Dolore agli Occhi

Il dolore agli occhi è un sintomo comune a molte condizioni patologiche. Questa manifestazione, conosciuta anche come oftalmalgia od oftalmodinia, può provocare molto disagio; Dolore agli occhipuò inoltre rappresentare un disturbo temporaneo, che si risolve spontaneamente, oppure un segno di una condizione più grave (soprattutto se si associa ad un'€™alterazione della funzione visiva).

La maggior parte delle cause di dolore oculare richiede un trattamento adeguato con il supporto di un oculista.

Cause di dolore agli occhi

A seconda della localizzazione, il dolore agli occhi può essere distinto in due categorie:

  • Dolore oculare: deriva da un disturbo che condiziona la superficie e le strutture più esterne dell'€™occhio. Il dolore oculare può essere descritto come urente, pruriginoso o graffiante; in genere, questo sintomo è causato dalla presenza di corpi estranei, infezioni o traumi che irritano od infiammano la congiuntiva. Spesso, il dolore superficiale è facilmente trattato con un collirio ed il riposo dell'€™occhio colpito.
  • Dolore orbitale: è un dolore sordo che insorge dietro o all'€™interno dell'€™occhio e può essere descritto come lancinante, opprimente o pulsante. Il dolore orbitale può richiedere uno specifico approccio terapeutico.

Il dolore oculare può essere causato da una delle seguenti condizioni:

  • Congiuntivite: la congiuntiva, il tessuto che riveste la parte anteriore dell'€™occhio e la palpebra, può essere interessato da un'€™infiammazione. La congiuntivite può essere causata principalmente da allergie o infezioni (virali o batteriche) ed in questi casi, il dolore è di solito, lieve. I vasi sanguigni nella congiuntiva si infiammano e la sclera, normalmente bianca, appare arrossata (iperemia). Altri sintomi tipici associati alla congiuntivite includono gonfiore delle palpebre, prurito, fotofobia e aumento della lacrimazione.
  • Orzaiolo: provoca dolore agli occhi a causa di un'€™infiammazione acuta, localizzata in prossimità del bordo delle palpebre. Spesso, l'€™orzaiolo deriva da un'€™infezione batterica che coinvolge le ghiandole sebacee ed i follicoli piliferi delle ciglia. L'€™infiammazione comporta l'€™insorgenza di un nodulo rosso, molto doloroso al tatto. Se cronicizza, l'€™orzaiolo può evolvere in calazio.
  • Blefarite: questa infiammazione delle palpebre può provocare irritazione e dolore oculare.
  • Abrasioni e ulcere corneali: queste due condizioni sono cause molto comuni di dolore oculare. La superficie corneale, presente sulla parte anteriore dell'€™occhio, è suscettibile alle lesioni. Le abrasioni si verificano quando la cornea è graffiata da un corpo estraneo (esempio: ciglia, polvere, particelle di trucco ecc.) o da un uso non adeguato delle lenti a contatto, mentre le ulcere si verificano per l'€™infezione delle stesse lesioni. Entrambe le condizioni possono essere molto dolorose e si associano a costante sensazione di un corpo estraneo all'€™interno dell'€™occhio.
  • Corpo estraneo nell'€™occhio: piccoli materiali o sostanze che entrano a contatto con la cornea o la congiuntiva possono provocare bruciore e la sensazione che qualcosa sia all'€™interno degli occhi. I corpi estranei producono un dolore oculare simile a quello di un'€™abrasione corneale, con irritazione, arrossamento e lacrimazione degli occhi.
  • Lenti a contatto: le persone che non manipolano correttamente le lenti a contatto sono maggiormente suscettibili a dolori oculari causati da irritazione locale. Indossare le lenti a contatto durante la notte o non pulirle in maniera adeguata può favorire lo sviluppo di infezioni, come la cheratite.
  • Ustioni chimiche: derivano dall'€™esposizione degli occhi a sostanze acide o alcaline, come i detergenti per la casa o la candeggina. Le ustioni chimiche possono essere estremamente dolorose. Anche l'€™esposizione ad intense fonti luminose, quali sole, lampade per l'€™abbronzatura o scintille da saldatura ad arco, possono provocare sintomi simili alle ustioni chimiche.

