Rimedi Mal di Testa

Insieme a mal di pancia e mal di schiena, il mal di testa è indubbiamente uno dei disturbi più diffusi tra la popolazione. Tecnicamente definito cefalea, si definisce mal di testa un dolore generico, spesso piuttosto invalidante, che colpisce la regione della testa irradiandosi via via fino al collo. Mal di testaEsistono centinaia di forme di mal di testa, distinte essenzialmente in base alla localizzazione del dolore, all'intensità dello stesso, alla ciclicità del disturbo ed al modo con cui si manifesta. Vista l'eterogeneità del mal di testa, è spesso difficile risalire immediatamente alla causa scatenante.
Fortunatamente, spesso il mal di testa si risolve nell'arco di una manciata di ore: in questo caso, il disturbo può dipendere da una giornata molto stressante, dalle tensioni o da una preoccupazione particolare. In alcune donne, il mal di testa si ripresenta puntualmente una volta al mese in prossimità del ciclo mestruale: in questi casi, la spiegazione più ovvia del mal di testa è da ricercarsi nella variazione ormonale tipica del periodo.
Altre volte, tuttavia, la cefalea martella continuamente la testa, tanto che neppure i classici analgesici sembrano apportare beneficio: in questi casi, il mal di testa può essere sfociato nel patologico. Alcune malattie, infatti, possono esordire proprio con questo disturbo: AIDS, anafilassi, aterosclerosi, fuoco di Sant'Antonio, ictus, influenza, ipertensione, leucemia, meningite, mononucleosi, sindrome premestruale, sinusite, varicella.


Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento del Mal di Testa; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

  • Assumere un farmaco antidolorifico e andare a letto: molte persone osservano che i sintomi del mal di testa si fanno molto più lievi e sfumati dopo una bella dormita. Si raccomanda, tuttavia, di non dormire troppo
  • Dedicarsi ad un'attività sportiva anche durante il mal di testa è un valido consiglio per aiutare a combattere il disturbo. Si raccomanda, tuttavia, di evitare lo sport quando il mal di testa è molto intenso
  • Secondo alcune fonti, il mal di testa svanisce più rapidamente quando si dorme a pancia in su (posizione supina). Dormire in una posizione scomoda o a pancia in giù può talvolta favorire la contrazione dei muscoli della nuca, dunque incidere negativamente sul mal di testa
  • Caldo/freddo: alcune persone beneficiano dall'azione del freddo applicato direttamente sulla testa, mentre altre si servono di docce calde o di borse dell'acqua calda applicate direttamente sulla nuca
  • Respirare profondamente: la respirazione profonda incoraggia il rilassamento; di conseguenza, scaccia la tensione. Il consiglio è quello di inspirare partendo dall'addome, per poi far "risalire" il respiro al torace. Successivamente, espirare lentamente.
  • Automassaggio e digitopressione fai da te. Due punti chiave per favorire l'allontanamento del mal di testa sono:
    • Zona di pelle della fronte tra pollice ed indice: premere questa zona tra le dita il più possibile, poi rilasciarla lentamente. Ripetere più volte
    • Zona immediatamente inferiore alle sporgenze ossee della nuca: esercitare una delicata pressione con i pollici in quest'area
  • Praticare una fasciatura stretta alla testa: un vecchio rimedio (ma molto efficace) prevede di avvolgere la testa su una benda piuttosto stretta per ridurre l'afflusso di sangue al cuoio capelluto, diminuendo le pulsazioni tipiche della cefalea
  • Spegnere la luce: le luci molto forti, le lampade fluorescenti e tutte le fonti luminose possono scatenare o peggiorare il mal di testa. Per questo motivo, quando si esce di casa, si consiglia d'indossare sempre occhiali da sole (soprattutto d'estate)
  • Cenare e pranzare sempre alla stessa ora
  • Sorridere: il buon umore è una medicina naturale scaccia dolore

