In forma dopo il parto

A cura di Alessandro De Vettor


EPISIOTOMIA


Anche in caso di episiotomia e/o suturazioni avvenute a causa di lacerazioni durante il parto, prima di intraprendere un qualsiasi allenamento, bisogna attendere la rimozione dei punti e la completa guarigione della ferita.

 

EMORROIDI


Le emorroidi possono insorgere conseguentemente alla rottura dei vasi sanguigni a causa di un eccessiva pressione e sforzo durante il parto. Il problema può essere peggiorato dalla stipsi post-parto, che è un fenomeno molto comune. Anche in questo caso, è opportuno cominciare l'allenamento solo a guarigione completa e assenza della sintomatologia. Nel frattempo un'alimentazione ricca di fibre può aiutare.

 

CONTRAZIONE UTERINE


Statisticamente esse si verificano più frequentemente quando si partoriscono i figli successivi al primo, mentre possono essere assenti o poco presenti in seguito al parto del primo figlio. Sono causate dalle contrazioni fisiologiche dell'utero che riprende le dimensioni originarie, quindi non devono assolutamente allarmare. E' tuttavia consigliato non allenarsi in questi giorni per non accentuare ulteriormente le contrazioni, ma effettuare piuttosto degli esercizi di rilassamento.

 

DOLORE AI SENI


Si possono avvertire dei dolori ai seni quando avviene il processo di montata lattea. Solitamente essi si verificano verso il terzo giorno dopo il parto. Se i dolori non sono invalidanti ci si può tranquillamente allenare anche durante questo periodo. Ma attenzione: se si sta allattando si raccomanda di non praticate l'allenamento oltre quello indicato per quel periodo. In caso contrario un eccessivo accumulo di acido lattico all'interno del latte materno può alterarne la qualità  rendendolo poco gradevole al bambino con il rischio di compromettere l'allattamento.

 

SUDORAZIONE ECCESSIVA E RITENZIONE IDRICA


Come detto, subito dopo il parto, l'organismo, e in particolar modo l'utero, cominciano un processo di ritorno al loro stato normale. Questa trasformazione avviene sotto la spinta di modifiche ormonali che possono portare i ben noti sbalzi di umore, ma anche eccessiva sudorazione e ritenzione idrica. Non ci sono in questo caso controindicazioni all'allenamento. E' però particolarmente importante curare l'alimentazione, che se corretta ed equilibrata può dare un grosso contributo alla ripresa fisiologica.

 

SMAGLIATURE


E' normale che si producano durante la gravidanza, tendono a divenire meno evidenti e a ridursi poi con il passare del tempo. Nel caso delle smagliature la cosa migliore è prevenirle trattandole durante il periodo di gravidanza. Una volta apparse infatti risulta molto difficile se non impossibile eliminarle. I massaggi durante la gestazione con dell'olio essenziale di lavanda si sono dimostrati molto efficaci. Al di là del fatto estetico, le smagliature non presentano controindicazioni alla ripresa dell'allenamento.

 

STANCHEZZA


Lo stress del parto, la ripresa della vita quotidiana e, non per ultimo di importanza, il diventare mamma sono elementi che possono indurre periodi di eccessiva stanchezza derivanti da fasi di riposo di scarsa quantità e qualità. In questo caso sarebbe opportuno praticare delle semplici tecniche di rilassamento. Non ci sono però controindicazioni all'allenamento; anzi, un esercizio fisico svolto nel modo corretto aiuta a ritrovare l'equilibrio psico-fisico, con benefici per l'umore e la qualità del riposo.

 

CEFALEA


Altro sintomo che accomuna le donne nel post parto è il mal di testa. Questo è strettamente legato ai cambiamenti ormonali e agli sforzi sostenuti per il parto. Per alleviare i dolori, si è dimostrato molto utile il massaggio facciale e cranio-sacrale che, praticato da professionisti esperti, aiuta ad alleviare le tensioni accumulate. Attendere comunque l'assenza della sintomatologia prima di intraprendere l'allenamento.

 

APPETITO

 

Si potrebbe pensare: "cosa c'entra l'appetito con i dovuti accorgimenti prima dell'allenamento?". In effetti c'entra! Se si allatta si possono sperimentare "attacchi di fame" dovuti a squilibri degli zuccheri nel sangue a causa dell'impegno fisico profuso. In questo caso si dovrà fare particolare attenzione a non cedere alla tentazione di ricorrere a "cibi spazzatura" che, questi sì, potrebbero rallentare se non impedire il vostro recupero fisico. E' inutile allenarsi bene ed alimentarsi male! E' bene abituarsi ad effettuare dei piccoli spuntini quotidiani, sia a metà mattina che pomeriggio, con alimenti energetici, ma allo stesso tempo regolatori della glicemia. Frutta fresca, carote, finocchi, sedani, pomodori ecc. fanno al caso. Inoltre è bene cercare di bere molto, in quanto ciò incrementa la produzione di latte, ed evitate cibi speziati o troppo saporiti. Questi conferirebbero al late un sapore poco gradito dal vostro bambino. Riguardo gli aspetti alimentari si consiglia comunque di consultare un professionista qualificato per definire un  regime alimentare congruo alle esigenze vostre e del bambino (vedi anche http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/allattamento-alimentazione.html e relativi articoli associati).

 

« 1 2 3 »


ARTICOLI CORRELATI

Peso forma calcolo peso formaAutostima, sport e forma fisicaIn forma dopo il partoCross training, forma fisica e tipologie fisicheAllenamento Total Body per Ritrovare la Forma FisicaBraccia - Petto - Schiena - Spalle in Forma con i ManubriCasalinghe - Mantenersi in Forma con le Faccende DomesticheConsigli per ritornare in forma dopo l'estateCosa fare per tornare in forma dopo l’estateForma fisica in palestraForma perfetta? Ecco some si faGlutei in forma senza andare in palestraHome Fitness: benessere e forma fisica nella comodità di casa propriaIn Forma con l'Hula HoopIn Forma con l'Uso delle Polsiere e delle CavigliereIn forma dopo il parto - terza parte -In forma dopo le festeMagri e in Forma con la Body BandMantenersi in forma senza andare in palestraPhysical fitness testProva costume in forma per l'estate (parte seconda)Rimettersi in Forma col Total Body WorkoutRimettersi In forma dopo le festeTapis roulant: valutare la propria forma fisicaTornare in Forma - Giorno UnoUltimi giorni di sole per mettersi in forma all'apertoForma fisica su Wikipedia italianoPhysical fitness su Wikipedia ingleseIl travaglio di partoCorsi di accompagnamento al partoDepressione Post-PartoDepressione Post-Parto - Farmaci e CuraEpisiotomia (o Perineotomia)Lochiazioni e Perdite Post-PartumParto Cesareo - Taglio CesareoParto indottoRottura delle AcqueForcipeParto PrematuroEmorragia Post-partum - Cause e SintomiGravidanza dopo il partoGravidanza dopo il parto e difficoltà del puerperioGravidanza dopo il parto e le difficoltà del puerperioLa ginnastica Post-partoMethergin - Foglietto IllustrativoPartorire - le varie fasi del parto -Postparto e difficoltà del puerperioSintomi del travaglioSintomi Depressione post-partumCorsi di accompagnamento al parto - 2a parteCorsi di accompagnamento al parto - 3a parteCorsi di accompagnamento al parto - Quarta parteparto su Wikipedia italianoChildbirth su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 29/04/2016