Rimedi per l'Ascesso Dentale

L'ascesso dentale è un accumulo di pus (composto da batteri, detriti cellulari, plasma e globuli bianchi) nella polpa del dente, nelle gengive o nell'osso mandibolare. Sempre dolorosissimo, l'ascesso dentale è causato principalmente da infezioni batteriche. A loro volta, le infezioni dentarie possono essere favorite da denti scheggiati o rotti, oppure da pulpiti complicate o processi cariogeni che si sono spinti troppo in profondità. Inoltre, le alterazioni del sistema immunitario, il diabete, le malattie da reflusso gastroesofageo, il fumo e la terapia a lungo termine con farmaci corticosteroidei rappresentano ulteriori fattori di rischio per l'ascesso dentale.

Oltre al mal di denti insopportabile e lancinante, l'ascesso dentale manifesta la sua presenza con evidente gonfiore del volto, alitosi, difficoltà della deglutizione, febbre ed ingrossamento dei linfonodi del collo.


Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento dell'Ascesso Dentale; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.


Cosa Fare

Cosa Non Fare

  • Gli sciacqui con acqua tiepida e sale da cucina possono alleviare temporaneamente il mal di denti derivato dall'ascesso dentale
  • In caso di denti scheggiati o rotti, oppure di dolore implacabile associato a febbre e gonfiore evidente, si raccomanda vivamente di contattare il medico appena possibile
  • Lavare i denti con acqua tiepida, mai troppo calda o eccessivamente fredda. Gli stimoli termici possono aggravare il mal di denti provocato dall'ascesso dentale
  • La somministrazione di farmaci analgesici ed antinfiammatori è uno dei rimedi più indicati per alleviare in breve tempo il mal di denti causato dall'ascesso. Ricordiamo, tuttavia, che la mera assunzione di FANS non rimuove l'infezione, ma si limita ad attenuare temporaneamente il dolore. Prima di assumere il farmaco, è comunque consigliato il parere del medico
  • Applicare una borsa del ghiaccio - avvolta su un panno di cotone morbido - sulla guancia esterna, in corrispondenza del punto in cui si è formato l'ascesso dentale. La crioterapia (terapia del freddo) è un buon rimedio per alleviare il mal di denti
  • Sciacquare la bocca con whisky o alcol puro (alcol da cucina) è un antico rimedio indicato per attenuare il mal di denti causato da un ascesso. L'alcol, esercitando il proprio effetto anestetico ed antibatterico, allevia il dolore ed allontana in parte i batteri. L'alcol non va ingerito, piuttosto trattenuto in bocca per 30 secondi, successivamente espulso. Molti medici si dichiarano contrari a questo rimedio per l'effetto irritante dell'alcol sulle mucose orali
  • Applicare acido acetilsalicilico direttamente sul dente colpito da ascesso. Erroneamente, molti pazienti sono dell'idea che l'applicazione di questo farmaco direttamente sul dente possa alleviare più velocemente il dolore provocato dall'ascesso. In realtà, questo atteggiamento può perfino aggravare i sintomi, perché aumenta l'irritazione e favorisce la formazione di afte orali
  • Ignorare il dolore imbottendosi di antidolorifici
  • Cibi troppo caldi o troppo freddi possono aumentare la sensibilità dentale in presenza di ascesso
  • Praticare sport di potenza in presenza di ascesso dentale può accentuare il dolore
  • Assumere latte e derivati immediatamente dopo la somministrazione di antibiotici come le tetracicline: i latticini possono inattivare il farmaco
  • Temporeggiare: quando si sospetta un ascesso dentale, si raccomanda di rivolgersi immediatamente al medico per iniziare quanto prima un eventuale trattamento specifico. Un ascesso dentale non trattato può causare perforazione dell'osso e del tessuto molle, osteomielite, cellulite batterica, caduta del dente, fistole, setticemia, ascesso cerebrale (raro) e meningite (estremamente raro)
  • Eseguire i risciacqui di colluttorio senza aver prima pulito accuratamente i denti con dentifricio e spazzolino: un simile atteggiamento può favorire la comparsa di macchie sui denti
  • Assumere antibiotici appartenenti alla classe delle tetracicline in gravidanza o durante la prima infanzia, questi farmaci potrebbero macchiare irrimediabilmente i denti del feto e del bambino.

Cosa Mangiare

Cosa Non Mangiare

Cure e Rimedi naturali

Cure Farmacologiche

I rimedi naturali per l'ascesso dentale sono scarsamente efficaci. L'unica soluzione è seguire - previa prescrizione medica - una cura antibiotica specifica. Tuttavia, in attesa che la cura faccia il proprio effetto terapeutico, i prodotti naturali possono alleggerire o mascherare temporaneamente il mal di denti provocato dall'ascesso dentale:

Prevenzione

Trattamenti medici

  • Lavare sempre accuratamente i denti, almeno tre volte al giorno con dentifricio + spazzolino. Utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno.
  • Durante l'igiene orale quotidiana, si raccomanda di pulire anche la lingua per eliminare eventuali batteri nascosti
  • Utilizzare lo scovolino può prevenire la formazione di placca e tartaro tra dente e dente, riducendo così il rischio di malattie dentarie, compreso l'ascesso
  • Quando non è possibile utilizzare spazzolino e dentifricio, sciacquare abbondantemente la bocca con semplice acqua di rubinetto a temperatura ambiente per rimuovere eventuali residui di cibo incastrati tra dente e dente
  • Sottoporsi all'igiene dentale professionale una volta ogni 6-12 mesi. Questo rimedio odontoiatrico rimuove placca e tartaro, e previene disturbi del cavo orale come gengivite, carie, pulpite, ascesso dentale e mal di denti in generale
  • Incisione e drenaggio del dente per la rimozione del pus
  • Devitalizzazione del dente
  • Estrazione del dente colpito da ascesso + raschiamento apicale dei tessuti molli coinvolti
  • Ricovero del paziente in ospedale (per rimediare ad un ascesso dentale in fase avanzata)

<< 1 2 3