Esterasi Leucocitaria

L'esterasi leucocitaria è un enzima sintetizzato dai globuli bianchi, con la capacità di degradare le proteine della matrice connettivale; per questo è altrimenti nota come elastasi dei neutrofili o elastasi granulocitaria.

Esterasi leucocitariaStick per testare l'attività esterasica dei leucociti sono usati di frequente in ambito clinico; quando queste striscette vengono poste a contatto con fluidi biologici come l'urina, variano il proprio colore in presenza di esterasi leucocitaria, assumendo tonalità tanto più intense quanto maggiore è la concentrazione dell'enzima.

La presenza di quantità significative di leucociti nelle urine è spia di una probabile infezione delle vie urinarie. L'esame di riferimento per valutare la presenza di globuli bianchi è la ricerca microscopica degli stessi, sempre più spesso sostituita da metodiche automatizzate di recente introduzione (citometria urinaria di flusso); in questo contesto la valutazione dell'esterasi leucocitaria urinaria si propone come un test particolarmente rapido, pratico ed economico. Tuttavia, l'affidabilità di questo esame non è ottimale; statisticamente parlando, la sensibilità e la specificità del test sono variabili ed aumentano con la concentrazione batterica nelle urine. Così, con 105 CFU/ml la sensibilità raggiunge il 69-98% e la specificità il 59-96% (Wilson, Clin Infect Dis, 2004; 38:1150). L'esterasi leucocitaria può essere erroneamente positiva in caso di contaminazione con secrezioni vaginali, presenza di granulociti eosinofili o di Trichomonas, e può essere erroneamente negativa in presenza di antibiotici (per es. tetraciclina), boro, acido ascorbico od ossalato.

Per migliorare l'affidabilità del test, l'esame dell'esterasi leucocitaria viene affiancato alla valutazione dei nitriti urinari; se il soggetto risulta positivo ad entrambi gli esami è assai probabile la presenza di un'infezione urinaria in corso. Con l'utilizzo simultaneo dei nitriti, infatti, la specificità può raggiungere il 98-100%.

Dinanzi ad una positività per l'esterasi leucocitaria, il medico può decidere di effettuare approfondimenti diagnostici, come l'esame del sedimento urinario o l'urinocoltura con antibiogramma.