Calorie dello yogurt

Scegliere lo yogurt con meno calorie

Lo yogurt è uno dei prodotti alimentari più importanti della nostra dieta; peculiari sono infatti alcune sue caratteristiche nutrizionali, come l'elevata digeribilità, l'alto tenore in calcio e l'equilibrato apporto dei vari macronutrienti. Yogurt e calorieIl basso contenuto calorico contribuisce a renderlo un alimento fondamentale anche nei regimi dietetici dimagranti. Parlare di yogurt e calorie, tuttavia, è un po' come mettersi a discutere, generalizzando, di automobili e consumo di carburante. In commercio, infatti, si trovano tantissime tipologie di yogurt, appositamente studiate per diversificare l'offerta e renderle più accattivanti agli occhi dei consumatori; per questo motivo le calorie variano sensibilmente da un prodotto all'altro. Purtroppo, l'acquirente medio presta molta più attenzione al sapore dello yogurt e al modo con cui viene presentato rispetto al suo reale valore nutrizionale.

Calorie e qualità degli yogurt

Le calorie degli yogurt bianchi variano in base al tipo di latte impiegato e alle quantità di zuccheri aggiunti. Per legge, i prodotti preparati con latte intero devono avere un contenuto lipidico pari o superiore al 3%; si tratta generalmente di alimenti bilanciati, con un apporto calorico medio basso. Da preferire quelli cremosi e privi di zuccheri aggiunti, sia perché la densità energetica è decisamente inferiore, sia perché il potere saziante cresce all'aumentare della consistenza (per questo motivo, gli yogurt da bere hanno un indice di sazietà molto basso).

L'elevato contenuto in zucchero rende lo yogurt troppo energetico, appetibile (porta a consumarne maggiori quantità) e salutisticamente sconsigliato.

Per legge, negli yogurt magri il contenuto lipidico dev'essere pari o inferiore al punto percentuale; per questo sono preparati utilizzando latte parzialmente o interamente scremato. Rispetto a quelli interi, gli yogurt magri vantano un potere calorico inferiore (circa il 50% in meno), sono meno bilanciati dal punto di vista nutrizionale ed hanno un minor potere saziante.

Gli yogurt bianchi privi di zucchero o di altri dolcificanti hanno un sapore acidulo, sgradevole ai più ed in particolare ai bambini. Questi ultimi vengono spesso indirizzati al consumo di prodotti alla frutta, quasi come si trattasse di una scelta salutare. Purtroppo, però, questi prodotti presentano il grosso limite di essere ricchi in zuccheri e poveri di frutta; basti pensare che mediamente in un vasetto da 125 grammi ne troviamo soltanto dai 10 ai 20 grammi, quando una mela o una pesca di medie dimensioni pesano almeno 200 grammi. Molto meglio, quindi, scegliere uno yogurt bianco intero non dolcificato piuttosto che uno yogurt magro alla frutta arricchito con zucchero. Se non si riesce a tollerare il sapore acidulo dei prodotti "al naturale" si possono consumare yogurt dolcificati con edulcoranti artificiali (pressoché privi di calorie) o accompagnarli ad un frutto maturo (ad esempio delle fragole od una banana).

 

YOGURT (valori medi) Calorie Proteine Grassi Carboidrati
Kcal g g g
YOGURT INTERO (al naturale) 66 3,8 3,9 4,3
YOGURT MAGRO (al naturale) 36 3,3 0,9 4,0
YOGURT P. SCREMATO (al naturale) 43 3,4 1,7 3,8
YOGURT ALLA FRUTTA 110 3,3 3,7 14,9
YOGURT DA BERE ALLA FRUTTA 81 2,5 0,9 15,8

 

Quando si parla di yogurt, le calorie non sono l'unico parametro importante per valutare la qualità del prodotto. L'utilizzo di latte fresco ad alta qualità e l'aggiunta di fibre, prebiotici e batteri lattici con azione probiotica sono tutti fattori che migliorano le virtù dell'alimento. Al contrario, l'impiego di dolcificanti, coloranti, conservanti ed aromi artificiali abbassa notevolmente la qualità dello yogurt. Infine, è bene consumare il prodotto quando la data di scadenza è ancora lontana, poiché con il tempo diminuisce la quantità di fermenti lattici vivi.