Rimedi per le Scottature

Per "eritema solare" s'intende la comune scottatura od ustione dovuta ad un'eccessiva e prolungata esposizione ai raggi UV, in assenza di un'adeguata o sufficiente protezione solare.

L'eritema solare è una vera e propria ustione di primo o secondo grado, i cui sintomi compaiono generalmente dopo 6-12 ore dall'esposizione al sole. La scottatura solare può provocare: arrossamento della pelle, bolle, vescicole e papule cutanee altamente pruriginose, estrema sensibilità della pelle al tatto, esfoliazione e xerosi (secchezza) cutanea. L'entità del danno generato da un eritema solare dipende essenzialmente dal fototipo e dalla dose di raggi UV assorbita. Malgrado tènda a guarire spontaneamente in una manciata di giorni, a lungo andare, l'eritema solare aumenta il rischio di macchie cutanee, cheratosi attinica, tumore della pelle (melanoma) e fotoinvecchiamento (formazione di rughe, perdita di tono ed elasticità della pelle).


Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento delle Scottature Solari; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.


Cosa Fare

Cosa Non Fare

  • Idratare la pelle arrossata con lozioni, latti o creme specifiche e di qualità. Per ottenere un maggior sollievo, si consiglia di raffreddare il prodotto (es. in frigorifero) prima di applicarlo sulla pelle arrossata dalla scottatura solare
  • Accendere un ventilatore è un rimedio efficace per alleviare immediatamente la sensazione di dolore bruciante che pervade il corpo dopo un eritema solare. L'effetto di freschezza è comunque temporaneo, dato che svanisce non appena ci si allontana dal ventilatore
  • Fare una doccia fredda o strofinare delicatamente una borsa del ghiaccio (avvolta su un panno morbido di cotone) sulla pelle colpita dalla scottatura solare. La crioterapia è un rimedio molto efficace per attenuare temporaneamente il dolore generato dall'eritema solare
  • Assumere un antidolorifico può dar sollievo al bruciore persistente tipico dell'eritema solare
  • Applicare direttamente sulla pelle impacchi calmanti (i rimedi naturali sono particolarmente efficaci)
  • Avvolgere braccia e gambe con un panno inumidito di acqua fresca. Sostituire il panno con un altro non appena si avverte nuovamente la sensazione di calore
  • Dopo la doccia od un bagno fresco, asciugare delicatamente la pelle con un panno estremamente soffice, in modo da evitare di graffiare od irritare ancor più la cure arrossata
  • Dopo la doccia, nutrire la pelle con un olio specifico
  • Bere molti liquidi è indispensabile durante e dopo l'esposizione solare per prevenire la disidratazione
  • Utilizzare creme idratanti e nutrienti nei 7-10 giorni successivi all'eritema. Difatti, la pelle colpita dall'eritema solare tende a desquamarsi; pertanto, l'applicazione regolare di creme specifiche favorisce la guarigione in tempi più brevi
  • Bagnare la scottatura solare immergendo la zona ustionata in acqua corrente conferisce un immediato sollievo
  • Consultare il medico in caso di eritema solare particolarmente esteso ed in presenza di processi infiammatori
  • Continuare ad esporsi al sole nei giorni successivi all'eritema solare
  • Graffiare e grattare la pelle. È estremamente importante resistere dallo strofinare la cure arrossata dall'eritema solare nel (vano) tentativo di porre rimedio al prurito. Un simile comportamento può perfino peggiorare l'infiammazione e l'arrossamento
  • Rompere eventuali vescicole o bolle formatesi sulla pelle. Lo scoppio delle vescicole, ripiene di liquido, aumenta il rischio d'infezione e dilata i tempi di guarigione dall'eritema solare
  • Utilizzare creme a base di benzocaina (anestetico locale) in caso di allergia o ipersensibilità al prodotto
  • Applicare creme a base di benzocaina ai bambini di età inferiore ai 2 anni (salvo diversa indicazione del medico)
  • Asciugare la pelle con panni di spugna ruvida. Anche se (estremamente) allettante, si sconsiglia vivamente di asciugare la pelle colpita da eritema solare con asciugamani ruvidi, dato che possono aggravare l'arrossamento. Dopo la doccia, si consiglia piuttosto di asciugare la pelle umida con impacchi leggeri e delicati
  • Bere acqua ghiacciata: un simile comportamento aumenta il rischio di congestione
  • Peeling e scrub della pelle: queste procedure vanno evitate in presenza di eritema solare
  • Sottoporsi a sedute abbronzanti (docce/lettini a lampada UV) nei giorni seguenti all'eritema solare

Cosa Mangiare

Cosa Non Mangiare

  • Un'alimentazione specifica per gli eritemi solari può favorire il recupero della salute in tempi brevi minimizzando, nel contempo, il rischio di complicanze. I rimedi alimentari più indicati per il pre/post-esposizione solare sono:

    • Assumere tanta frutta e verdura, in quanto ricca di antiossidanti alimentari (vitamina C ed E)
    • Se necessario, integrare la dieta con una supplementazione di vitamina C ed E: è stato dimostrato che queste vitamine sono in grado di ridurre l'entità della scottatura dopo un'esposizione controllata ai raggi UV
    • Assumere alimenti ricchi di beta-carotene (vitamina A) protegge la pelle da eventuali scottature solari (nel lungo termine)
    • Bere tanta acqua per prevenire la disidratazione
  • Non c'è alcuna evidenza scientifica che relazioni il cibo con il miglioramento od il peggioramento dei sintomi dell'Eritema Solare. Si raccomanda di seguire una dieta sana, bilanciata, ricca di frutta, verdura e povera di grassi

Cure e Rimedi naturali

Cure Farmacologiche

I rimedi naturali contro l'eritema solare sono piuttosto efficaci per accelerare la guarigione e conferire un sollievo rapido alla pelle arrossata e pruriginosa:

Prevenzione

Trattamenti medici

  • Durante l'esposizione al sole, applicare una generosa quantità di crema protettiva solare (con filtri UVA e UVB, protezione 15 o superiore) almeno ogni due ore
  • Evitare di esporsi al sole dalle ore 10.00 alle ore 15.00: in queste ore, il rischio di eritema solare è maggiore
  • Applicare la crema solare dopo ogni bagno in acqua
  • Evitare l'esposizione diretta al sole (rimedio particolarmente indicato per i bambini piccoli, evidentemente più vulnerabili ai raggi solari)
  • Indossare sempre un cappello o una bandana durante l'esposizione al sole
  • Durante l'esposizione solare, proteggere gli occhi con occhiali da sole
  • Utilizzare una protezione solare molto elevata, soprattutto durante le primissime esposizioni al sole, per minimizzare il rischio di eritema solare

Oltre all'applicazione di creme antidolorifiche, lenitive, rinfrescanti e nutritive, il rimedio più efficace per allontanare l'eritema solare è l'attesa: con un po' di pazienza, la cute arrossata ed infiammata dal sole riprenderà appieno la naturale elasticità e tornerà in piena salute.

Ricordiamo, tuttavia, che eritemi frequenti sono correlati ad un possibile aumento del rischio di melanoma. A detta di ciò, ben si comprende come la prevenzione dalle scottature solari sia importante per proteggersi da eventuali complicanze future.