Defedato, defedazione

L'aggettivo defedato viene riservato agli individui in in un grave stato di deperimento organico, conseguente a malattie Defedazionepiù o meno gravi, a tossicodipendenze e/o a denutrizione/malassorbimento. L'aggravarsi di questa debilitazione generale porta alla cachessia o stato cachettico.

I soggetti defedati, e ancor più quelli cachettici, appaiono magri (perdita di massa muscolare), pallidi e languidi, e sono predisposti a svariate malattie opportunistiche, dalle quali un organismo sano ed in salute è perfettamente in grado di difendersi.



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015