Allergia al latte

Allergia al latte o Intolleranza al Lattosio?

L'allergia al latte vaccino è la sensibilizzazione alimentare più diffusa nei primi anni di vita. Dalla seconda infanzia in poi, invece, gli allergeni più comuni sono il pesce, i crostacei, le arachidi e le noci.

Questa forma allergica non ha nulla a che vedere con l'intolleranza al latte, comune soprattutto nell'età adulta ed anziana. Allergia al latteLe persone che soffrono di allergia al latte sviluppano anticorpi contro alcune sue proteine; per questo motivo, dopo la prima esposizione, l'ingestione di piccolissime quantità di questo alimento o dei suoi derivati è sufficiente per scatenare una reazione allergica potenzialmente grave. L'intolleranza al lattosio, invece, è un disturbo dovuto alla carenza di un enzima, la lattasi, necessario per digerire lo zucchero tipico del latte e dei latticini; la severità dei sintomi è dose-dipendente e non si ha alcun coinvolgimento del sistema immunitario.

Sintomi e Complicanze

Le manifestazioni cliniche dell'allergia al latte compaiono da pochi minuti a poche ore dopo il consumo dell'alimento o dei suoi derivati e comprendono problemi digestivi, vomito, orticaria e difficoltà a respirare (dispnea); raramente l'allergia al latte provoca una reazione particolarmente grave e violenta detta anafilassi. La sintomatologia precoce è data appunto da dispnea, vomito ed orticaria, mentre sintomi come diarrea, coliche addominali, sangue nelle feci, eruzioni cutanee pruriginose (spesso localizzate intorno alla bocca), tosse e lacrimazione eccessiva, hanno un'insorgenza più tardiva.

L'anafilassi, o reazione anafilattica, è una condizione molto pericolosa che richiede un rapido intervento medico. Essa è caratterizzata da sintomi gravi - come difficoltà respiratorie, prurito intenso, rossore in viso e caduta pressoria sino al collasso - che insorgono precocemente dopo il contatto con l'allergene (in questo caso in seguito all'assunzione di latte o latticini).

I sintomi dell'intolleranza al lattosio compaiono qualche ora dopo aver consumato latte o altri alimenti ricchi di lattosio, si localizzano a livello digestivo ed includono tipicamente gonfiori intestinali, flatulenza e diarrea.

I bambini allergici al latte vaccino hanno maggiori probabilità di sviluppare altre forme allergiche, come quella alle uova, alla soia e alle arachidi o la febbre da fieno (una forma di rinite allergica scatenata dal contatto con i pollini delle graminacee, i peli degli animali domestici o altre sostanze).

Fattori di Rischio e Trattamento

I fattori di rischio per l'allergia al latte includono la familiarità per questa od altre forme allergiche, la dermatite atopica, l'allattamento artificiale (salvo rare eccezioni, non esistono casi di allergia al latte materno) e l'età (l'incidenza tende a regredire già nella seconda infanzia, mano a mano che l'apparato digerente matura).

Considerata la diffusa presenza del latte e delle sue proteine nei prodotti alimentari di uso comune, le manifestazioni allergiche sono piuttosto frequenti; quelle più lievi possono essere attenuate tramite una terapia orale a base di antistaminici, mentre in presenza di anafilassi può rendersi necessaria un'iniezione di adrenalina. Come per tutte le altre forme di sensibilizzazione, la reazione allergica può essere prevenuta soltanto evitando il contatto con l'allergene; di conseguenza è necessario escludere dalla dieta qualsiasi fonte di latte e dei suoi derivati.

 

Per approfondire: farmaci per la cura dell'allergia al latte

Latti speciali per gli allergici al latte

Per l'alimentazione dei neonati sono state studiate specifiche formulazioni ipoallergeniche. Tali formule vengono prodotte sfruttando tecnologie abbastanza complesse (reazioni enzimatiche, tecniche di filtrazione, alte pressioni e calore) con lo scopo di idrolizzare ("rompere") le proteine del latte (vedi latti speciali). I frammenti proteici così ottenuti possono avere un peso molecolare più o meno grande e come tali sono indicati nella dieta di neonati con forme allergiche di diversa gravità. Il latte di altri animali, come quello di capra, pecora o bufala, non può essere assunto da chi soffre di allergia al latte vaccino, a causa di un fenomeno chiamato cross-reattività (questi latti contengono proteine con sequenze amminoacidiche simili a quelle del latte vaccino). Questa caratteristica sembra invece assente nel latte di asina ed in quello di cavalla, che richiedono comunque ulteriori studi - sia di tipo clinico che tecnologico - prima di essere impiegati nell'alimentazione dei soggetti allergici al latte di mucca. Un alternativa ai latti animali è rappresentata da quelli a base di proteine vegetali più o meno idrolizzate, come il latte di soia. Quest'ultimo, tuttavia, può diventare a sua volta un allergene e, cosa non di poco conto, può contenere tracce più o meno importanti di soia transgenica. Per questo motivo alcuni neonati allergici al latte vengono alimentati con prodotti a base di proteine di riso idrolizzate. Se il bambino soffre di allergia al latte vaccino, talvolta è necessario allontanare l'alimento ed i suoi derivati anche dalla dieta della nutrice.



ARTICOLI CORRELATI

Allergia al LattosioFarmaci per la cura dell'Allergia al LatteAllergia al latte ed alternative al latte vaccinoAllergia al latte su Wikipedia italianoMilk allergy su Wikipedia ingleseLatteLatte di soiaLatte di asinaAumentare la produzione di latte maternoLatte, Lattosio e Latte delattosatoLatte di risoLatte di capraLatte o yogurt?Latte di BufalaIntegratori di Caseine - Calcio Caseinato, Caseine Micellari e IdrolizzateLatte crudoLatte intero, parzialmente scremato e scremato: quale scegliere?Latte crudo e Latte intero - differenzeLatte - Nutrienti e Digeribilità del LatteLatte condensatoLatte di MandorlaLatte di pecoraRicette con latteLatte e sonno - Un rimedio contro l'insonnia?Latte: amico o nemico?OGM o non OGM? - OGM in latte, derivati e non soloBere latte fa davvero bene?Carote al LatteCaseine e proteine del siero del latteComposizione del latte artificialeContraddizioni della dieta paleolitica-paleodieta – latte e derivatiFarine lattee o pappe latteLatte adattatoLatte artificialeLatte artificiale: aspetti legislativiLatte Condensato fatto in casaLatte di donnaLatte di proseguimentoLatte di soia: preparazione, allergie e neonatiLatte in polvere e latte concentratoLatte materno e latte vaccinoLatte per neonati prematuri o di basso pesoLatte scremato e parzialmente scrematoLatte senza lattosioLatte UHT sterilizzare il latte uperizzazioneLatte: grassi, glucidi, vitamine, sali mineraliLatti di crescitaLatti specialiLipidi e carboidrati nel latte maternoPanini al Latte SofficissimiPastorizzazionePeso di un litro di lattelatte su Wikipedia italianoMilk su Wikipedia inglese