In studio, dal personal trainer


Di Fabio Grossi e Michela Verardo

 


In un periodo di crisi economica e sociale, una soluzione innovativa, specializzata e a basso costo per chi vuole avviare un'attività nel settore del fitness. Il più grande investimento? Quello basato sulla crescita professionale, imprenditoriale e innanzitutto umana del Personal Fitness Trainer.


 

Personal ... tutto ruota intorno a questo termine, che racchiude parecchi significati e molteplici sfaccettature. Personal perché ci si rivolge alla persona nella sua completezza e nella sua unicità; personal perché il rapporto, quando ci si allena, è col trainer e con nessun altro; personal in quanto personalizzazione del servizio ancor prima della semplice individualizzazione della scheda d'allenamento, sulla base dei reali bisogni del cliente al momento del colloquio iniziale; personal perché il trainer innanzitutto, in quanto persona, ha il dovere nei confronti di se stesso e dei suoi clienti di percorrere un continuo ed entusiasmante percorso di crescita personale e professionale. Personal per tanti e diversi motivi, dunque...
Questo per introdurre l'argomento studio di Personal Training, struttura di dimensioni limitate, frutto di bassi investimenti finanziari, caratterizzata da un ambiente curato, rassicurante ed accogliente.  E' la scelta di alcuni professionisti del fitness che hanno l'obiettivo di avviare una libera attività imprenditoriale e per differenziare l'offerta in questo campo in alternativa al servizio fornito da grandi gruppi internazionali e catene di centri, come Virgin Active e Fitness First, strutture che hanno avuto l'indubbio merito di incoraggiare un numero sempre più cospicuo di istruttori ad intraprendere la strada del personal fitness training.  La tipologia di offerta, fino a qualche tempo fa di carattere decisamente elitario, di nicchia, sta andando rapidamente differenziandosi per coinvolgere un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo.
Parallelamente al servizio in studio, si sta sviluppando il servizio di home fitness: alcuni trainers, soprattutto quelli più giovani, zelanti ed energici, scelgono l'ambito domiciliare come unica sfera lavorativa, mentre altri preferiscono far "convivere" l'attività all'interno della palestra o dello studio e quella a domicilio, con le dovute ed appropriate maggiorazioni sulle tariffe dei pacchetti.
L'obiettivo è la ricerca dunque di una non così ristretta nicchia, di una clientela che non ama frequentare la palestra tradizionale, spesso caotica, naturalmente dispersiva, nata essenzialmente per il grande pubblico e per chi desidera principalmente socializzare e condividere del tempo con altre persone. In uno studio o centro personal  -che spesso ha le sembianze di una vera e propria palestra in miniatura-  la clientela ha altri presupposti e ricerca specifici risultati. Su tutti la necessità di raggiungere un obiettivo in compagnia di un professionista che li segua passo dopo passo, senza sentirsi addosso l'occhio indiscreto e giudicante di altre persone, in una privacy ed una discrezione che a volte conduce il cliente ad esternare problematiche che fuoriescono dal campo tecnico del fitness trainer. In questo contesto nasce la necessità di un professionista nuovo, più completo, con ancora maggiore esperienza nei vari settori della vita ed ulteriori percorsi di crescita personale da frequentare parallelamente all'aggiornamento tecnico-scientifico nei settori dell'allenamento e della preparazione atletica.
Ci sono fattori clamorosi come l'avvento di Internet, la crescente crisi economica con tutte le conseguenze sulla società, la depressione come patologia in preoccupante aumento, le potenzialità di un settore come quello dei servizi alla persona che vanno oggi assolutamente sfruttate. Fattori positivi e negativi, dunque, da valutare con attenzione, conoscere approfonditamente e soprattutto affrontare con grande ottimismo e spiccato entusiasmo.
Quali saranno i nuovi campi di azione del Personal Trainer che si accinge ad aprire un'attività in proprio?
Ne citiamo solo alcuni, secondo la nostra esperienza in quanto tecnici e già titolari molto soddisfatti di uno studio di Personal Training.

 

1 2 3 »


ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 25/06/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo