Cetriolo

Proprietà Nutrizionali del Cetriolo

Il cetriolo (Cucumis sativus) è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Originario delle Indie orientali è stato coltivato sin dall'antichità a scopo alimentare. CetrioliI frutti che produce (cetrioli) vengono consumati soprattutto freschi, per impreziosire insalate miste, oppure destinati all'industria conserviera dei sottaceti.

I cetrioli hanno una forma oblunga con superficie esterna liscia o verrucosa. Sotto una buccia consistente nascondono una polpa pressoché incolore ma ricca di acqua, vitamine e sali minerali. Nonostante il contenuto in micronutrienti sia mediamente inferiore alle altre verdure, il cetriolo fresco è infatti una buona fonte di fibre, tiamina, vitamina B6, folati, acido pantotenico, magnesio, fosforo, potassio, rame e manganese. Rilevante la presenza di vitamina C e vitamina K (concentrata nella buccia esterna).

 

ENERGIA [100 grammi di cetrioli pelati]

12 Kcal


50.2 Kjoule

Carboidrati

2,2 g

Grassi

0,2 g

Proteine

0,6 g
Vitamina C 3,2 mg (5%)
Vitamina K 7,2 mcg (9%)
Folati 14 mcg (3%)
Vitamina B6 0,1 mcg (3%)
Acido pantotenico 0,2 mg (2%)
Potassio 136 mg (4%)
Manganese 0,1 mg (4%)
Rame 0,1 mg (4%)
Magnesio 12 mg (3%)
 
Valori nutrizionali CETRIOLI PELATI

 

I cetrioli freschi sono composti soprattutto d'acqua (95%) e questa caratteristica, unita al discreto contenuto vitaminico e minerale, conferisce loro buone proprietà rinfrescanti, antigottose e depurative.

Il loro impiego in insalata è consigliato durante i mesi afosi del periodo estivo e, previa cottura*, in caso di stati subfebbrili, intossicazioni, gotta, artrite, calcolosi, coliche ed irritazioni intestinali.

 

* per alcuni soggetti il cetriolo è un alimento difficilmente digeribile. In questi casi, per aumentarne la digeribilità, è consigliabile eliminare la buccia, tagliarlo a rondelle, salarlo e lasciarlo in un colino per almeno mezz'ora.

Come sceglierli al supermercato

Al supermercato è bene scegliere cetrioli con buccia lucida e ben tesa, non raggrinzita. Le due estremità devono essere sode, non mollicce. Anche la grandezza del frutto è un buon criterio per valutare la qualità del prodotto: cetrioli troppo piccoli o troppo grandi possono infatti essere, rispettivamente, indice di scarsa ed eccessiva maturazione. I frutti di dimensione maggiore sono inoltre più ricchi di semi.

Cetrioli e cosmesi

Il cetriolo è utilizzato anche in cosmesi per applicazioni cutanee ad azione emolliente. L'uso esterno è indicato in presenza di irritazioni ed impurità cutanee (acne, dermatosi, pelli grasse o troppo secche, screpolature delle labbra).

 

Rughe

Fette di cetriolo applicate sul viso come maschera di bellezza, tenendo il lato della polpa appoggiato sulla cute per circa mezz'ora

Lentiggini Lozione a base di latte crudo in cui sono fatte macerare fettine di cetriolo
Pelli grasse

Lozione preparata riciclando l'acqua di cottura non salata. Massaggiare la parte da trattare e lasciare assorbire. Applicare più volte e risciacquare.

Difendere la pelle

da sole e vento

Unire succo di carota e di cetriolo in parti uguali. Massaggiare la parte da trattare e lasciare assorbire. Applicare più volte e risciacquare.

Pelli secche

Dermatosi

Screpolature

delle labbra

Crema a base di grasso animale (500 g), balsamo (1 g), acqua di rose (6 g) e succo di cetriolo filtrato (600 ml).