Rimedi Gengive Infiammate

Le gengive infiammate rappresentano un fenomeno fastidioso e doloroso noto come gengivite, che si manifesta con alitosi, edema, gonfiore, tendenza al sanguinamento e dolore gengivale.

rimedi gengive infiammateLe gengive infiammate sono un sintomo che accomuna numerosi disturbi del cavo orale: gengiviti, parodontite o piorrea, tasche gengivali e scorbuto costituiscono le condizioni patologiche maggiormente coinvolte nell'origine dell'infiammazione gengivale. Inoltre, anche la scarsa (o la scorretta) igiene dentale può dar luogo a gengive infiammate e dolenti: difatti, l'accumulo di placca e residui di cibo su gengive e denti funge da terreno ideale per la proliferazione dei batteri.
In base alla causa scatenante, l'infiammazione delle gengive può essere trattata, alleggerita o prevenuta attraverso la messa in pratica di semplici rimedi od accorgimenti alimentari, naturali e comportamentali.


Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento delle Gengive Infiammate; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

  • Utilizzare uno spazzolino a setole morbide per evitare di irritare ancor più le gengive gonfie ed infiammate
  • Pulire i denti con dentifricio e spazzolino dopo ogni pasto, almeno tre volte al giorno, è un rimedio utile per evitare l'eccessiva proliferazione di batteri nel cavo orale
  • Utilizzare un collutorio ad azione antisettica e disinfettante per alleviare il dolore bruciante derivato dalle gengive infiammate
  • Massaggiare le gengive con i polpastrelli può alleviare la sensazione di bruciore e prurito tipica di chi è colpito da gengive infiammate. In alternativa ai polpastrelli, procurarsi uno stimolatore gengivale specifico (reperibile in farmacia)
  • Limitare i contatti con sostanze irritanti e/o tossiche
  • Alcuni autori consigliano gli sciacqui con perossido di idrogeno mischiato ad acqua di rubinetto per velocizzare la guarigione dalle gengive infiammate. L'acqua ossigenata è un agente antibatterico utilizzato anche come prodotto sbiancante per denti

Cosa NON fare

  • Seguire una dieta povera di vitamine
  • Seguire un'alimentazione povera di calcio
  • Rosicchiare penne, matite e unghie: questi atteggiamenti scorretti, oltre a favorire l'infiammazione gengivale, possono rovinare lo smalto dentale e rendere i denti più fragili e soggetti a carie e scheggiature
  • Eseguire i risciacqui di collutorio senza aver prima pulito accuratamente i denti con dentifricio e spazzolino: un simile atteggiamento può favorire la comparsa di macchie sui denti
  • Temporeggiare: quando le gengive infiammate nascondono un inizio di piorrea, si raccomanda di rivolgersi immediatamente al medico per iniziare quanto prima un eventuale trattamento specifico
  • Dentifrici scandenti. I prodotti per l'igiene del cavo orale devono essere delicati e di qualità. Le sostanze troppo aggressive contenute in questi prodotti possono aumentare l'infiammazione gengivale
  • Grattare e graffiare le gengive
  • Fumare e bere alcolici: il fumo e l'alcol possono ostacolare la salute di denti e gengive
  • Spazzolare troppo energicamente i denti. Un simile comportamento può irritare le gengive, fino a creare infiammazione
  • Deglutire il collutorio

Cosa Mangiare

  • Assumere tanta frutta e verdura, in quanto ricca di antiossidanti (vitamina C ed E). Ricordiamo, infatti, che la carenza di alcune vitamine può essere causa di origine delle gengive infiammate
  • Pur non curando completamente il disturbo delle gengive infiammate, gli alimenti ricchi di vitamina C costituiscono un efficace rimedio per evitare il sanguinamento gengivale in presenza di gengivite
  • Verdura cruda tutti i giorni. Anche se scontato, il rimedio è utile in presenza di gengive infiammate perché questi alimenti sono alleati nella pulizia del cavo orale

Cosa NON Mangiare

  • Evitare il consumo di alimenti di difficile digestione, come intingoli, fritture ed alimenti ricchi di grassi
  • Cibi croccanti, che potrebbero irritare ancor più le gengive infiammate
  • Bevande zuccherate e gassate
  • Alimenti ricchi di zuccheri, soprattutto quelli collosi come marmellata, miele, caramelle gommose

