Esame delle feci

L'esame delle feci consiste nell'analisi di un campione fecale raccolto dal paziente secondo le modalità prescritte dal medico. Tale esame comprende valutazioni macroscopiche (aspetto, colore, odore, consistenza), chimiche (pH, acidi grassi, sangue ed altri contenuti) e microbiologiche (coprocoltura e ricerca di parassiti). Esami feciL'esame delle feci può quindi rivelarsi di grande aiuto nella diagnosi di alcune infezioni e malattie che interessano l'intestino, il fegato od il pancreas. Eventuali anomalie possono comunque essere prodotte semplicemente da quanto mangiato o da farmaci assunti.

Riguardo l'importanza delle modalità di raccolta, in genere il campione fecale dev'essere: privo di contaminazioni di urina, sangue mestruale od acqua del wc, raccolto dopo igiene anale con acqua tiepida (senza disinfettanti) tramite l'apposita spatolina, posto in un contenitore sterile acquistabile in farmacia o fornito direttamente dal laboratorio, quindi refrigerato subito dopo il prelievo.

Articoli di approfondimento sugli esami delle feci




Ultima modifica dell'articolo: 02/05/2016