Formicolio alla Mano Destra

Generalità

Il formicolio alla mano destra è un disturbo che si presenta come una sensazione di pizzicore o inusuale senso di intorpidimento. Questa manifestazione può coinvolgere il palmo, il polso e/o le dita.

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/01/03/formicolio-mano-destra-orig.jpeg

All'origine del formicolio alla mano destra possono esserci diverse cause. Nella maggior parte dei casi, questo sintomo dipende dalla sindrome del tunnel carpale, ma può risultare anche da tendinopatie, infezioni, artrosi e problemi alla colonna vertebrale. Talvolta, il formicolio alla mano destra risulta da condizioni non patologiche (sforzi intensi, posture scorrette, esecuzione di lavori manuali impegnativi e ripetitivi nel corso del giorno ecc.) o malattie sistemiche (carenze vitaminiche, diabete, stress ecc.).

La ripetizione di movimenti di flesso-estensione del polso (in minor misura, anche la flessione delle dita) aumenta il rischio di sperimentare tale sintomo. Altri fattori che possono predisporre al formicolio alla mano destra comprendono traumi locali, gravidanza, vibrazioni e basse temperature.

Il trattamento varia, per natura ed entità, a seconda della condizione o della patologia sottostante che ha determinato la comparsa del sintomo. Per questo motivo, è opportuno che venga effettuata una corretta diagnosi da parte di un medico esperto.

Cos’è

Il formicolio alla mano destra è un sintomo piuttosto comune, specialmente nel sesso femminile. Questa manifestazione può dipendere da patologie della mano e del polso (locali) oppure sono correlate a condizioni che coinvolgono altri distretti dell'organismo (es. diabete, carenze vitaminiche, ipotensione ecc.).

Il formicolio alla mano destra può manifestarsi in associazione con fitte, perdita della sensibilità alle dita, mani fredde o calde, debolezza, sensazioni di torpore e pizzicore, in assenza o in presenza di dolore.

La mano è la porzione terminale dell'arto superiore, composta da:

  • Polso: funge da collegamento con l'avambraccio;
  • Metacarpo: è la sezione più ampia, costituita dalle ossa del dorso;
  • Cinque dita: ciascuna di esse è formata da tre falangi; i loro movimenti di flessione ed opposizione conferiscono alla mano la capacità prensile.

La mano contiene almeno 27 ossa, coinvolte in varie articolazioni.

Cause

Il formicolio alla mano destra può essere ricondotto a numerosi fattori: qualche volta si tratta di un disturbo banale e passeggero, altre volte indica una problematica sottostante decisamente più severa.

Le cause principali sono:

