Valaciclovir

Il valaciclovir (o valaciclovir) è un farmaco antivirale.
Più precisamente, il valaciclovir è un profarmaco, ciò significa che - prima di svolgere la sua azione antivirale - il valaciclovir deve essere convertito attraverso il metabolismo epatico nel suo metabolita attivo: l'aciclovir.

Valaciclovir

Valaciclovir - Struttura Chimica

Il valaciclovir è maggiormente assorbito a livello gastrointestinale rispetto al suo metabolita attivo aciclovir. Pertanto, la somministrazione orale di valaciclovir permette di raggiungere concentrazioni plasmatiche più elevate di aciclovir rispetto a quelle che si potrebbero ottenere somministrando l'aciclovir come tale.

Indicazioni terapeutiche

L'utilizzo del valaciclovir è indicato per:

  • Trattamento delle infezioni da Herpes zoster virus (HSV) negli adulti;
  • Prevenzione e trattamento delle infezioni ricorrenti dell'occhio da HSV in adulti e adolescenti con più di 12 anni di età;
  • Prevenzione e trattamento delle infezioni della cute da Herpes simplex virus (HSV) e trattamento dell'Herpes genitale in adulti e adolescenti con più di 12 anni di età;
  • Trattamento dell'Herpes labiale;
  • Prevenzione delle infezioni da Cytomegalovirus (CMV) dopo trapianti d'organo in adulti e adolescenti con più di 12 anni di età.

Avvertenze

Prima di assumere il valaciclovir, è necessario informare il medico se ci si trova in una delle seguenti condizioni:

I pazienti con più di 65 anni di età e/o affetti da problemi renali, devono assumere grandi quantità di acqua durante il trattamento con valaciclovir, in modo da diminuire gli effetti indesiderati che possono presentarsi a carico dei reni e del sistema nervoso.
Qualora si stia assumendo il valaciclovir per trattare l'Herpes genitale, è bene utilizzare metodi contraccettivi barriera in modo da evitare la trasmissione dell'infezione virale.
Il valaciclovir può provocare effetti collaterali in grado di alterare la capacità di guidare veicoli e utilizzare macchinari, perciò va usata cautela.

Interazioni con altri farmaci

Prima di cominciare la terapia a base di valaciclovir è necessario informare il medico qualora si stiano assumendo altri farmaci che possono avere effetti negativi sui reni. Fra questi farmaci, ricordiamo:

In qualsiasi caso, è comunque necessario informare il medico se si stanno assumendo - o se sono stati assunti da poco - farmaci di qualsiasi tipo, compresi i medicinali senz'obbligo di prescrizione medica e i prodotti erboristici e/o omeopatici.

Effetti collaterali

Il valaciclovir può provocare vari tipi di effetti collaterali, anche se non tutti i pazienti li manifestano. Ciò dipende dalla sensibilità che ogni individuo possiede nei confronti del farmaco, perciò, non è detto che gli effetti avversi si manifestino tutti e con la medesima intensità in ciascuna persona.
Di seguito, sono riportati i principali effetti indesiderati che possono insorgere durante il trattamento con valaciclovir.

Patologie del sistema nervoso

La terapia a base di valaciclovir può provocare:

Disturbi psichiatrici

Il trattamento con valaciclovir può causare confusione, allucinazioni, agitazione e delirio.

Patologie dei reni e del tratto urinario

La terapia con valaciclovir può causare dolore renale, ematuria (presenza di sangue - visibile o meno - nelle urine), problemi renali con ridotto passaggio o assenza di urina.

Patologie gastrointestinali

Durante il trattamento con valaciclovir possono insorgere:

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

La terapia con valaciclovir può provocare:

Alterazioni del sangue e del sistema linfatico

Il trattamento con valaciclovir può portare a leucopenia e piastrinopenia (rispettivamente, la diminuzione del numero di leucociti e di piastrine nel circolo ematico).

