Alcol

Generalità

Cos'è l'alcol?

Chimicamente parlando, l'etilico è un alcol “propriamente detto” con formula lineare CH3CH2OH. A temperatura ambiente è incolore, parzialmente volatile e con odore caratteristico; bolle a 70°C, quindi prima dell'acqua, ma è infiammabile già a 12°C. E' solubile in acqua e in certi solventi; egli stesso può diluire efficacemente alcuni grassi.


etanolo - formula chimica

Alimentazione e Nutrizione

Alcol in alimentazione

In ambito alimentare, con il termine alcol si intende quello etilico (o etanolo), che sta alla base delle cosiddette bevande alcoliche, in percentuali variabili e stimate con la cosiddetta gradazione alcolica.Alcol vino

Alcol in nutrizione

In nutrizione, l'alcol è considerato un “non nutriente” con funzione calorica indiretta. Infatti, come vedremo meglio più avanti, pur essendo “progettato” per metabolizzarlo in piccole quantità, l'organismo umano non può utilizzarlo direttamente a scopo energetico. Ecco perché tutto l'etanolo assunto con le bevande viene convertito dal fegato in altre molecole fino all'acetil coenzima A, che può venire ossidato a scopo energetico o convertito in acidi grassi da stoccare all'interno del tessuto adiposo o nel fegato stesso.

Calcolando l'entità della “conversione in grassi” e correggendolo per il “costo energetico del processo”, l'etanolo fornisce 7 calorie per grammo.

Impatto metabolico dell'alcol ed effetti indesiderati

Dal punto vista metabolico, l'etanolo è considerato un insulino-stimolante (quindi un ipoglicemizzante che favorisce l'aumento della massa grassa) e un potente diuretico.

Assunto in eccesso (rispetto alla capacità di “smaltirlo”) nel breve termine l'etanolo è un composto nervino psicotropo potenzialmente tossico (difficilmente si rivela fatale); assunto in eccesso nel lungo termine, può scatenare una forma di tossicodipendenza psico-fisica molto grave e compromettere la salute fino alla morte.
Si presume che l'uomo abbia sviluppato gli enzimi necessari al metabolismo dell'alcol etilico per limitare le intossicazioni scatenate dall'assunzione di frutta e verdura mal conservata.

Alcol metilico

Altri tipi di alcol sono invece tossici anche a bassissime concentrazioni e possono risultare facilmente mortali. Uno di questi è il metanolo o alcol metilico; anche detto spirito di legno, può contaminare certi superalcolici distillati malamente (ad esempio la grappa, per la tipica composizione delle vinacce).

Approfondimenti sull'alcool

Grado Alcolico

Cos'è il grado alcolico?

Il grado alcolico è il volume percentuale di alcol contenuto in una determinata bevanda. Un vino di 12 gradi avrà quindi un contenuto alcolico pari a 12 ml su 100 ml di prodotto.

Per conoscere a quanti grammi di alcol corrisponde tale valore, è sufficiente moltiplicarlo per la densità dell'etanolo (0,79 g/cm3). Prendendo in considerazione il vino dell'esempio precedente, ricaviamo quindi che in 100 ml di prodotto sono presenti 9,48 g di alcol.

Dal momento che nel nostro organismo l'ossidazione di un grammo di etanolo libera 7 kcal, un litro del vino in esame fornirà circa 665 calorie. Si tratta quindi di una quantità di tutto rispetto, equivalente al potere energetico di circa 2 etti di riso.

Storia

Consumo di alcol nella storia dell'uomo

Il consumo di alcool è molto antico, tanto che già l'Antico Testamento, narrando l'ubriacatura di Noè (Genesi 9, 20-27), testimonia il radicato legame tra uomo e vino.

Ampiamente rappresentato anche nei pittogrammi egizi, il consumo voluttuario di sostanze alcoliche si è lentamente diffuso in tutto il mondo, fino ad arrivare ai giorni nostri, dove l'ampia disponibilità di liquori distillati ad elevata gradazione alcolica ha notevolmente aumentato l'incidenza dell'alcolismo (o etilismo, termine più comunemente inteso come una tossicodipendenza da alcol etilico; può comunque indicare anche l'evento di intossicazione acuta).

I danni correlati all'abuso di alcol rappresentano, oggi più che mai, un problema sociale di primaria importanza.

Calorie Alcolici

Calcola le Calorie di una Bevanda Alcolica


Per stimare le calorie di una bevanda alcolica inserisci la quantità espressa in millilitri, la gradazione riportata in etichetta e clicca sul pulsante calcola*


Quantità ml

calorie
Gradazione % vol

* il calcolatore non tiene conto di eventuali sostanze caloriche aggiunte all'alimento (zuccheri e derivati, miele ecc...)

Alcolici Fatti in Casa



Vedi tutte le ricette »


1 2 3 4 5 »



ARTICOLI CORRELATI