  • Sindrome del tunnel carpaleIl formicolio alla mano destra è spesso associato alla sindrome del tunnel carpale. Questa malattia prende il nome da una struttura composta da ossa e legamenti, situata tra la parte interna del polso ed il palmo della mano, all'interno della quale decorre il nervo mediano, responsabile della funzione motoria e sensitiva dell'arto. All'origine della sindrome del tunnel carpale possono esservi due cause: un restringimento del lume del canale oppure un aumento del volume dei tendini che vi scorrono all'interno. In entrambi i casi, il risultato è lo stesso: il nervo si schiaccia, scatenando i sintomi. Il restringimento del lume del tunnel carpale può essere dovuto a cambiamenti ormonali (gravidanza, menopausa), artrosi, diabete, ipotiroidismo e pregresse fratture del polso. La sindrome può risultare anche da tendiniti o semplici infiammazioni associate all'uso scorretto della mano. Oltre ad avvertire inusuali formicolii e senso di intorpidimento, la persona che ne è affetta sperimenta diminuzione della sensibilità e dolore, che talvolta si estende a tutto il braccio. I disturbi riguardano anche la funzionalità, soprattutto del pollice, i cui muscoli risultano indeboliti e la forza di prensione è ridotta. I sintomi del tunnel carpale tendono a peggiorare di notte (cioè quando aumenta la stasi venosa e si riduce lo spazio a disposizione del nervo all'interno del tunnel carpale) ed al risveglio, quando il polso è costretto in posizione di estensione o di flessione forzata. I disturbi si accentuano anche quando si continua a piegare e sforzare le articolazioni di polso e dita. Pertanto, sono a rischio i lavori ripetitivi, come quelli eseguiti da casalinghe, informatici, cuochi e sarti.
  • Errate abitudini – In molti casi, il formicolio alla mano destra è correlato al mantenimento di posture scorrette ed all'esecuzione di lavori manuali impegnativi, per lunghi periodi. L'uso prolungato del mouse del computer può predisporre, ad esempio, ad una tendinite, cioè ad un'infiammazione del tendine che collega il muscolo abduttore e consente il movimento del pollice. Questa condizione, detta anche sindrome di De Quervain, è causata dai continui e ripetitivi movimenti cui è costretta la mano di chi usa il computer. A sviluppare tale problematica sono soprattutto le persone che, per lavoro, compiono movimenti precisi e ripetitivi (es. programmatori e disegnatori). Anche dormire in una posizione scorretta, ad esempio tenendo i gomiti piegati, può provocare una compressione dei nervi ed una riduzione dell'afflusso di sangue agli arti. Questo determinerà, al risveglio mattutino, una sensazione di formicolio intenso.
  • Contrattura di Dupuytren – Questa condizione consiste nella progressiva retrazione dell'aponeurosi palmare, una sorta di rivestimento che si estende sul palmo della mano, immediatamente sotto la cute, e ricopre i tendini, i muscoli ed i nervi. Nel tempo, tale processo determina la perdita della funzione delle mani per l'impossibilità di estendere una o più dita.
  • Artrosi – Il formicolio può dipendere da processi degenerativi artrosici dell'arto (artrosi della mano) o della colonna vertebrale (soprattutto del tratto cervicale). Ciò si verifica per l'assottigliamento della cartilagine, cioè di quel tessuto resistente ed elastico che ricopre le articolazioni; nel tempo, le ossa iniziano a sfregare l'una contro l'altra, provocando infiammazione e dolori. Il formicolio alla mano destra può dipendere anche dalla sindrome dello stretto toracico (insieme di manifestazioni accomunate da fenomeni di irritazione, trazione e compressione delle strutture vascolari e nervose che decorrono dalla regione cervicale all'ascella).
  • Tendinopatie – Il formicolio localizzato alla mano destra può manifestarsi anche in caso di processi patologici che colpiscono i tendini, quali tendinite o tenosinovite.
  • Traumi – Il formicolio può essere conseguenza di eventi traumatici, quali una pregressa frattura, una schiacciamento o una caduta con impatto sulle mani.
  • Diabete – Nel diabete mellito, il formicolio alla mano destra assume una caratteristica distribuzione a guanto e si associa ad un'intensa sensazione di bruciore.
  • Disturbi neurologici – Il formicolio alla mano può essere correlato a neuropatie centrali o periferiche, più o meno gravi. In qualche caso, questo sintomo dipende dalla compressione del nervo mediano del polso o da lesioni dei nervi sensitivi della mano; altre volte può essere la spia della sclerosi multipla o dell'attacco ischemico transitorio (TIA).
  • Problemi di circolazione – Talvolta, il formicolio alla mano destra può risultare anche da disfunzioni vascolari (es. vasculite e fenomeno di Raynaud), soprattutto se questo sintomo è continuo e persistente. Inoltre, l'origine del disturbo può essere attribuita all'ipotensione ed a disturbi cardiaci di varia entità.
  • Ansia e stress eccessivo – Tra le possibili cause del formicolio alla mano destra rientrano anche un forte stress e l'ansia persistente; la sindrome da iperventilazione scatenata da un attacco di panico provoca tipicamente parestesie a mani, piedi e regione periorale, con agitazione, vertigini, spasmi e debolezza.
  • Altre cause – Il formicolio alla mano destra può manifestarsi in caso di:

Anche l'abuso di alcool può predisporre a tale manifestazione. Durante la gravidanza, il formicolio alla mano destra può comparire a causa della ritenzione idrica. Questa manifestazione può rappresentare anche l'effetto collaterale di alcuni farmaci, tra cui pillola anticoncezionale, antiepilettici, antibiotici, calmanti, anestetici e sedativi.

