Mielopatia

Generalità

Mielopatia è il termine medico che indica una qualunque malattia o sofferenza del midollo spinale.

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/23/mielopatia-stenosi-spinale-orig.jpeg

Alla luce di ciò, sono mielopatie: la stenosi spinale (la quale riconosce numerose cause), la mielite (anch'essa presentente un ampio spettro di possibili cause), le lesioni del midollo spinale conseguenti ai traumi alla colonna vertebrale e le malattie vascolari del midollo spinale.
Una mielopatia induce sintomi diversi, a seconda di ciò che l'ha provocata (ossia il fattore causale) e del tratto di midollo spinale affetto.
Le mielopatie richiedono un trattamento basato sulle cause e sulla severità della sintomatologia; un siffatto approccio terapeutico, tuttavia, è possibile soltanto dopo una scrupolosa indagine diagnostica, che porti alla luce anche le precise cause della sofferenza al midollo spinale.

Breve ripasso del Midollo Spinale

Il midollo spinale è, assieme all'encefalo, una delle due componenti fondamentali del sistema nervoso centrale.
Strutturalmente molto complesso, questo vitale organo nervoso presenta svariati gruppi di neuroni (disposti in sostanza bianca e sostanza grigia) e 31 coppie di nervi (i cosiddetti nervi spinali), e ricopre l'importante compito di smistare i segnali in entrata e in uscita tra le diverse aree cerebrali (lobi del cervello, cervelletto ecc.) e il resto dell'organismo.
Il midollo spinale prende posto, al fine di ricevere protezione, all'interno del cosiddetto canale spinale, ossia il condotto risultante dalla sovrapposizione delle vertebre della colonna vertebrale e dei loro caratteristici fori.

Cos'è una Mielopatia?

Mielopatia è il termine che, in ambito medico, indica una qualunque malattia o sofferenza del midollo spinale.
Alla voce "mielopatia", quindi, appartengono condizioni quali: la stenosi spinale (o stenosi vertebrale), la mielite (cioè l'infiammazione del midollo spinale), le lesioni del midollo spinale a origine traumatica (lesioni mielici o lesioni spinali) e le malattie vascolari del midollo spinale (mielopatia vascolare).

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/19/mielopatia-midollo-spinale-orig.jpeg

Sulla base di questo elenco, il quadro relativo alle mielopatie appare abbastanza semplice; in realtà, ciò è vero soltanto in apparenza: condizioni come la stenosi spinale e la mielite, per esempio, sono entrambe correlate a una vasta gamma di cause, che complicano non poco ogni discorso relativo alle mielopatie.

Significato della parola Mielopatia

Il termine "mielopatia" è frutto dell'unione della parola "mielo", che fa riferimento al midollo spinale, e della parola "patia", che in medicina significa malattia.

Da ricordare

La parola "mielopatia" non deve essere confusa con la parola "miopatia"; quest'ultima, infatti, indica una qualunque malattia o sofferenza dei muscoli e della loro funzionalità.

Cause

Questo capitolo dedicato alle cause delle mielopatie discuterà, dapprima, dei fattori causali della stenosi spinale, della mielite, delle lesioni traumatiche del midollo spinale e delle malattie vascolari del midollo spinale, e, in un secondo momento, dei modi con cui i medici classificano una generica mielopatia.

Stenosi spinale

Stenosi spinale è l'espressione medica indicante qualsiasi restringimento patologico del canale spinale, che provoca una compressione più o meno grave del midollo spinale.
Il fenomeno della stenosi spinali, con tutte le sue conseguenze, rappresenta la mielopatia più diffusa.
Tra le cause di stenosi spinale, figurano:

  • L'artrosi della colonna vertebrale. Conosciuta anche come spondilosi, questa condizione è il risultato di una graduale degenerazione della colonna vertebrale, per la precisione dei corpi delle vertebre (o corpi vertebrali).
    Favorita da fattori come l'età avanzata, l'obesità e la cattiva postura, la spondilosi è la principale causa di stenosi spinale.
  • I tumori spinali. Sono ammassi di cellule anomale con sede sulla colonna vertebrale.
    I tumori spinali causano stenosi vertebrale, perché, con la loro massa (che è in continua espansione), privano il midollo spinale dello spazio a lui riservato, causandone la compressione.
  • L'artrite reumatoide. È una patologia degenerativa delle articolazioni, che, quando colpisce la colonna vertebrale, ha effetti simili alla spondilosi.
    Secondo l'attendibile parere dei medici, l'artrite reumatoide sarebbe una malattia autoimmune.
http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/23/mielopatia-la-spondilosi-orig.jpeg
  • L'ernia del disco. In medicina, il termine "ernia del disco" indica la fuoriuscita del nucleo polposo dalla sua sede naturale (il disco intervertebrale), in direzione delle strutture nervose adiacenti (tratto limitrofo di midollo spinale, radici spinali e nervi spinali) o in direzione dei corpi vertebrali più vicini.
    L'ernia del disco è causa di una mielopatia, quando il nucleo polposo invade , con la sua fuoriuscita, lo spazio riservato al midollo spinale situato nelle immediate vicinanze.
  • Le malformazioni congenite della colonna vertebrale. Alcuni individui nascono con un canale spinale più stretto del normale. La presenza fin dalla nascita di un restringimento del canale spinale è un esempio di stenosi spinale congenita.

