Eutirox

Eutirox è il nome commerciale di un farmaco a base di levotiroxina sodica (o L-tiroxina sodica). Questo principio attivo è un analogo sintetico dell'ormone T4, indicato nell'ormonoterapia sostitutiva dell'ipotiroidismo. In pratica, l'assunzione di eutirox sopperisce alla carenza di tiroxina provocata dalla ridotta attività della tiroide.

EutiroxGrazie all'elevato grado di purezza e all'attività costante, l'introduzione nel mercato farmaceutico di eutirox ed analoghi (synthroid), ha gradualmente mandato in pensione la polvere di tiroide essiccata (bovina o porcina). La tiroxina sintetica presenta notevoli vantaggi anche nei confronti dell'altro ormone tiroideo di sintesi, chiamato T3 o triiodotironina. Gli analoghi di quest'ultimo ormone, infatti, hanno un'emivita di 24 ore contro gli 8 giorni di eutirox e simili, che per questo risultano meglio accettati dal paziente (è sufficiente una sola assunzione giornaliera). Il T4, inoltre, è di fatto un pro-ormone, che viene convertito a T3 aumentando notevolmente la propria attività; la somministrazione di eutirox ed analoghi, quindi, permette di ottenere un effetto più fisiologico, perché capace di riprodurre i livelli fisiologici sia di T3 che di T4.

La terapia dell'ipotiroidismo con eutirox mira a normalizzare i livelli di TSH, l'ormone ipofisario che stimola la tiroide a produrre T3 e T4: se la ghiandola funziona troppo, l'organismo cerca di compensare diminuendo la secrezione di TSH, viceversa, l'ipotiroidismo è tradizionalmente accompagnato ad elevati valori ematici di TSH. Per quanto detto, l'assunzione di una dose eccessiva di eutirox comporta una discesa del TSH al di sotto dei valori fisiologici.

Proprio per l'esigenza di personalizzare la terapia, l'eutirox è disponibile in compresse da 25, 50, 75, 100, 125, 150, 175 e 200 mcg di levotiroxina sodica.

Eutirox per dimagrire ed effetti collaterali

La somministrazione di ormoni tiroidei stimola in maniera significativa il metabolismo corporeo, aumentando il dispendio energetico quotidiano. Non a caso, alcuni sintomi tipici dell'ipertiroidismo sono rappresentati da cospicua sudorazione, rapido dimagrimento e ridotta tolleranza alle alte temperature.

L'utilizzo di eutirox per dimagrire non è scevro da rischi; dosi eccessive possono provocare tachicardie, dolore anginoso, tremori, crampi della muscolatura scheletrica, vampate di calore, diarrea, nausea, aritmie ed insonnia. L'abuso cronico del farmaco, inoltre, può alterare in modo permanente la funzionalità della tiroide, trasformando una persona sana in una persona malata. Gli effetti collaterali dell'eutirox risultano più temibili per i soggetti colpiti da infarto miocardico, angina pectoris, miocardite o insufficienza cardiaca con tachicardia. Per tutti questi effetti collaterali, il medicinale non viene normalmente impiegato nel trattamento dell'obesità .

Qualora nella vostra incoscienza decidiate comunque di assumere l'eutirox al solo scopo di dimagrire, potete limitarne gli effetti collaterali (certo non eliminarli...) seguendo alcuni semplici consigli: non eccedere le dosi consigliate (max 200 mcg/die); iniziare il ciclo con un dosaggio molto basso (25-50 mcg/die), aumentandolo poi con gradualità (+25 mg ogni uno o due giorni). Il trattamento non dovrebbe essere protratto oltre i 30 giorni e non va mai sospeso bruscamente: la dose quotidiana di eutirox va ridotta di 25-50 mcg ogni due o tre giorni. Un ultimo consiglio? evitate di assumere eutirox per dimagrire, potreste pagarne a caro prezzo gli effetti collaterali.