Cosa NON fare

  • Assumere antidolorifici in quantità esagerate, nell'errata convinzione che il mal di testa possa svanire solo quando combattuto con dosi elevate di farmaco
  • Temporeggiare: affinché un farmaco per il mal di testa possa agire rapidamente, è buona regola assumerlo fin dai primissimi sintomi. Più si aspetta, più il mal di testa diventa intenso e difficile da debellare con i farmaci
  • Sonnellini quotidiani: anche se una breve dormita può attenuare il mal di testa, si consiglia di evitare i riposini troppo frequenti. Un simile comportamento può infatti favorire l'insorgere del mal di testa
  • Assumere posture scorrette durante il lavoro: per evitare di irrigidire i muscoli del collo, ed evitare dunque il mal di testa, si consiglia di assumere una corretta posizione eretta e sedere a testa alta. Soprattutto per i lavori d'ufficio, si raccomanda di mantenere testa e schiena diritte
  • Attenzione alla tensione del corpo: molti pazienti lamentano mal di testa quando sono particolarmente tesi. I segnali d'allarme sono: denti serrati (bruxismo), spalle contratte e pugni stretti
  • Spruzzare essenze profumate: i profumi, specie quelli forti, possono indurre mal di testa ed emicrania nei soggetti particolarmente sensibili
  • Attenzione all'attività sessuale: gli individui soggetti all'emicrania accusano spesso mal di testa proprio durante l'attività sessuale
  • Rumori forti: il rumore forte è un comune fattore scatenante il mal di testa
  • Masticare continuamente chewingum: quest'abitudine può irrigidire i muscoli masticatori, favorendo l'insorgere del mal di testa
  • Fumare mentre si guida: premesso che il tabagismo non è una buona abitudine, a maggior ragione si dovrebbe evitare di fumare mentre si è al volante, peggio ancora quando i finestrini sono aperti. Così facendo, si rischia di assumere una dose doppia di monossido di carbonio, fattore di rischio per il mal di testa
  • Attenzione alle altitudini troppo elevate: l'alta quota può favorire l'insorgere del mal di testa. Per evitare il mal di testa, si consiglia di assumere una dose di vitamina C prima di mettersi in viaggio, e di continuare l'assunzione dell'integratore per tutta la vacanza

Cosa Mangiare

  • Assumere tanta frutta e verdura, in quanto ricca di antiossidanti (vitamina C ed E)
  • Un buon caffè: molte persone osservano che l'assunzione di un caffè ristretto sia un rimedio sorprendente contro il mal di testa. Si raccomanda di assumere il caffè non appena i sintomi iniziano. Non eccedere con le tazzine di caffè
  • Mangiare cibi freddi molto lentamente: gelati e ghiaccioli possono in qualche modo favorire il mal di testa perché il palato subisce un improvviso colpo di freddo
  • Bere molta acqua per prevenire il mal di testa da sbornia

Cosa NON Mangiare

  • Evitare il consumo di alimenti di difficile digestione, come intingoli, fritture ed alimenti ricchi di grassi
  • Vino, birra e alcolici in genere: un abuso di alcol può causare il tipico mal di testa da sbornia
  • Alimenti ipersalati: alcuni soggetti lamentano mal di testa dopo un pasto particolarmente salato
  • Latte e derivati: alcune persone risultano molto sensibili a certi alimenti, pur non essendo propriamente allergici. Il latte, per esempio, è un alimento "pericoloso" in quanto favorisce l'insorgere del mal di testa in molte persone
  • Alimenti ricchi di nitrati (es. carni in scatola, salumi, pesci marinati): queste sostanze dilatano i vasi sanguigni, ponendo le basi per il mal di testa
  • Cioccolato: le persone soggette al mal di testa dovrebbero limitare l'assunzione del cioccolato, alimento ricco in tiramina (ammina indiziata nel mal di testa)
  • Cibo cinese: il glutammato monosodico è un esaltatore di sapidità largamente impiegato nella cucina cinese per preparare dadi da brodo, salsa di soia, snack e preparati per zuppe. Pare che il cibo cinese possa in qualche modo innescare mal di testa nelle persone sensibili
  • Aspartame (edulcorante)
  • Noci e frutta a guscio in genere

Cure e Rimedi naturali

Cure Farmacologiche

Prevenzione

  • Lo sport è una "medicina" ideale per prevenire il mal di testa: l'attività sportiva aiuta a scacciare lo stress, di conseguenza può prevenire l'insorgere del mal di testa
  • Seguire una dieta sana e bilanciata, cercando di evitare (senza tuttavia eliminare completamente) gli alimenti più "rischiosi" per il mal di testa
  • Se necessario, integrare la dieta con una supplementazione di vitamina C (rimedio indicato prima delle escursioni in alta montagna) e di magnesio
  • No alle abbuffate
  • Assicurare all'organismo un riposo regolare: evitare di dormire troppo o troppo poco
  • Yoga, pilates od altre attività rilassanti sono tattiche utilissime per prevenire il mal di testa da stress
  • Non abusare di farmaci antinfiammatori ed antidolorifici: i soggetti che assumono questi farmaci per 3 giorni o più a settimana sono molto a rischio che il mal di testa si ripresenti più spesso (effetto rimbalzo)
  • Non saltare i pasti: il digiuno, per esempio, è un fattore determinante nel mal di testa

Trattamenti medici

  • Il mal di testa comune non richiede trattamenti medici specifici: è in genere sufficiente un po' di riposo, un antidolorifico ed una bella dormita per far passare il dolore
  • Discorso differente per il mal di testa patologico, dipendente per esempio da disturbi metabolici o da tumori. In questi casi, è necessario intervenire direttamente alla radice del disturbo: i comuni FANS possono tamponare solo momentaneamente il dolore, senza tuttavia essere del tutto risolutivi.
  • Rimedi alternativi: alcuni soggetti traggono beneficio dall'agopuntura per trattare o ridurre i sintomi del mal di testa