Candida

Vedi anche: la candida in breve

Introduzione

Infezioni Fungine e Sistema Immunitario

Candida è un fungo, o micete.

L'uomo è costantemente esposto ai miceti. La maggior parte tollera questa esposizione senza conseguenze. Ci sono almeno due motivi che spiegano il fenomeno: primo, i soggetti immunocompetenti (cioè con un sistema immunitario normalmente funzionante), hanno un elevato livello di resistenza innata alla colonizzazione da parte dei funghi; secondo, la maggior parte dei funghi ha una scarsa virulenza intrinseca (sono scarsamente aggressivi). CandidosiTuttavia, in condizioni che portano alla debilitazione dell'ospite, molti soggetti diventano suscettibili ai funghi, candida compresa. Se l'infezione non viene diagnosticata in tempo e trattata aggressivamente, e se le condizioni sottostanti che causano la debilitazione dell'ospite non vengono tenute sotto controllo, l'infezione fungina può diventare letale.

Queste infezioni, un tempo considerate rare ed esotiche, oggi sono diventate più comuni ed importanti dal punto di vista medico. Questo a causa della sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), dell'aumentato impiego della radio e della chemioterapia per la cura di pazienti con tumori maligni e per l'impiego di farmaci soppressori del sistema immunitario (immunosoppressori) nella prevenzione del rigetto dopo trapianto d'organo. Poiché questi funghi diventano patogeni (causano malattia) quando l'ospite è in condizioni di debilitazione, vengono comunemente chiamati funghi opportunisti.

Indice Articoli

Candida albicans

Candida vive normalmente come commensale in moltissimi distretti dell'organismo umano sotto forma di lievito (un microrganismo formato da un'unica cellula). Per commensale si intende un organismo (in questo caso il fungo) che vive in stretta relazione con un altro organismo (il corpo umano) e che trae beneficio da esso senza che il corpo umano stesso abbia né benefici né svantaggi. Se non è patogena, è sempre sotto forma di lievito, sia a 37° C, che è la temperatura del corpo umano, sia a temperatura ambiente. Quando diventa patogena, emette delle estroflessioni dalla sua membrana e diventa un' Ifa (presenta cioè delle ramificazioni o dei filamenti filiformi che si allungano al loro apice); essa, ha la capacità di "appendersi" ai tessuti sottostanti, e diventa un opportunista, cioè approfitta di una situazione di immunodepressione per proliferare in maniera esagerata e provocare la malattia candidosica. In questo caso viene definita anche parassita, cioè un organismo che vive sopra o dentro un ospite e da cui trae benefici senza dare nessun utile contributo in cambio, od addirittura provocando anche danno all'ospite. In alcuni organi interni, sempre come opportunista, la candida può anche ancorarsi sotto forma di micelio (cioè un insieme diife), che è sinonimo di muffa.

Candidosi

La candidosi (o candidasi) è la più frequente micosi (infezione da funghi) umana e costituisce uno dei problemi più importanti del soggetto immunocompromesso. Clinicamente, può dare infezioni superficiali, della cute e delle mucose, infezioni profonde ed infezioni generalizzate. Il genere Candida comprende circa 150 specie, delle quali una decina potenzialmente patogene per l'uomo. Tra esse, la principale è Candida albicans; responsabili di infezioni umane sono anche Candida tropicalis, Candida Krusei, Candida guilliermondi, Candida parapsilosis, Candida stellatoidea, Candida glabrata ed altre. Tutte queste, in particolare Candida albicans, fanno parte della normale flora microbica dell'uomo e si ritrovano sulle superfici mucose sane della cavità orale, della vagina, del tratto gastrointestinale e dell'area rettale. Fino all'80% della popolazione può presentare colonizzazione di queste sedi in assenza di malattia. Al contrario, il microrganismo viene ritrovato raramente sulla cute umana normale, ad eccezione di alcune aree chiamate intertiginose, cioè quelle superfici cutanee giustapposte come le ascelle o l'inguine. In certe condizioni, per esempio quando le mucose sono danneggiate per infiammazioni secondarie alla chemioterapia o quando vengono contaminati cateteri endovenosi o siringhe, questi microrganismi raggiungono il torrente sanguigno e vengono portati ad organi come il polmone, la milza, il fegato, i reni, il cuore, il cervello ed il bulbo oculare. In tutte queste sedi, Candida può provocare infezioni.
Le lesioni della cute possono presentarsi nel 10-30% dei pazienti che hanno infezioni disseminate.

Cause

Le condizioni sottostanti che fanno sì che Candida, da normale commensale, si trasformi in parassita opportunista, sono tutte quelle situazioni che determinano un immunosoppressione del soggetto, quindi un deficit della funzione del sistema immunitario:

« 1 2 3 4 5 6 7 »


Ultima modifica dell'articolo: 01/11/2016