Legislazione degli alimenti destinati al divezzamento

Alimenti a base di cereali ed altri alimenti destinati a lattanti.

 

Per questa categoria di prodotti la legge stabilisce che:

  • la quantità dei cereali non può essere inferiore al 25% del peso secco finale;
  • il contenuto di antiparassitari deve essere inferiore a 0.01 mg/kg;
  • nei prodotti agricoli destinati alla prima infanzia è vietato l'uso di antiparassitari che abbiano una dose giornaliera assimilabile di (ADI) superiore a 5 µg/kg di peso corporeo;
  • il contenuto in OGM è tollerato fino ad una parte per milione (1 PPM);
  • non si può aggiungere sale, se non come sali di sodio con funzione tecnologica. Il tenore deve essere inferiore a 100mg/100Kcal (il mancato utilizzo di sodio ha un duplice scopo, da un lato si evita di appesantire la funzionalità renale del bambino e dall'altro di influenzare negativamente le future abitudini alimentari del bambino).

Nell'etichetta deve essere indicato:

  • l'età a partire dalla quale il prodotto può essere destinato (in nessun caso inferiore a 4 mesi);
  • l'assenza o presenza di glutine se il prodotto è destinato a bambini con meno di 6 mesi di età;
  • il valore energetico, il tenore in proteine, grassi e carboidrati;
  • il tenore medio di ciascuna vitamina e ciascun sale minerale;
  • ove necessario le istruzioni per un'appropriata preparazione.

Queste informazioni sono molto importanti poiché, mentre la scelta dei latti è affidata al pediatra, i prodotti per il divezzamento sono di libera scelta (il pediatra dà delle indicazioni, ma difficilmente consiglia la marca precisa da utilizzare).

 

Il Ministero della Salute ha imposto un livello massimo di micotossine molto restrittivo:

Poiché la pericolosità delle micotossine è in funzione del peso corporeo, lo stesso quantitativo è molto più pericoloso per il bambino che non per l'adulto.

 

Alimenti carnei per lattanti

  • se l'unico ingrediente è la carne: la carne deve essere almeno il 40% del peso finale e le proteine da questa fonte devono essere almeno 7g/100Kcal;
  • prodotti con carne come primo ingrediente: la carne deve essere almeno il 10% del peso finale e le proteine da questa fonte devono essere almeno 4g/100Kcal;
  • prodotti con carne in posizione diversa dal primo ingrediente: la carne deve essere almeno l'8% del peso finale e le proteine da questa fonte devono essere almeno 2.2g/100 Kcal.

In tutti i prodotti a base di carne inoltre si devono osservare le seguenti indicazioni:

  • il tenore finale di grassi non deve superare 6g/100 Kcal;
  • il tenore in sodio non deve eccedere 200mg/100Kcal, tranne nel caso del formaggio in cui tale valore può salire a 300mg/100Kcal;
  • possono essere aggiunti sali di sodio a solo scopo tecnologico (additivi).


« Omogeneizzati e liofilizzati alimentazione bambino Dieta e alimentazione bambini »

Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016