Il personal trainer nella rete

A cura di Fabio Grossi

Si ringrazia il dott. Norberto Tranquillo per la preziosissima consulenza sul brano.

Il motore di ricerca più utilizzato: Google

La parola "Google" è un gioco di parole che richiama la parola "Googol", coniata da Milton Sirotta, nipote del matematico americano Edward Kasner, per descrivere il numero 1 seguito da 100 zeri. Un googol è quindi un numero molto grande. "Non c'è niente di più numeroso di un googol nell'universo" nemmeno stelle, granelli di polvere, atomi. L'uso che Google fa di questo termine rispecchia la missione del motore di ricerca, ossia organizzare e predisporre un immenso, praticamente infinito insieme di informazioni e documenti disponibili sul web. Google ha dimostrato che attraverso una complessa analisi basata su algoritmi matematici è possibile valutare la qualità, l'importanza e la rilevanza delle pagine web elencate in una ricerca. Da questo ne deriva il ranking, o posizionamento, all'interno delle pagine dei risultati.


-Esempio di pubblicità gratuita su Google: Google Maps, Local Business Center


Dimostrare un'adeguata visibilità su Google è ormai diventato un assoluto "must" per ogni persona che ha intenzione di avviare ed inserire un'attività su internet. Uno dei metodi più "furbi" per farsi pubblicità su Google -in maniera totalmente gratuita- è quello di utilizzare il Local Business Center di Google; in tal modo si potrà sfruttare a proprio vantaggio la geo-localizzazione dell'attività commerciale, andando così a ricoprire con relativa facilità le prime posizioni di ricerca su Google. La pubblicazione dell'attività on-line non è immediata e necessita mediamente di una quindicina di giorni lavorativi prima che sia visibile ai visitatori.


-Esempio di campagna a pagamento: Google AdWords

 

Questo servizio permette di mettere in mostra la pubblicità del proprio sito web agli utenti del più conosciuto e utilizzato motore di ricerca del mondo. La campagna permetterà al sito del Personal Trainer, per esempio, di ricevere delle visite -clicks!- provenienti dai siti appartenenti al network di Google AdWords. Il sito del professionista riceverà una visita ogni qual volta un utente di internet -cercando delle informazioni inerenti ai servizi offerti dal sito pubblicizzato- visualizzerà tale pubblicità e consulterà il sito cliccando sull'annuncio.
La pubblicità del sito web sarà formata da: un titolo di massimo 25 caratteri; una descrizione di 2 righe formata da massimo 70 caratteri in tutto (35 per riga); un collegamento al dominio internet, ad una pagina precisa del proprio sito.
Sarà possibile far apparire la pubblicità in determinate zone geografiche, per esempio in tutta Italia, o nella sola città di Genova, nella provincia di Firenze, e a seconda delle lingue utilizzate dai navigatori.
Google Adwords, vero e proprio "self service search engine advertising" (da www.searchenginejournal.com), permetterà di creare e successivamente gestire una campagna pubblicitaria attraverso un pannello di controllo accessibile via web per mezzo di una username (un indirizzo e-mail) ed una password.  Si potranno acquistare on-line parole chiave attinenti -nel nostro caso- al fitness business per far comparire, quando qualcuno le cerca,  inserzioni testuali che rimandano ai prodotti/servizi promossi dal sito del trainer.  Il costo dell'inserzione pubblicitaria verrà quantificato in funzione dei risultati ottenuti: il trainer pagherà, di fatto, solo quando un utente fa clik! sull'annuncio, indipendentemente da quante volte l'annuncio viene visualizzato; si può interrompere la promozione del sito web in qualunque momento, senza incorrere in spese aggiuntive. Questo sistema permette senza ombra di dubbio di avere un ottimo controllo su target, messaggio e soprattutto sul budget da investire.

 

« 1 2 3 »