Congiuntivite nel Bambino

Generalità

La congiuntivite nei bambini è un disturbo ampiamente diffuso, ma che non dev'essere sottovalutato, in modo da scongiurare l'insorgenza di complicazioni che possono essere anche gravi.
Congiuntivite nei BambiniLa congiuntivite è un'infiammazione della congiuntiva, che può essere scatenata da diversi fattori.
In genere, la congiuntivite nei bambini è un disturbo facilmente diagnosticabile e curabile; tuttavia, qualora si sospetti che il proprio bambino possa essere affetto da congiuntivite, è sempre necessario rivolgersi al pediatra.

Cause

Le principali cause che possono scatenare la congiuntivite nei bambini sono le infezioni batteriche, le infezioni virali e le allergie. In questi casi, si parla rispettivamente di: congiuntiviti batteriche, congiuntiviti virali e congiuntiviti allergiche.
Altre cause che potrebbero favorire l'insorgenza della congiuntivite nei bambini sono la presenza di corpi estranei e la penetrazione di sostanze chimiche nell'occhio; in questi casi, quindi, si parla di congiuntiviti irritative.
Infine, anche l'eventuale ostruzione del dotto lacrimale potrebbe favorire la comparsa di questo disturbo, in particolar modo nei neonati.

Contagio

Quando all'origine della congiuntivite nei bambini vi è un'infezione batterica o virale, la sua trasmissione può avvenire facilmente attraverso il contatto diretto con il bambino o con oggetti che possono essere contaminati dai microorganismi responsabili dell'infezione (asciugamani, indumenti, lenzuola, ecc.).
Il contagio avviene molto facilmente anche nei luoghi frequentati da bambini, come asili e scuole. È proprio per questa ragione che nel caso in cui il bambino sia affetto da congiuntivite infettiva, sarebbe bene lasciarlo a casa fino al completamento della terapia farmacologica prescritta dal medico.

Sintomi e Complicazioni

I sintomi della congiuntivite nei bambini possono essere differenti a seconda della causa che ha scatenato l'infezione. Ad ogni modo, alcuni sintomi sono comuni a tutte le forme di congiuntivite, fra questi ritroviamo:

Sintomi tipici delle congiuntiviti infettive, sono: fotofobia, edema palpebrale, iperemia e formazione di pus (in particolare, nella forma batterica).
Se non tempestivamente diagnosticata o se non adeguatamente trattata, la congiuntivite di origine infettiva può arrivare a coinvolgere la cornea, provocando conseguenze anche gravi.

Terapia

Naturalmente, il trattamento farmacologico della congiuntivite nei bambini dipende dalla causa che l'ha provocata e che dev'essere accertata dal medico.
Ad ogni modo, indipendentemente dal tipo di principio attivo impiegato, per il trattamento della congiuntivite nei bambini si è soliti ricorrere all'utilizzo di formulazioni farmaceutiche adatte alla somministrazione oculare, come i colliri.
Nel caso della congiuntivite batterica, pertanto, il medico prescriverà la somministrazione di colliri antibiotici. Fra i principi attivi che si possono impiegare ricordiamo la tobramicina (Tobradex®, Tobral®).
Nel caso in cui, invece, la congiuntivite sia di tipo allergico, il medico può prescrivere la somministrazione di colliri antistaminici. Tuttavia, in questi casi sarebbe bene portare il bambino da un allergologo, il quale valuterà il problema dell'allergia nel suo insieme istituendo la terapia più idonea per ciascun caso.
Infine, nel caso in cui la congiuntivite sia scatenata da infezioni virali, solitamente, il trattamento farmacologico con antivirali non è previsto; in questi casi, generalmente, il medico si limita a prescrivere una terapia con antinfiammatori per alleviare i sintomi del disturbo ed eventualmente una terapia con colliri antibiotici per prevenire l'insorgenza di possibili sovrainfezioni batteriche.
Come affermato, la scelta della terapia spetta solo ed esclusivamente al medico; pertanto, è assolutamente sconsigliato il trattamento fai da te della congiuntivite nei bambini, poiché l'uso improprio di farmaci potrebbe essere dannoso e controproducente.

Accortezze e Precauzioni

La congiuntivite nei bambini è un disturbo molto fastidioso, ma se viene correttamente trattato può risolversi in maniera piuttosto semplice.
Fortunatamente, in molti casi, l'insorgenza della congiuntivite infettiva può essere prevenuta adottando semplici accorgimenti, quali:

  • Pulire spesso e accuratamente gli occhi del bambino, avendo però l'accortezza di lavare le proprie mani prima di procedere con la pulizia;
  • Insegnare al bambino a non toccarsi gli occhi, specialmente con le mani sporche;
  • Se un membro della famiglia è affetto da congiuntivite infettiva, evitare il contatto diretto con il bambino;
  • Non condividere asciugamani, lenzuola, indumenti, ecc. con altri membri della famiglia affetti da congiuntivite infettiva.

Ultima modifica dell'articolo: 09/09/2016