Pappa reale

L'alimento della regina

Pappa realeLa pappa reale è una sostanza gelatinosa secreta dalle ghiandole ipofaringee delle giovani api operaie. L'ape regina diventa tale perché, a differenza delle altre unità dell'alveare, per tutta la durata dello stato larvale viene allevata esclusivamente con pappa reale. Solo grazie a questa "superalimentazione" l'ape regina raggiunge dimensioni maggiori e vive circa 5 anni contro le 5 o 6 settimane delle comuni api operaie.

La pappa reale si presenta come una pasta semifluida di colore bianco giallognolo e dal caratteristico sapore acido-aromatico. Dal punto di vista nutrizionale si distingue per il buon contenuto di minerali e vitamine, tra queste la pappa reale è particolarmente ricca di acido pantotenico o vitamina B5 che può essere d'aiuto nella prevenzione dell'ulcera duodenale.

Composizione della pappa reale

ENERGIA

147 Kcal

613 Kjoule

Parte edibile

100 %

Acqua

66,0 g

Carboidrati

14,0 g

Grassi

6,0 g

Proteine

10,0 g

Fibre

0 g

Tiamina 0,1300 g
Riboflavina 0,7500 g
Niacina 0,3900 g

Grazie al suo ottimo contenuto in vitamine e minerali la pappa reale vanta importanti proprietà ricostituenti. Per questo motivo viene consigliata per arricchire la dieta di bambini, atleti, debilitati e persone anziane, soprattutto se inappetenti.

Come tutti gli alimenti ricchi di vitamine anche la pappa reale è utile in caso di stress mentali e in tutte quelle situazioni in cui è richiesto uno sforzo psicofisico intenso.

Nonostante tutte queste preziose caratteristiche, conosciute ed apprezzate sin dall'antichità, è importante non lasciarsi trasportare da eccessivi entusiasmi. La pappa reale è infatti una sostanza molto utile ma è sbagliato dipingerla come un alimento miracoloso in grado di curare, da solo, problemi di salute importanti.

Utilizzo e proprietà della pappa reale

Gli esperti consigliano di assumere 200-500 mg di pappa reale al giorno, per almeno un mese. L'assunzione dovrebbe avvenire preferibilmente al mattino a digiuno, eventualmente stemperandola in un cucchiaio di miele. E' altresì importante non inghiottire la piccole dose tutto d'un fiato ma tenerla sotto la lingua e deglutirla lentamente

Il ciclo d'assunzione andrebbe ripetuto due o tre volte all'anno.

Non si conoscono attualmente controindicazioni o problemi di associazioni con farmaci.


Dopo essere stata acquistata la pappa reale va conservata in frigorifero alla temperatura di 4-8 °C (scomparto verdure). A temperatura ambiente si altererebbe perdendo, a partire da 8-10 giorni, buona parte delle sue qualità. La pappa reale teme anche la luce e per questo motivo andrebbe preferibilmente conservata in flaconcini scuri ben sigillati.

La pappa reale liofilizzata ha ben poco da invidiare a quella fresca e presenta il grosso vantaggio di essere conservabile più a lungo.

Come il miele e tutti gli altri prodotti dell'alveare anche la pappa reale presente nel mercato italiano proviene in buona parte da Paesi extracomunitari. Per difendersi da questi prodotti, spesso lavorati senza il rispetto delle necessarie norme igienico-sanitarie, il consumatore dovrebbe abituarsi a leggere attentamente l'etichetta.



Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015