Gravidanza: gli Esami da Fare

« articolo precedente - i primi controlli da effettuare in gravidanza

19a - 23a settimana

Ecografia ostetrica morfologica

Molto importante, perché consente di rilevare malformazioni fetali, anche se solo nel 30-70% dei casi dato che alcune di queste sono di difficile individuazione (si consiglia pertanto di sottoporsi all'esame in centri di provata esperienza). L'esame è esente dal ticket, e come tutte le indagini strumentali va prenotato con congruo anticipo.

Esame delle urine completo

Serve a valutare la funzionalità renale, la salute del fegato, ma anche l'eventuale presenza di diabete, gestosi o preeclampsia ed infezioni alle vie urinarie. In caso di batteriuria significativa al precedente controllo eseguire anche un'urinocoltura. L'esame è esente dal ticket.

Tra le indagini aggiuntive consigliabili in questo periodo, ma non esenti da ticket in condizioni normali, rientrano tutti quegli esami previsti nei periodi precedenti che non sono stati eseguiti, sono risultati anomali o dimostrano la mancata copertura anticorpale.

24a - 27a settimana

Glicemia, con minicurva da carico orale

Valuta la presenza di eventuali stati diabetici e prediabetici; questi ultimi tendono ad essere aggravati dalla gravidanza (diabete gestazionale). In questo periodo è indicata anche la cosiddetta minicurva da carico di glucosio (GCT: glicemia dopo assunzione orale di una soluzione acquosa di 50g di glucosio). L'esame è esente dal ticket. Se positivo è consigliabile eseguire la curva da carico orale di glucosio standard 100g (OGTT).

Esame delle urine completo

Serve a valutare la funzionalità renale, la salute del fegato, ma anche l'eventuale presenza di diabete, gestosi o preeclampsia ed infezioni alle vie urinarie. In caso di batteriuria significativa al precedente controllo eseguire anche un'urinocoltura. L'esame è esente dal ticket.

Tra gli esami aggiuntivi consigliabili in questo periodo ricordiamo la ricerca di anticorpi specifici (vedi periodi precedenti), e la flussimetria doppler delle arterie uterine. Quest'ultimo esame è indicato soprattutto se l'ecografia morfologica ha evidenziato anomalie (in tal caso è esente dal ticket).

28a - 32 a settimana

Ecografia ostetrica

Quest'ecografia, detta anche biometrica, serve a valutare la crescita e l'anatomia fetale, evidenziando eventuali malformazioni sfuggite alla precedente ecografia morfologica (eseguita tra la 19a e la 22a settimana di gravidanza).

Emocromo completo + ferritina

Esame condotto su un piccolo campione di sangue, al fine di valutare la concentrazione della sua componente cellulare - altrimenti detta corpuscolata - costituita da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Quest'analisi è quindi importante per stabilire se esistono anomalie a carico delle cellule ematiche o eventuali deficit di ferro (segnalati da bassi livelli di ferritina, il cui dosaggio è particolarmente indicato qualora si rilevi una riduzione del volume globulare medio). Pertanto, se necessario, da questo periodo la gestante inizia ad integrare la propria alimentazione con supplementi di ferro. L'esame è esente dal ticket.

Esame delle urine completo

Serve a valutare la funzionalità renale, la salute del fegato, ma anche l'eventuale presenza di diabete, gestosi o preeclampsia ed infezioni alle vie urinarie. In caso di batteriuria significativa al precedente controllo eseguire anche un'urinocoltura. L'esame è esente dal ticket.

Tra gli esami aggiuntivi consigliabili in questo periodo ricordiamo la ricerca di anticorpi specifici nei casi sopra-menzionati. Inoltre, in caso di scarsità del liquido amniotico, crescita fetale insufficiente od ulteriori indicazioni, si esegue anche una flussimetria doppler delle arterie ombelicali e di altri distretti fetali

33a - 37 a settimana

HBsAG, HCV

Questi esami rivelano l'eventuale presenza di epatiti virali in corso (epatite B e C). In caso di rischio amnestetico (sulla base dei fattori di rischio della gestante), si può ripetere - sempre beneficiando dell'esenzione ticket - anche il test per l'HIV.

Test di Coombs

Si ripete in caso di incompatibilità AB0, ovvero marito di gruppo sanguigno diverso dalla moglie (padre di gruppo A, B o AB diverso dalla madre che presenta un gruppo zero).

Emocromo completo

Esame condotto su un piccolo campione di sangue per valutare la concentrazione della sua frazione cellulare, altrimenti detta corpuscolata e costituita da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Quest'analisi è quindi importante per per stabilire se esistono anomalie a carico delle cellule del sangue. L'esame è esente dal ticket.

Esame delle urine completo

Serve a valutare la funzionalità renale, la salute del fegato, ma anche l'eventuale presenza di diabete, gestosi o preeclampsia ed infezioni alle vie urinarie. In caso di batteriuria significativa al precedente controllo eseguire anche un'urinocoltura. L'esame è esente dal ticket.

Tra gli esami aggiuntivi consigliabili in questo periodo rientrano l'elettrocardiogramma, il tampone vaginale e rettale per la ricerca dello streptococco B (meglio verso la 36a settimana), e tutti quegli esami previsti nei precedenti periodi ma che non sono stati eseguiti, hanno mostrato risultati anomali o hanno evidenziato la mancata copertura anticorpale (IgG ed IgM negative per toxoplasma e citomegalovirus).

38a - 39 a settimana

Esame delle urine completo

Serve a valutare la funzionalità renale, la salute del fegato, ma anche l'eventuale presenza di diabete, gestosi o preeclampsia ed infezioni alle vie urinarie. In caso di batteriuria significativa al precedente controllo eseguire anche un'urinocoltura. L'esame è esente dal ticket.

Tra gli esami aggiuntivi consigliabili in questo periodo (a pagamento in assenza di giustificazioni precise circa la loro effettuazione) ricordiamo la cardiotocografia, che permette di indagare il benessere fetale attraverso lo studio del battito cardiaco, ma anche la presenza o assenza di contrazioni uterine. Importante è anche la valutazione della quantità di liquido amniotico o il diametro della sacca principale di liquido, per evidenziare eventuali condizioni che rendano consigliabili controlli ravvicinati o l'espletamento del parto.

Dopo la 40a settimana

Ecografia ostetrica

Importante per la valutazione di liquido amniotico e placenta; è affiancata alla cardiotocografia (CTG) a giorni alterni (entrambe le prestazioni sono esenti dal ticket).

Dopo la 41a settimana di gravidanza la valutazione diviene strettamente ospedaliera con ricovero in vista del parto.

Se la gravidanza è a rischio, in regime di ricovero ospedaliero saranno eseguiti tutti gli esami del caso, come la flussimetria doppler ed il profilo biofisico fetale.


Oltre a tutti gli esami già consigliati in gravidanza, si ricorda che è opportuno controllare settimanalmente il proprio peso corporeo e la pressione arteriosa, annotandone i valori su apposito diario. E' inoltre molto utile iscriversi ad un apposito corso di accompagnamento al parto.

 


Ultima modifica dell'articolo: 10/11/2016