Le cause non patologiche di questo disturbo riguardano essenzialmente gli sforzi eccessivi (es. portare i sacchetti pesanti della spesa per un lungo tragitto), l'uso prolungato del mouse del computer ed il mantenere una posizione scorretta durante il giorno o la notte.

Sintomi e Complicazioni

Il formicolio alla mano destra può manifestarsi con diversi sintomi locali, come:

  • Perdita della sensibilità alle dita;
  • Estremità fredde o calde;
  • Debolezza o impotenza funzionale con ridotta forza di prensione;
  • Sensazioni di torpore e pizzicore;
  • Dolore alle dita (non è sempre presente);
  • Difficoltà a svolgere semplici gesti quotidiani (pettinarsi, prendere un barattolo, allacciarsi la camicia, aprire una porta con le chiavi ecc.).

A seconda della causa scatenante, il formicolio alla mano destra può associarsi ad altri disturbi. In ogni caso, è bene rivolgersi al medico per gli accertamenti diagnostici adatti al proprio caso.

Quando si manifesta?

Il formicolio può presentarsi in alcuni momenti della giornata come, ad esempio, la mattina appena svegli oppure dopo aver effettuato particolari attività. In alcuni pazienti, invece, questo disturbo può comparire in maniera variabile e dipende dalla patologia associata.

In base al momento della giornata, il formicolio alla mano destra si può manifestare:

  • Al mattino: al risveglio, è spesso correlato alla posizione errata che si assume durante il riposo notturno.
  • Nel corso della giornata: si può presentare per cause patologiche o quando, per molto tempo, si è tenuta la stessa posizione (esempio: andare in bici o lavorare al computer).
  • Durante la notte: possono dipendere dalla posizione che si assume durante il sonno.

Il formicolio alla mano destra può durare per poche ore o per un giorno, poi scompare; altre volte, il disturbo è di tipo intermittente o continuo, persistente e si accompagna a dolore.

Diagnosi

Il formicolio alla mano destra non è una malattia, bensì un sintomo che dovrebbe essere approfondito al fine di scoprire quale sia la causa. Dal punto di vista diagnostico vengono utilizzati, a seconda dei singoli casi, vari esami strumentali, tra cui: radiografia, ecografia o elettromiografia.

Pertanto, quando il formicolio alla mani destra è persistente o ricorrente, è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico, il quale potrà indicare il trattamento più adeguato.

Terapia

La gestione del formicolio alla mano destra dipende dalla causa che ne è responsabile.

Se la patologia sottostante è lieve ed i sintomi associati sono blandi, il medico può impostare un trattamento conservativo.

Nella maggior parte dei casi, quest'approccio prevede:

Se il formicolio alla mano destra è causato da problemi circolatori lievi o dallo stress, potrebbero essere utili dei rimedi naturali, come l'omeopatia o la fitoterapia. Per migliorare la circolazione, in particolar modo, sono consigliati: mirtillo nero, biancospino, zenzero, valeriana, passiflora o melissa.

Chi soffre di formicolio alla mano destra potrebbe trarre beneficio dalla fisioterapia. In tal caso, è prevista l'esecuzione di una serie di movimenti mirati, in grado di alleviare il dolore e la sensazione di contrattura e di formicolio. Tuttavia, occorre sapere che questi rimedi non sempre sono risolutivi, ma permettono di migliorare la situazione e di ottenere risultati più efficaci con i trattamenti successivi.

Quando la patologia è più accentuata e, oltre al formicolio alla mano destra, subentrano anche dolore, impotenza funzionale e perdita di sensibilità alle dita, è possibile venga indicato un intervento chirurgico.

Ultima modifica dell'articolo: 14/03/2018