Calcolosi, calcoli

La calcolosi, o litiasi, è la presenza di molteplici calcoli nell'organismo, in particolare nel lume di organi cavi - come rene e cistifellea - nelle vie biliari, in quelle urinarie o nei dotti ghiandolari. Calcolosi, calcoliI calcoli (dal latino calculus: pietruzza) sono concrezioni di sali minerali e composti organici, di numero, dimensione e composizione variabile.

I calcoli che si depositano nelle vie urinarie (calcolosi urinaria) sono composti solitamente da ossalati di calcio ed urati, mentre quelli biliari sono in genere formati da colesterolo, sali di calcio e pigmenti biliari in proporzioni variabili.

Generalmente la calcolosi, qualora non si risolva spontaneamente e provochi sintomi, viene trattata asportando i calcoli o l'organo che li contiene (ad es. cistifellea) mediante un piccolo intervento chirurgico, oppure frantumandoli (litotrissia).

La calcolosi diventa sintomatica quando uno o più calcoli ostruiscono in maniera importante le vie di sbocco dei condotti dell'organo o della ghiandola.

 

Per approfondire:

Calcolosi biliare

Calcolosi renale e dieta e calcoli renali



Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015