Omalizumab

L'omalizumab è un farmaco utilizzato nel trattamento dell'asma allergica appartenente alla classe degli anticorpi monoclonali anti-IgE (cioè, anti-immunoglobuline E).

omalizumab XolairGeneralmente, l'omalizumab si utilizza in quei pazienti in cui l'asma non è adeguatamente controllata da farmaci come steroidi per inalazione o agonisti β2-adrenergici per inalazione (come, ad esempio, salbutamolo, formoterolo, indacaterolo e salmeterolo).

Esempi di Specialità medicinali contenenti Omalizumab

Indicazioni terapeutiche

L'utilizzo dell'omalizumab è indicato per prevenire e controllare i sintomi dell'asma allergica in quei pazienti già in terapia con altri antiasmatici (steroidi o agonisti β2-adrenergici per inalazione), ma in cui la patologia non è adeguatamente tenuta sotto controllo.

Avvertenze

Qualora, durante il trattamento con omalizumab, dovesse insorgere un qualsiasi tipo di reazione allergica, il trattamento con il farmaco deve essere interrotto ed è necessario informare immediatamente il medico.
Prima di cominciare la terapia a base di omalizumab, è necessario informare il medico se ci si trova in una delle seguenti condizioni:

L'omalizumab è indicato per prevenire il peggioramento della patologia asmatica, pertanto, non deve essere utilizzato negli attacchi di asma acuti.
L'omalizumab deve essere utilizzato solo ed esclusivamente nel trattamento dell'asma allergica e non nel trattamento di altri tipi di allergie.
Infine, l'omalizumab non deve essere utilizzato in bambini con meno di sei anni di età.

Interazioni con altri farmaci

Prima di iniziare il trattamento con omalizumab, è necessario informare il medico se si sta già assumendo qualcuno dei seguenti farmaci:

In qualsiasi caso, è comunque bene informare il medico se si stanno già assumendo - o se sono stati recentemente assunti - farmaci di qualsiasi tipo, compresi i medicinali senz'obbligo di prescrizione medica e i prodotti erboristici e omeopatici.

Effetti collaterali

L'omalizumab - come qualsiasi altro farmaco - può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutti i pazienti li manifestino.
Il tipo di effetti avversi e l'intensità con cui si manifestano dipendono dalla sensibilità che ciascun paziente possiede nei confronti del farmaco. Pertanto, non è detto che gli effetti collaterali si manifestino tutti e con la medesima intensità in ogni individuo.
Di seguito sono illustrati i principali effetti indesiderati che possono insorgere durante il trattamento con omalizumab.

Reazioni allergiche

L'omalizumab può provocare reazioni allergiche, anche gravi, in soggetti sensibili. Tali reazioni, solitamente si manifestano sotto forma di:

Qualora qualcuno dei suddetti sintomi dovesse comparire, è necessario informarne subito il medico o l'infermiere.

Patologie del sangue e del sistema linfatico

Il trattamento con omalizumab può provocare:

  • Eosinofilia marcata (cioè un notevole aumento dei livelli di eosinofili nel circolo ematico);
  • Sindrome ipereosinofila (anche chiamata sindrome di Churg-Strauss);
  • Diminuzione del numero di piastrine nel circolo ematico, con conseguente aumento del rischio d'insorgenza di lividi e sanguinamenti.

Patologie del sistema nervoso

Durante la terapia con omalizumab possono manifestarsi:

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Il trattamento con omalizumab può favorire l'insorgenza di:

Patologie dei polmoni e del tratto respiratorio

La terapia con omalizumab può provocare mal di gola, tosse e problemi respiratori acuti.

Patologie gastrointestinali

Durante il trattamento con omalizumab possono manifestarsi nausea, diarrea e indigestione.

Patologie dell'apparato muscoloscheletrico

La terapia con omalizumab può causare:

Altri effetti collaterali

Altri effetti indesiderati che possono manifestarsi durante il trattamento con omalizumab, sono:

Meccanismo d'azione dell'omalizumab

L'omalizumab è un anticorpo monoclonale in grado di legarsi alle immunoglobuline E (IgE) libere presenti nel circolo ematico.
Le IgE sono prodotte in grandi quantità nei soggetti affetti da asma allergica e sono le responsabili dell'innesco della catena di segnali chimici che porta, infine, allo sviluppo dell'attacco d'asma.
L'omalizumab - legandosi a queste immunoglobuline - impedisce loro di esplicare la propria azione. Così facendo, questo farmaco è in grado di prevenire e ridurre i sintomi dell'asma allergica.

Modalità d'uso e posologia

L'omalizumab è disponibile per la somministrazione sottocutanea sotto forma di soluzione iniettabile, oppure sotto forma di polvere e solvente per soluzione iniettabile che devono essere miscelati appena prima della somministrazione del farmaco.
L'omalizumab deve essere somministrato da un medico o da un infermiere.
La dose di omalizumab e la durata del trattamento devono essere stabilite dal medico su base strettamente individuale, in funzione del peso corporeo e delle condizioni cliniche di ciascun paziente.

Gravidanza e Allattamento

L'utilizzo dell'omalizumab da parte di donne in gravidanza è generalmente sconsigliato, fatto salvo il caso in cui il medico non lo ritenga assolutamente necessario.
Anche l'utilizzo del farmaco da parte di madri che allattano al seno non è raccomandato.
In ogni caso, le donne in gravidanza e le madri che stanno allattando al seno, devono sempre chiedere il consiglio del medico prima di assumere un qualsiasi tipo di farmaco.

Controindicazioni

L'utilizzo dell'omalizumab è controindicato in pazienti con ipersensibilità nota allo stesso omalizumab.



Ultima modifica dell'articolo: 16/08/2016