Rimedi per la Febbre

La febbre (o piressia) è un anomalo incremento della temperatura corporea al di sopra dei canonici 36,4-37,2°C.

La febbre è un sintomo che sorge in risposta ad innumerevoli patologie di entità estremamente variabile; tuttavia, indipendentemente dalla causa scatenante, la febbre è espressione di un'alterazione del centro termoregolatore ipotalamico. I pazienti colpiti dalla febbre manifestano sintomi come brividi, malessere generale, pallore e pelle d'oca.
Sebbene la febbre costituisca spesso un sintomo presto risolvibile - tipico delle malattie influenzali - non dobbiamo dimenticare che alcune sue varianti (es. febbre intermittente) possono celare patologie anche gravi, quali tumori, infezioni settiche ecc..


Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento della Febbre; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.

Cosa Fare

  • Assumere molti liquidi, per minimizzare il rischio di disidratazione
  • Applicare impacchi rinfrescanti per favorire la perdita di calore dal corpo (spugnature con acqua fredda)
  • In caso di terapia antibiotica, si consiglia di incrementare l'apporto di potassio a scapito del sodio: gli antibiotici, infatti, favoriscono l'escrezione di potassio e la ritenzione di sodio
  • Mangiare poco ma spesso: così facendo, viene favorita la funzione digestiva
  • Masticare lentamente
  • In caso di digiuno prolungato, assumere formulazioni reidratanti ed alcalinizzanti (citrato di sodio)
  • Quando la nausea impedisce di assumere liquidi, è consigliato succhiare del ghiaccio
  • In caso di brividi, immergersi in vasche con acqua calda: i brividi, caratteristici della febbre, possono essere alleviati con bagni caldi
  • Non riscaldare eccessivamente gli ambienti
  • Se la febbre compare in un neonato (<4 mesi) è necessario il consulto medico
  • Monitorare gli sbalzi febbrili: la febbre intermittente potrebbe celare patologie molto gravi
  • Utilizzare i farmaci con moderazione
  • Coprire la bocca con la mano o, meglio ancora, con un fazzoletto quando si starnutisce o si tossisce
  • Rimanere a riposo

Cosa NON fare

  • Assumere latte e derivati immediatamente dopo la somministrazione di antibiotici come le tetracicline: i latticini possono inattivare il farmaco
  • Utilizzare antibiotici senza prescrizione medica: non sempre la febbre riflette un'infezione batterica
  • Somministrare aspirina ai bambini di età inferiore ai 12 anni: un simile atteggiamento può provocare gravi effetti collaterali, quali sindrome di Reye, disfunzioni epatiche ed alterazioni cerebrali.
  • Praticare sport o cimentarsi in attività fisiche pesanti in occasione della febbre

Cosa Mangiare

Cosa NON Mangiare

Cure e Rimedi naturali

Cure Farmacologiche

I sussidi terapeutici più indicati per porre rimedio alla febbre sono:

Prevenzione

  • Ridurre al massimo il rischio di esposizione alle malattie infettive
  • Lavare sempre accuratamente le mani, specie prima dei pasti
  • Non mettere le mani in bocca o nel naso
  • Altro rimedio efficace per minimizzare il rischio d'infezioni - quindi di febbre - è ripararsi bene prima di uscire ed evitare le correnti d'aria

Trattamenti medici

  • In alcuni pazienti affetti da febbre e particolarmente provati, è necessaria l'idratazione per via endovenosa
  • In genere, la febbre non necessita di alcun trattamento medico specifico, fatta eccezione per le varianti patologiche: in simili frangenti, è sempre necessario risalire alla causa scatenante.

ARTICOLI CORRELATI

FebbreLa febbre rappresenta un aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori normali. Per il nostro organismo è molto...Convulsioni febbrili - Convulsioni nel bambinoIn assenza di patologie infettive a carico del sistema nervoso centrale, le convulsioni febbrili delineano episodi convulsivi, critici...Dieta e FebbreIn presenza di febbre, la prima preoccupazione è di assicurare una corretta idratazione, specie se associata a vomito e diarrea. In...Febbre giallaPer febbre gialla s’intende un’affezione infettiva acuta, causata dalla puntura di zanzare infette: è comunemente conosciuta anche...Convulsioni febbrili: Sintomi, Diagnosi, TerapiaPiù che un’unica entità clinica, le convulsioni febbrili costituiscono una variante sindromica che raggruppa differenti tipologie...AntipireticiSi definisce antipiretico qualsiasi principio attivo capace di ridurre la temperatura corporea durante gli stati febbrili. Ricordiamo...Febbre intermittenteSi parla di febbre intermittente quando la temperatura basale subisce ampie fluttuazioni, alternando periodi di apiressia (assenza...Abbassare la FebbreAbbassare la febbre quando non è strettamente necessario può rallentare il processo di guarigione del paziente, rivelandosi controproducente...Febbre alta: come comportarsi?La febbre alta viene spesso trattata in maniera inopportuna dai pazienti, spinti da errati luoghi comuni e dal timore che possa arrecare...Farmaci per la cura della Febbre GiallaLa cura per la febbre gialla è prettamente sintomatologica, dal momento che non esiste alcun farmaco antivirale universalmente riconosciuto...Febbre QChe cos'è la febbre Q? Quali sono le cause e quali i sintomi? Come si diagnostica? Come si cura?
La febbre Q è una malattia...
Ipertermia per la Cura dei TumoriDefinizione di Ipertermia oncologica e meccanismo d'azione. Quanti tipi di Ipertermia esistono? Sono efficaci nella cura dei tumori?...Come Misurare la FebbreMisurare la febbre significa rilevare la temperatura corporea. Per ovvie ragioni, la temperatura centrale - cioè quella interna al...Febbre gialla in breve: Riassunto sulla febbre giallaScorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sulla febbre giallaFebbre ReumaticaCos'è la febbre reumatica? Perché insorge? Quali sono i sintomi e quale la diagnosi? Si può curare?
La febbre reumatica è...
Febbre Tifoide (o Tifo)La febbre tifoide è una malattia infettiva sistemica (che coinvolge l'intero organismo), provocata dal batterio Salmonella enterica...