Altri effetti collaterali

Altri effetti indesiderati che potrebbero manifestarsi durante la terapia a base di valaciclovir sono dispnea, aumento delle sostanze prodotte dal fegato e coma.

Sovradosaggio

In caso di assunzione di dosi eccessive di valaciclovir, possono manifestarsi sintomi quali:

  • Nausea e vomito;
  • Problemi renali;
  • Confusione;
  • Agitazione;
  • Allucinazioni;
  • Perdita di coscienza.

In caso di sospetto sovradosaggio, è necessario contattare subito il medico e rivolgersi al più vicino centro ospedaliero.

Meccanismo d'azione del valaciclovir

Come sopra accennato, il valaciclovir - per esercitare la sua azione - deve prima essere convertito in aciclovir che, quindi, è la molecola dotata dell'attività antivirale vera e propria.
L'aciclovir interferisce con la replicazione del DNA virale.
Più nel dettaglio, l'aciclovir entra nelle cellule infettate dal virus e qui subisce delle fosforilazioni (cioè vengono aggiunti dei gruppi fosfati) fino a diventare aciclovir trifosfato.
L'aciclovir trifosfato ha una struttura molto simile a quella della guanosina trifosfato, uno dei nucleosidi che andrà a costituire il nuovo DNA virale.
Grazie a questa somiglianza con la guanosina, l'aciclovir viene incorporato nel nuovo filamento di DNA virale che si sta formando e, in questo modo, riesce ad impedire un ulteriore allungamento dello stesso.

Modalità d'uso e posologia

Il valaciclovir è disponibile per la somministrazione orale sotto forma di compresse.
La quantità di farmaco da assumere varia in funzione del tipo d'infezione che si deve trattare.
I pazienti con più di 65 anni di età, affetti da problemi renali e/o con un sistema immunitario debole potrebbero aver bisogno di un aggiustamento della dose di valaciclovir abitualmente somministrata.
Di seguito, sono riportate alcune indicazioni sulle dosi di antivirale solitamente utilizzate in terapia.

Trattamento delle infezioni da Herpes zoster virus (HSV)

La dose di valaciclovir abitualmente somministrata per il trattamento delle infezioni da Herpes zoster è di 1000 mg, da assumersi tre volte al giorno. Solitamente, la durata del trattamento è di sette giorni.

Prevenzione delle infezioni da HSV

La dose di valaciclovir solitamente impiegata per la prevenzione delle infezioni da HSV è di 500 mg, da assumersi in unica dose oppure in due dosi frazionate.
La durata del trattamento deve essere stabilita dal medico.

Trattamento dell'Herpes labiale

La dose di valaciclovir raccomandata per il trattamento dell'Herpes labiale è di 2000 mg, da assumersi in due dosi frazionate a distanza di dodici ore l'una dall'altra.

Prevenzione delle infezioni da Cytomegalovirus (CMV) dopo trapianti d'organo

Per prevenire le infezioni da CMV, la dose di valaciclovir abitualmente utilizzata è di 2000 mg quattro volte al giorno. Le dosi di farmaco devono essere assunte ogni sei ore.
Generalmente, la terapia deve iniziare il prima possibile dopo il trapianto e proseguire per circa 90 giorni. In ogni caso, è il medico che decide quando il trattamento può essere interrotto.

Gravidanza e allattamento

Generalmente, l'utilizzo del valaciclovir da parte di donne in gravidanza e da parte di donne che stanno allattando al seno non è raccomandato.
In qualsiasi caso, le donne gravide e le madri che allattano al seno devono sempre chiedere consiglio al medico prima di assumere farmaci di qualsiasi tipo.

Controindicazioni

L'utilizzo di valaciclovir è controindicato nei pazienti con ipersensibilità nota al valaciclovir o all'aciclovir.
Inoltre, il valaciclovir non è raccomandato in gravidanza e durante l'allattamento.



Ultima modifica dell'articolo: 29/07/2016

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Ginseng Antivirale