Proteine e carboidrati

A cura di Gerolamo Cavalli e Gabriele Gualandris


Nella mia carriera professionale di Personal Trainer, capita sempre più spesso di incontrare atleti o semplici appassionati di fitness che fanno delle proteine il loro pasto base, come se fossero il macronutriente fondamentale della dieta; in realtà le proteine giocano un ruolo fondamentale nella ricostruzione dei tessuti, mentre il vero carburante principale del nostro corpo rimane sempre il carboidrato. Proteine e carboidrati Infatti, se dovessimo paragonare il corpo umano ad un'autovettura, potremmo immaginare le proteine come i pezzi di ricambio o le parti usurate dell'auto (ad esempio le gomme da sostituire, il filtro da cambiare etc.) mentre i carboidrati come una sorta di benzina. Sappiamo benissimo che un'autovettura senza benzina non  potrebbe muoversi, fortunatamente per il corpo umano non funziona allo stesso modo, senza carboidrati, è in grado di continuare a svolgere le sue funzioni cellulari utilizzando appunto le proteine; questo comporterà però una dieta ipoglucidica (Basso Tenore Di Carboidrati) che porterà alla comparsa di chetosi, un'alterazione metabolica caratterizzata dall'accumulo di corpi chetonici, secondario alla riduzione della glicemia e associato a perdita di calcio che, in casi prolungati, porterà ad un aumentato rischio di osteoporosi nonché, in ultimo, alla formazione di calcoli renali. Il Gioco quindi non sembra proprio valere la candela! Ma allora perché, diversi atleti o semplici appassionati di fitness, ricorrono sempre più spesso a queste diete iperproteiche?
La Risposta sembrerebbe ricadere su princìpi endocrinologici (Fattori Ormonali), infatti una dieta iperproteica e drasticamente ipoglucidica, consentirebbe in abbinamento ad un adeguato piano di allenamento fisico di ottenere un veloce e consistente aumento della massa muscolare, il presupposto teorico è rappresentato da un vero e proprio assioma: l'accumulo di proteine nei muscoli sotto forma di miofilamenti è dovuto più che allo stimolo prodotto dall'esercizio fisico, all'alimentazione iperproteica. Tale assioma troverebbe conferma in due di questi punti:

 

1 EVIDENZA INATTACCABILE: le funzioni svolte dalle proteine e dagli otto aminoacidi essenziali hanno valenza critica per l'organismo; è quindi impensabile che l'organismo sprechi queste macromolecole senza provvedere alla formazione di un adeguato deposito. Muscoli filiformi sarebbero sufficienti a sostenere le normali funzioni vitali, l'esistenza di un così evidente surplus non può non essere interpretato nel senso di un deposito di riserva.
2 FATTORI ORMONALI: l'ipernutrizione calorico proteica minimizza la produzione di testosterone e ne aumenta inoltre l'escrezione urinaria; pasti iperproteici aumentato la sintesi di deposito delle proteine, soprattutto se la maggior parte della quota proteica viene assunta in un singolo pasto; inoltre l'effetto anabolico dell'ormone della crescita (GH) sembrerebbe dato alla soppressione del catabolismo piuttosto che al vero aumento della sintesi proteica.
L'insulina ha un ruolo importante nel garantire un livello elevato di deposito di proteine nel muscolo che espleta in maniera più efficace a livelli moderati. Da qui si deduce la necessita di limitare l'apporto di glucidi (o carboidrati) dannoso ai fini della deposizione proteica.

 

IN SINTESI: un alimentazione quasi totalmente proteica e ipercalorica, crea situazioni ormonali favorevoli alla deposizione delle proteine nei muscoli sotto forma di miofilamenti, rendendoli in sostanza più grossi (ipertrofici). Ma quali sono le possibili conseguenze di un tale regime alimentare ?