Cure e Rimedi naturali

La Natura offre una vasta gamma di rimedi utilissimi per ridurre il gonfiore gengivale:

  • Estratto di mirtillo (Vaccinium myrtillus) → proprietà antiossidanti ed astringenti
    • Tè verde (Camellia sinensis): l'elevato potere astringente del tè è un efficace rimedio naturale contro le gengive infiammate
    • Aloe vera gel, da applicare direttamente sulle gengive per sfruttarne l'azione lenitiva ed antinfiammatoria
    • Betulla (Betula alba) → proprietà antinfiammatorie
    • Equiseto (Equisetum arvense) →†’ proprietà emostatiche contro le gengive infiammate associate a sanguinamento
    • Calendula (Calendula officinalis) → proprietà cicatrizzante e lenitiva
  • Oli essenziali ad azione disinfettante (utile rimedio per l'alitosi originata dalle gengive infiammate), da utilizzarsi opportunamente diluiti per risciacqui:
    • Salvia (Salvia officinalis)
    • Menta (Mentha piperita)
    • Chiodi di garofano (Eugenia caryophyllata Thunb.)
  • Propoli → †’ proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, anestetiche e cicatrizzanti

Cure Farmacologiche

  • Se necessario, integrare l'alimentazione con una supplementazione di calcio e/o fluoro e/o vitamina C
  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei): indicati per sfiammare le gengive ed alleviare il dolore:
    • Ibuprofene (es. Brufen, Moment, Subitene)
    • Acido acetilsalicilico (es. Aspirina, salicina, Vivin C, Ascriptin)
    • Naproxene (Aleve, Naprosyn, Prexan, Naprius)
  • Farmaci corticosteroidi ad applicazione topica (esercitano una potente attività antinfiammatoria):
    • Idrocortisone (es. Cortison CHEM, Idroco A ECB): applicare il prodotto direttamente sulla gengiva infiammata, dopo i pasti e prima di andare a dormire. Consultare il medico.
  • Specialità farmacologiche disinfettanti- antibatteriche:
    • Clorexidina (es. Disinfene crema, Golasan collutorio): trattenere il collutorio in bocca almeno 30 secondi prima di espellerlo. Non deglutire il prodotto.
    • Antibiotici: prescritti dal dentista in presenza di gengive infiammate dipendenti da infezione accertata
  • Applicazione di anestetici topici (es. Lidocaina)

Prevenzione

  • Dedicare almeno 2 minuti al corretto spazzolamento dei denti costituisce un rimedio per velocizzare la guarigione delle gengive infiammate o per prevenirne l'insorgenza
  • Durante l'igiene orale quotidiana, si raccomanda di pulire anche la lingua per eliminare eventuali batteri nascosti
  • Utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno è un utile rimedio per rimuovere eventuali residui di cibo tra dente e dente: in questo modo, è possibile prevenire l'insorgere delle gengive infiammate
  • Non fumare e non bere alcolici
  • Dedicarsi costantemente ad un'attività fisica
  • Sottoporsi alla pulizia professionale dei denti una volta ogni 6-12 mesi. Questo rimedio odontoiatrico rimuove in profondità i residui di placca e tartaro, e previene disturbi del cavo orale come gengivite, carie, pulpite, mal di denti e gengive infiammate

Trattamenti medici

Non esiste un trattamento medico standard per curare le gengive infiammate. Difatti, considerata l'origine multifattoriale del disturbo, è doveroso procedere in base alla causa che ha provocato l'infiammazione delle gengive:

  1. Pulizia dentale professionale: indicata quando le gengive infiammate dipendono da concrezioni di placca e tartaro sui denti
  2. Levigatura radicolare: rimozione del tartaro nascosto sotto la gengiva, in prossimità delle tasche parodontali

Ad ogni modo, le gengive infiammate possono essere facilmente allontanate mediante la messa in pratica di alcuni rimedi alimentari e comportamentali.



Ultima modifica dell'articolo: 02/11/2017