Il dolore orbitale è, di solito, causato da una patologia che colpisce gli occhi o altri apparati, come:

  • Mal di testa: il dolore orbitale è comunemente associato ad episodi di emicrania e cefalea a grappolo.
  • Glaucoma: la condizione generalmente non si manifesta con sintomi precoci. Tuttavia, se la pressione intraoculare (determinata dalla quantità di umor acqueo all'€™interno dell'€™occhio) aumenta improvvisamente, si può manifestare un grave dolore orbitale ed altri sintomi, che includono nausea, mal di testa e riduzione della funzione visiva. L'€™insorgenza di questi segni rappresenta una situazione di emergenza e necessita di un trattamento immediato per evitare la perdita permanente della vista.
  • Neurite ottica: consiste nell'€™infiammazione del nervo ottico, che collega la parte posteriore del bulbo oculare alla corteccia cerebrale visiva. La neurite ottica si manifesta con dolore agli occhi associato ad alterazioni della vista. L'€™infiammazione del nervo ottico può essere causata da una malattia autoimmune o da un'infezione virale o batterica.
  • Irite: in rari casi, l'€™iride, la parte colorata dell'€™occhio, può essere coinvolta da infiammazione a causa di traumi, infezioni o condizioni autoimmuni. L'€™irite provoca un dolore profondo; altri sintomi includono arrossamento degli occhi, e, spesso, diminuzione della vista.
  • Sinusite: l'€™infezione delle mucose dei seni paranasali, che può causare dolore agli occhi.
  • Trauma: una varietà di situazioni che vanno dal trauma contusivo alla ferita penetrante con un oggetto estraneo possono causare lesioni all'€™occhio e notevole dolore. I graffi alla cornea, tipicamente associati agli eventi traumatici, sono particolarmente sintomatici.

Quando rivolgersi al medico

Il dolore agli occhi associato a disturbi visivi improvvisi e drammatici - come la perdita parziale o completa della vista, la limitazione dei movimenti oculari, la protrusione dell'€™occhio e il gonfiore del tessuto circostante - dev'essere valutato dall'€™oculista con urgenza. Qualsiasi dolore agli occhi causato da un evento traumatico, dalla penetrazione di un oggetto estraneo o dal contatto con sostanze irritanti necessita un trattamento immediato.
Altri segnali che evidenziano la presenza di un problema che richiede l'€™attenzione medica, sono:

  • dolore oculare insolitamente grave;
  • funzione visiva che cambia improvvisamente;
  • €™occhio molto doloroso al tatto;
  • presenza, in associazione all'€™oftalmalgia, di dolori addominali o vomito.

Trattamento per il dolore degli occhi

Il trattamento varia a seconda della causa che provoca dolore agli occhi. Molti approcci terapeutici devono essere stabiliti dal medico, che può determinare la gravità dei sintomi e la presenza di altri problemi, come una malattia oculare o altre condizioni patologiche.
In generale, i trattamenti più comuni possono prevedere:
Rimedi domestici. Il modo migliore per trattare molte delle condizioni che causano dolore è quello di permettere agli occhi di riposare. Fissare a lungo uno schermo del computer o della televisione può provocare affaticamento. Inoltre, toccare o strofinare l'€™area aumenta l'€™irritazione, peggiora i sintomi e potrebbe causare ulteriori danni. Se un corpo estraneo entra a contatto con la superfice dell'€™occhio, potrebbe essere utile lavare l'€™area con abbondante acqua tiepida o con una soluzione salina preparata commercialmente. Se la procedura è inefficace, non è raccomandato tentare di rimuovere i residui dall'€™occhio in modo autonomo: l'€™intervento dovrebbe essere riservato a medici professionisti.
Antibiotici, antivirali e corticosteroidi. Antibiotici o antivirali, topici (pomate o colliri) e orali, possono essere prescritti per trattare le infezioni dell'€™occhio che causano dolore, tra cui le congiuntiviti batteriche, la cheratite e le abrasioni corneali (in questo caso, a scopo preventivo). Le infezioni più gravi, come la neurite ottica e l'irite, vengono gestite anche con corticosteroidi sotto stretto monitoraggio.
Antistaminici. Colliri antistaminici e farmaci antiallergici orali possono contribuire ad alleviare il dolore associato alla congiuntivite allergica.
Antidolorifici. Se il dolore è molto intenso, il medico può prescrivere un farmaco per contribuire ad alleviare il dolore agli occhi, fino a quando non viene trattata adeguatamente la condizione di base.
Chirurgia. La chirurgia è a volte necessaria per riparare i danni causati da un corpo estraneo o un'€™ustione chimica. Tuttavia, questa evenienza è rara. Per i pazienti con glaucoma può essere necessario un intervento chirurgico nel caso i trattamenti conservativi non riescano a diminuire la pressione intraoculare.