POSSIBILI DANNI: le attuali conoscenze in ambito nutrizionale indicano L'alterazione dell'omeostati proteica come un vero e proprio rischio per la salute, il problema principale come detto precedentemente riguarda il sovraccarico renale e non ultimo l'affaticamento epatico conseguente sempre all'eccessivo introito proteico. A questo si aggiunge il rischio di un superamento della capacità tampone antiossidante dell'organismo con il possibile accumulo di elevate concentrazioni di radicali liberi. Un altro elemento importante appare il rischio di alterazione della microflora intestinale il cui corretto sviluppo è strettamente correlato alla presenza nella dieta di carboidrati, fibre, vitamine e sali minerali, nutrienti eliminati nelle diete iperproteiche, L'ultimo aspetto ma non per questo meno importante è la consegue disidratazione extracellulare indotta sempre dalle troppe proteine.


BODY BUILDER: molti  aggiungono a questa  già grave situazione periodi di 5-6 giorni di dieta iperglucidica durante allenamenti intensi, seguiti da circa 10 giorni di dieta iperproteica durante le fasi di recupero muscolare e allenamenti leggeri. Infatti come ricordato precedentemente piccole quantità di insulina (Diete Iperproteiche) garantiscono una sintesi proteica superiore da quella promossa da un eccesso dell'ormone (Diete Iperglucidiche). Da non dimenticare che La rapida ripresa della massa muscolare dopo un periodo di carenza alimentare è un meccanismo biologico di difesa (Emergenza) selezionato nel corso di millenni di evoluzione non un impianto fisiologico al quale attingere in maniera illimitata. Per concludere nel caotico e confuso mondo delle diete alimentari vi do un ultimo consiglio, se proprio non ne volete sapere di alzare l'introito calorico dei carboidrati e diminuire quello proteico bevete molta acqua, così facendo ridurrete i possibili danni renali; danni che comunque a lungo termine non tarderannoa farsisentire visto che troppe proteine sono tossiche per l'organismo come lo sono gli steroidi anabolizzanti. . . ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ARTICOLO E BUON ALLENAMENTO A TUTTI !


Bibliografia: OPTIMUN SPORTS NUTRITION - FITNESS LA GUIDA COMPLETA ISSA ITALY



ARTICOLI CORRELATI

ProteineProteine vegetaliRicette ProteicheIntegratori di proteineProteine nelle urineProteine plasmaticheProteine dell'uovo, albumineProteine del granoBarrette proteicheIntegratori di Caseine - Calcio Caseinato, Caseine Micellari e IdrolizzateProteine dei legumiProteine ed amminoacidi ramificatiProteine MagreColazione ProteicaLe proteine fanno ingrassare?Mass GainerProteine alimentariProteine della soiaRipartizione delle proteine - Quando assumerle?Spuntini ProteiciValore BiologicoAlimenti Aproteici ed IpoproteiciDieta iperproteicaDieta proteica per dimagrireFunzioni delle ProteineLa verità sulle proteineProteine del pesceProteine per Dimagrire100% Ion Exchange Protein - Anderson100% Whey Pro - Scitec NutritionAcidi nucleici, DNA e sintesi proteicaAlimenti ricchi di proteineAminoacidi ramificati e proteineAnalisi indipendente su integratori di proteineApporti proteiciAssunzione di proteineBilancio azotatoBodybuilding: proteine vs carboidratiCaseine e proteine del siero del latteCreatina e proteine - creatina ed insulinaCuocere le ProteineDESSERT PROTEICODieta e diabete: come comportarsi con grassi, proteine e colesteroloDieta iperproteica 2000 calorie esempioDieta ipoproteica - povera di proteineDigestione delle ProteineEccesso di proteineEccesso di proteine nella dietaFabbisogno di proteine. Sai di quante proteine hai bisogno? QuizFabbisogno proteicoproteine su Wikipedia italianoProtein (nutrient) su Wikipedia ingleseCarboidrati su Wikipedia italianoCarbohydrate su Wikipedia inglese