Mielite

La mielite è la condizione medica che risulta dall'infiammazione della sostanza grigia o della sostanza bianca del midollo spinale.
La mielite riconosce numerose cause; infatti, può dipendere da infezioni virali (es: poliomielite, AIDS, virus della varicella, herpes zoster e West Nile virus), infezioni batteriche (es: tubercolosi, sifilide, meningite e malattia di Lyme), infezioni fungine (es: Cryptococcus neoformans, Coccidioides immitis, Blastomyces dermatitidis e Histoplasma capsulatum), infezioni parassitarie (es: Schistosoma, Taenia solium e Trichinella spiralis), malattie autoimmuni (es: neuromielite ottica, sindrome di Sjogren, sclerosi multipla e lupus eritematoso sistemico) e perfino alcuni vaccini (es: epatite B, vaccinazione per morbillo, parotite e rosolia, e vaccino per difterite e tetano).
L'infiammazione indotta dalla mielite altera il funzionamento del midollo spinale; ciò è dovuto ai danni che la suddetta infiammazione produce a carico dei neuroni della sostanza grigia e della sostanza bianca del tratto di midollo spinale interessato.

Lesioni del midollo spinale a origine traumatica

Le lesioni del midollo spinale a origine traumatica sono la conseguenza di gravi traumi alla colonna vertebrale, che sottopongono quest'ultima a movimenti anomali (es: iperflessione, iperestensione, rotazione e slittamento laterale) oppure che ne minano l'integrità (causano la frattura di un corpo vertebrale, i cui frammenti risultanti ledono il midollo spinale).

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/19/mielopatia-trauma-alla-colonna-vertebrale-orig.jpeg

Tra le cause più frequenti di traumi siffatti alla colonna vertebrale, figurano: gli incidenti motociclistici e automobilistici, le cadute accidentali sulla schiena (es: le cadute da cavallo), gli atti di violenza fisica e non solo (es: ferite da arma da fuoco) e gli infortuni alla schiena dovuti alla pratica di sport da contatto (es: rugby, football americano ecc.).

Mielopatia vascolare

Con mielopatia vascolare, i medici intendono una sofferenza più o meno grave del midollo spinale, dovuta a un'alterazione dell'apporto di sangue ossigenato a quest'ultimo (il sangue ossigenato è fondamentale alla sopravvivenza di qualsiasi tessuto e organo del corpo umano, midollo spinale compreso).
Tra le condizioni mediche che possono indurre la mielopatia vascolare, rientrano: l'aterosclerosi (con i suoi fenomeni occlusivi), l'angiopatia indotta dal diabete, l'ematomielia (è l'emorragia interna al midollo spinale), la dissezione aortica, la poliarterite nodosa (consiste in un'infiammazione dei vasi arteriosi con effetti lesivi), il già citato lupus eritematoso sistemico, la neurosifilide e i fenomeni ischemici midollari (es: TIA midollare).
Quando è grave, la mielopatia vascolare può pregiudicare l'apporto sanguigno al midollo spinale così profondamente da causare la morte di quest'ultimo per necrosi; la necrosi del midollo spinale per effetto di una mielopatia vascolare è un esempio di infarto, ossia il processo di morte di un organo o un tessuto conseguente al mancato apporto di sangue ossigenato.

Classificazione delle Mielopatie

Esistono due sistemi completamente differenti di classificare le mielopatie: il sistema di classificazione che distingue le mielopatie in acute e croniche, e il sistema di classificazione che distingue le mielopatie in cervicali (mielopatia cervicaletoraciche (mielopatia toracica) e lombari (mielopatia lombare).

CLASSIFICAZIONE ACUTA/CRONICA

La classificazione delle mielopatie in acute e croniche impiega, come parametro distintivo, la velocità con cui una certa sofferenza del midollo spinale instaura la propria sintomatologia. Nei dettagli, sono acute tutte le mielopatie a insorgenza rapida e improvvisa, mentre sono croniche tutte le mielopatie a comparsa graduale e progressiva.
Esempi di mielopatie acute sono:

  • Le lesioni spinali a origine traumatica;
  • La mielopatia vascolare connessa a fenomeni emorragici (ematomielia);
  • La mielite trasversa (è una particolare forma di mielite),
  • La stenosi spinale correlata alla presenza di un tumore spinale.

Esempi invece di mielopatie croniche sono:

  • La stenosi spinale dovuta alla presenza di spondilosi (artrosi della colonna vertebrale), artrite reumatoide o ernia del disco;
  • La mielite correlata alla sclerosi multipla;
  • La mielite dovuta alla sifilide.

