Cisti Follicolare

Generalità

La cisti follicolare è la più comune cisti ovarica di tipo funzionale.
Ripiene di liquido e prive di caratteristiche tumorali, le cisti follicolari colpiscono soprattutto le donne in età riproduttiva.

Cisti follicolare e Cisti ovarica

Nella maggior parte dei casi, risultano asintomatiche – ossia non causano sintomi – e tendono a sparire spontaneamente nell'arco di qualche settimana. Più raramente, possono causare sintomi (tra cui dolore pelvico, senso di pressione, nausea e vomito) e richiedere l'intervento del medico.
Le cause di cisti follicolari sono da ricercarsi in un'anomalia del ciclo mestruale e, nello specifico, in un inappropriato processo di separazione tra follicolo e cellula uovo.
In genere, per stabilire la presenza di una cisti follicolare, sono fondamentali: l'esame obiettivo, l'anamnesi e un esame ecografico delle ovaie.

Breve ripasso di cosa sono le cisti ovariche

Le cisti ovariche sono sacche ripiene di materiale liquido o solido, che si possono formare all'esterno o all'interno delle ovaie di una donna.

Nella maggior parte dei casi, sono qualcosa di fisiologico, che dipende dal ciclo mestruale; più raramente, sono la conseguenza di tumori benigni o maligni, oppure di condizioni patologiche come l'endometriosi o l'ovaio policistico.
In ambito medico, le cisti ovariche fisiologiche prendono il nome di cisti funzionali, mentre le cisti ovariche dovute a una condizione patologica sono dette cisti patologiche (o non funzionali).

Cos'è una cisti follicolare?

Una cisti follicolare è una cisti ovarica di tipo funzionale.
Quindi, in base a quanto detto poc'anzi, è una cisti che dipende da processi fisiologici e non da particolari condizioni morbose.


Altri esempi di cisti funzionali sono le cosiddette cisti luteali e le cosiddette cisti tecali.

CARATTERISTICHE

La cisti follicolare è ripiena di liquido biancastro e può avere sede sia all'interno che all'esterno delle ovaie.
Non è un tumore maligno e, in genere, si risolve in maniera del tutto spontanea, senza conseguenze.

EPIDEMIOLOGIA

La cisti follicolare è il tipo di cisti ovarica, in assoluto, più diffuso.
In genere, interessa le donne in età riproduttiva.

Cause

Durante la prima parte del processo di ovogenesi umana, la futura cellula uovo comincia il proprio processo di maturazione all'interno di una struttura protettiva, chiamata follicolo.
Non appena la cellula uovo è matura – quindi pronta per un'eventuale fecondazione – si innesca un segnale ormonale, che determina la rottura del follicolo e la fuoriuscita della stessa cellula uovo in direzione delle tube di Falloppio e dell'utero (ovulazione).


Ovulazione

Tralasciando ciò che accade poi, in alcune circostanze il sopraccitato meccanismo – ossia il distacco della cellula uovo dal follicolo su stimolo ormonale – non avviene in maniera corretta e la cellula uovo rimane confinata all'interno del follicolo. La permanenza anomala della cellula uovo all'interno del follicolo fa sì che quest'ultimo si riempia di liquido, dando origine a una sacca.
Tale sacca non è altro che la cosiddetta cisti follicolare.

FATTORI DI RISCHIO

I medici concordano che, per una donna, siano fattori di rischio di cisti follicolare:

  • Avere una storia passata di cisti ovariche;
  • Avere un ciclo mestruale irregolare;
  • Avere avuto la prima mestruazione alquanto precocemente (11 anni o meno);
  • Usare farmaci per la fertilità;
  • Soffrire di squilibri ormonali;
  • Avere un eccesso di adipe addominale e toracico;
  • Essere particolarmente sotto stress o soffrire molto a causa dello stress.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, gli episodi di cisti follicolari sono asintomatici, ossia non causano sintomi e segni evidenti. Più raramente, possono provocare:

  • Dolore a livello del basso addome;
  • Senso di pressione nel basso addome;
  • Nausea e vomito;
  • Cambiamenti nella lunghezza del ciclo mestruale.

DA COSA DIPENDE LA PRESENZA DI SINTOMI?

In genere, una cisti follicolare è sintomatica quando ha dimensioni notevoli o quando si rompe, riversando il suo contenuto all'esterno.


Nota importante: una cisti follicolare di grandi dimensioni è responsabile di dolori e senso di pressione all'addome, perché comprime i vasi sanguigni che riforniscono di sangue le ovaie e le tube di Falloppio.

QUANDO RIVOLGERSI AL MEDICO?

Una donna che soffre abitualmente di cisti follicolari asintomatiche, dovrebbe rivolgersi al proprio medico se all'improvviso avverte forti dolori all'addome, accompagnati da nausea e/o vomito.
Un'assistenza medica immediata è importante soprattutto se la cisti follicolare va incontro a rottura: per la sua gravità, infatti, questa condizione è da considerarsi un'emergenza a cui prestare subito tutte le attenzioni del caso.

Diagnosi

La diagnosi di cisti follicolare può risultare difficile, soprattutto se la condizione è asintomatica.
Detto questo, il canonico iter diagnostico a cui sono sottoposte le donne sospettate di soffrire di cisti follicolare comprende:

In presenza di cisti follicolari dolorose o comunque sintomatiche, ai suddetti test diagnostici possono aggiungersi anche una risonanza magnetica nucleare e/o una TAC. Questi test diagnostici aggiuntivi permettono ai medici di studiare le caratteristiche delle cisti follicolari presenti e le cause scatenanti la sintomatologia.


Curiosità
Poiché le cisti follicolari sono asintomatiche, molte donne ignorano di esserne affette e se ne accorgono solo in occasione di un qualche esame diagnostico, eseguito per altre ragioni.

Terapia

Se è asintomatica, la cisti follicolare rappresenta una condizione clinica non grave, che si risolve da sé in modo spontaneo, senza il ricorso a particolari trattamenti.
Se invece è responsabile di una certa sintomatologia, rappresenta – come anticipato – una condizione di una certa rilevanza clinica, che si risolve solo con l'intervento del medico.
Nello specifico, gli episodi sintomatici di cisti follicolare richiedono un trattamento di tipo chirurgico.

COSA CONSIGLIANO I MEDICI IN CASO DI CISTI ASINTOMATICHE?

Il principale consiglio che i medici danno alle donne con cisti follicolari asintomatiche consiste nel sottoporsi a periodici controlli ginecologi. Tali controlli rappresentano un modo per osservare se le cisti sono costanti nelle dimensioni o se sono comparse altre anomalie.

GUARIGIONE DI UNA CISTI FOLLICOLARE ASINTOMATICA

Gli episodi asintomatici di cisti follicolare guariscono spontaneamente nell'arco di 3-6 settimane

FARMACI CONTRO LA CISTI FOLLICOLARE

Talvolta, alle donne che soffrono abitualmente di cisti follicolare, i medici prescrivono un contraccettivo orale o altri tipi di anticoncezionali, che impediscono la formazione del follicolo da parte delle ovaie.

Bloccando il processo di creazione del follicolo, questi rimedi farmacologici fanno sì che manchino anche le condizioni tipiche per lo sviluppo di una cisti follicolare.