Emosiderina

Ferritina ed Emosiderina

Ruolo biologico e significato clinico

L'emosiderina è un composto organico eterogeneo, formato essenzialmente da un guscio proteico che racchiude sali di ferro; stiamo infatti parlando di una delle due forme di stoccaggio del minerale nell'organismo.

Il compartimento di deposito rappresenta il 20-30% del ferro corporeo; questo minerale, tuttavia, non viene immagazzinato come tale, bensì legato a specifiche proteine. EmosiderinaSi riconoscono così due distinte forme di stoccaggio, chiamate ferritina ed emosiderina. Quest'ultima deriva dalla prima, dato che un terzo circa della ferritina circolante si complessa in aggregati più stabili ed insolubili. L'emosiderina - contenuta in questa sorta di granuli ripieni di molecole di ferritina semidigerite - si ritrova soprattutto nelle cellule del sistema monocito-macrofagico del midollo osseo e della milza, e nelle cellule epatiche di Kupffer. La ferritina, è invece virtualmente contenuta in tutte le cellule del corpo (principalmente negli epatociti) e nei fluidi tissutali (ad esempio nel plasma in minime concentrazioni).

Rispetto a quello racchiuso nella ferritina, il ferro di deposito contenuto nell'emosiderina risulta di più difficile metabolizzazione; in caso di necessità è quindi lentamente disponibile. L'emosiderina, inoltre, contiene più ferro e meno proteine rispetto alla ferritina e non risulta solubile in acqua.

Per quanto detto, non sorprende che la concentrazione corporea di ferro condizioni la distribuzione tra ferritina ed emosiderina; in particolare, a bassi livelli di deposito il ferro è stoccato principalmente come ferritina, mentre all'aumentare dell'elemento la quota di emosiderina cresce in modo proporzionale.

Emosiderina Alta - Cause

Un eccessivo apporto di ferro tramite farmaci, alimenti, integratori o trasfusioni, può essere responsabile di sovraccarichi, che vanno sotto il nome di emosiderosi od emocromatosi secondaria.

Importanti depositi di emosiderina si formano anche negli organi interessati da emorragie, infarti o traumi, oltre che nei disturbi del metabolismo con eccessivo accumulo di ferro nei tessuti (emocromatosi).

Emosiderina Bassa - Cause

La carenza o assenza di emosiderina a livello midollare è il primo segno di un deficit di ferro nell'organismo, come avviene nelle anemie sideropeniche di una certa gravità.

La presenza di emosiderina nelle urine, invece, è spia di emolisi intravoscolare.



ARTICOLI CORRELATI

Ferro ed Endurance - Le funzioni del FerroFerroFerro e alimentazioneCarenza di ferroIntegratori di ferroAlimenti ricchi di ferroFarmaci per curare l'EmocromatosiDieta contro l'Anemia dell'AtletaEmocromatosiAnemia: Sai Cos'è e come si Combatte? QuizFerro Grad C - Foglio IllustrativoFerro in gravidanzaFerro-Grad - Foglio IllustrativoAnemia e sport Carenza di ferro nell'atletaAnemia sideropenica: Cause e SintomiAssorbimento del ferroEmopessinaFerlixit - Foglietto IllustrativoFerritinaFerro ed Endurance - Fabbisogno di Ferro nello sportivoFerro ed Endurance - L'Eccesso di FerroFerro ed Endurance - Scelta dell'integratore di ferroFerro ematicoFerro Grad Folic - Foglietto IllustrativoFerro negli alimentiFerrofolin - Foglietto IllustrativoFERROFOLIN ® Ferro + acido folicoFERROGRAD ® - Solfato ferrosoImportanza del Ferro nella Dieta. QuizIntrafer - Foglietto IllustrativoNiferex - Foglietto IllustrativoSideremiaTardyfer - Foglietto IllustrativoE172 Ossido di Ferro - Idrossido di FerroFeraccru - Maltolo Ferricoferro su Wikipedia italianoIron su Wikipedia ingleseAnemiaDieta per l'AnemiaAnemia perniciosaAnemia falciformeAcido Folico ed AnemiaFarmaci per la cura dell'Anemia PerniciosaAnemieFarmaci per la cura dell'Anemia FalciformeRimedi per l'AnemiaAnemia AplasticaAnemia in Gravidanza - Anemia GravidicaFarmaci per la cura dell'Anemia Sideropenica2,3 DifosfogliceratoAnemia da carenza di folati: Cause e SintomiAnemia falciforme - Sintomi e cureAnemia su Wikipedia italianoAnemia su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 01/11/2016