CLASSIFICAZIONE IN CERVICALE-TORACICA-LOMBARE

La classificazione delle mielopatie in cervicali, toraciche e lombari utilizza, come parametro di distinzione, il tratto di midollo spinale vittima della sofferenza. Da ciò ne consegue che:

  • Sono cervicali tutte le mielopatie a carico del tratto cervicale del midollo spinale. Il tratto cervicale del midollo spinale è la sezione superiore di quest'ultimo;
  • Sono toraciche tutte le mielopatie a carico del tratto toracico del midollo spinale. Il tratto toracico del midollo spinale è la sezione intermedia di quest'ultimo, avente inizio subito dopo il tratto cervicale;
  • Sono infine lombari tutte le mielopatie a carico del tratto lombare del midollo spinale. Il tratto lombare del midollo spinale è la sezione inferiore di quest'ultimo, immediatamente successiva al tratto toracico.

Sintomi e Complicazioni

I sintomi e i segni di una mielopatia variano, principalmente, in base a due fattori, che sono: la causa scatenante e il tratto di midollo spinale oggetto di sofferenza.
Senza entrare nei dettagli della sintomatologia caratteristica di ogni possibile mielopatia, in un elenco generico dei sintomi e dei segni tipicamente osservabili in presenza di una malattia del midollo spinale rientrano di diritto:

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/19/mielopatia-sintomi-orig.jpeg

Complicanze

In assenza di cure adeguate o se particolarmente gravi, le mielopatie sono condizioni che possono dar luogo a complicanze; tra queste complicanze, meritano una citazione: la cronicizzazione dei dolori, la sempre più frequente ricorrenza degli spasmi muscolari, la paralisi totale degli arti superiore e/o inferiori, la perdita totale del controllo della funzione urinaria e fecale, la comparsa di disfunzioni sessuali (disfunzione erettile, per l'uomo, e anorgasmia, per la donna), lo stato di depressione che può risultare dal vivere le precedenti complicanze e, infine, l'insorgenza di problemi cardiocircolatori gravi e potenzialmente letali.

Diagnosi

Tra le indagini e gli esami utili alla diagnosi di una mielopatia e delle cause di quest'ultima, figurano: il racconto dei sintomi da parte del paziente, l'anamnesi, l'esame obiettivo, un'accurata visita neurologica, esami radiologici come la mielografia, la risonanza magnetica nucleare alla colonna vertebrale e la TAC alla colonna vertebrale, le analisi del sangue e la puntura lombare.
Oltre a fornire numerose informazioni in merito alla condizione presente, un iter diagnostico così approfondito permette, nei casi incerti, di escludere passo per passo le patologie dai sintomi simili, ma non associate a una sofferenza del midollo spinale (diagnosi differenziale).

Perché è importante individuare le Cause di Mielopatia?

La conoscenza delle cause di una mielopatia è molto importante, perché è dai fattori causali che dipende la pianificazione della terapia più adeguata.

Terapia

Il trattamento di una mielopatia varia in funzione della causa scatenante e in relazione alla gravità della sintomatologia.
Purtroppo, alcune mielopatie sono in grado di produrre lesioni al midollo spinale irreversibili, che nemmeno una terapia adeguata e scrupolosa è in grado di annullare.

Esempi di Terapia

  • Se la mielopatia è una stenosi spinale conseguente a un tumore del colonna vertebrale (tumore spinale), la terapia consisterà in un intervento chirurgico mirato alla rimozione della massa tumorale;
  • Se la mielopatia è una stenosi spinale dovuta alla spondilosi, la cura consisterà, per i casi meno gravi, in un trattamento conservativo (antinfiammatori, fisioterapia, correzioni di eventuali errori posturali e adozione di uno stile di vita sano) e, per i casi più severi, in un trattamento chirurgico mirato ad alleviare la compressione a carico del midollo spinale (chirurgia decompressiva spinale).
http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/05/05/mielopatia-terapia-orig.jpeg
  • Se la mielopatia una mielite di stampo autoimmune, il trattamento comprenderà la somministrazione di corticosteroidi e immunosoppressori, in modo da alleviare l'infiammazione presente e mitigare  la risposta impropria del sistema immunitario (che è il fattore causale della suddetta infiammazione);
  • Se la mielopatia è una mielite virale (cioè una mielite dovuta a un virus), il trattamento includerà la somministrazione di antinfiammatori (es: cortisonici) e farmaci antivirali (cioè medicinali con un'azione specifica contro i virus);
  • Se la mielopatia è una lesione spinale a origine traumatica, la terapia prevederà l'immobilizzazione, la somministrazione per via endovenosa di un corticosteroide ad elevata azione antinfiammatoria, il cui nome è metilprednisolone, e un'operazione chirurgica alla colonna vertebrale mirata a eliminare eventuali anomalie verificatesi a seguito del trauma (es: in presenza di una frattura vertebrale, l'intervento chirurgico serve a rimuovere eventuali frammenti ossei della vertebra fratturata).

Prognosi

Le mielopatie sono condizioni la cui prognosi varia in base alla gravità della causa scatenante: per una mielopatia dovuta a un fattore causale clinicamente rilevante, le possibilità di un recupero delle funzioni midollari sono decisamente inferiori alle possibilità previste per una mielopatia correlata a un fattore causale di lieve entità clinica.


Ultima modifica dell'articolo: 05/05/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