Acidi grassi omega-9

Definizione e struttura chimica

Vedi anche: acidi grassi essenziali

 

Gli acidi grassi appartenenti alla serie omega nove sono accumunati da una particolare caratteristica biochimica:

all'interno delle loro molecole, il primo doppio legame si trova tra il nono ed il decimo atomo di carbonio a partire dal gruppo metilico terminale (omega è l'ultima lettera dell'alfabeto greco).

Nella figura sottostante vediamo rappresentato l'acido oleico, un acido grasso a 18 atomi di carbonio contenente un solo doppio legame (per questo definito monoinsaturo). Cominciando a contare dall'estremità metilica (CH3) a sinistra, vediamo che come anticipato tale legame coinvolge il nono ed il decimo atomo di carbonio (Acido oleico = 18:1, ω-9).

A differenza degli acidi grassi omega-3 ed omega-6, quelli appartenenti alla serie omega-9 non sono considerati essenziali; l'organismo umano può infatti sintetizzarli a partire da altri acidi grassi insaturi. Nella carenza totale di acidi grassi essenziali, l'oleico - che normalmente non viene ulteriormente convertito - si converte ad acido eicosatrienoico (20:3 ω-9). Il rapporto di questo acido grasso con l'arachidonico all'interno delle membrane plasmatiche, può quindi essere considerato un indice biochimico di carenza di acidi grassi essenziali.

 

Acido oleico

Acido Oleico: il più importante omega-9

L'acido oleico rappresenta il più noto ed apprezzato acido grasso della serie omega-nove, seguito per popolarità, ma non certo per pregio nutrizionale, dall'acido erucico (22:1, n−9).

L'acido oleico è un omega-9 contenuto soprattutto nell'olio di oliva (60-80%), dove rappresenta il principale componente dei vari trigliceridi. Ne contengono quantità interessanti anche gli oli di colza, di sesamo e quello di semi di the, oltre a vari ibridi di girasole introdotti sul mercato per fornire oli a più alto contenuto in acido oleico. Questo grasso omega 9 è infatti stabile alle alte temperature e come tale risulta particolarmente adatto per le fritture; dall'altra parte, l'oleico è noto nel settore salutistico per la sua capacità di prevenire le malattie cardiovascolari (a differenza dei grassi animali e di quelli omega 6 consumati in quantità elevate).

L'acido erucico è rappresentato dalla formula 22:1 ω-9. Stiamo quindi parlando di un acido grasso monoinsaturo a 22 atomi di carbonio, in cui l'unico doppio legame si colloca tra il nono e il decimo atomo di carbonio a partire dall'estremità metilica.

 

Acido erucico

 

A dosaggi elevati, l'erucico risulta cardiotossico ed aumenta i depositi lipidici nel cuore degli animali da esperimento. Questo omega 9 abbonda nell'olio di colza, che negli ultimi decenni ha tuttavia subìto una serie di selezioni fino ad ottenere varietà particolarmente povere di grassi saturi ed acido erucico.

Lista di acidi grassi ω-9

Nome comune Nome acido grasso Nomenclatura chimica
acido oleico 18:1 (omega−9) acido 9-ottadecenoico
acido eicosenoico 20:1 (omega−9) acido 11-eicosenoico
acido erucico 22:1 (omega−9) acido 13-docosenoico
acido nervonico 24:1 (omega−9) acido 15-tetracosenoico
acido eicosatrienoico 20:3 (omega−9) acido 5,8,11-eicosatrienoico


Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015