Migliorare le proporzioni del proprio corpo

Se il vostro obiettivo è quello di migliorare le proporzioni del vostro corpo dovete semplicemente munirvi di bacchetta magica ed il gioco sarà fatto!

Scherzi a parte, costruire e modellare il proprio corpo a  piacimento non è impossibile ma molto difficile. Occorre infatti fare i conti con il nemico numero uno, la genetica.


Al solito... la genetica!

Probabilmente se avete qualche punto carente dovete ringraziare il vostro patrimonio genetico, così come si può nascere biondi con gli occhi azzurri si può nascere con le clavicole strette ed il bacino largo. Non esiste soluzione a questo problema, l'unica cosa da fare è convincersi che un'alimentazione equilibrata ed un allenamento corretto possono fare molto per correggere questi difetti.

Se il vostro corpo è asimmetrico e sproporzionato molto probabilmente lo è a causa di uno di questi tre fattori o del loro abbinamento:

adiposità localizzata

sviluppo muscolare asimmetrico

proporzioni ossee svantaggiose

Per risolvere ognuno di questi problemi è necessario adottare strategie di alimentazione ed allenamento differenti.


ADIPOSITÀ LOCALIZZATA

Fino a qualche tempo fa si riteneva che il dimagrimento localizzato non fosse possibile.

Oggi alcuni studi hanno dimostrato che abbinando ad un allenamento mirato una alimentazione particolare,  si può combattere il fenomeno dell'adiposità localizzata.

Indicherò di seguito il termine dimagrimento localizzato tra due virgolette, in quanto sull'argomento vi sono pareri contrastanti.


In base alle mie esperienze e a quelle dei miei clienti sono convinto che sia possibile ottenere il  tanto desiderato "dimagrimento localizzato".

Il "dimagrimento localizzato" è però possibile solo se inserito in  un contesto  di riduzione generale dell'adiposità  corporea.


ALLENAMENTO MIRATO: Tre parole: cardio, fit, training, ovvero un allenamento a circuito basato sull'alternanza di esercizi aerobici ed esercizi anaerobici senza pause intermedie. Gli esercizi di tonificazione dovranno agire prevalentemente sulle zone dove è maggiore l'accumulo di grasso e quelli aerobici andranno calibrati di conseguenza.


ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA: le strategie dietetiche che devono essere adottate hanno lo scopo di controllare gli ormoni che regolano l'accumulo e lo smaltimento del grasso corporeo.


SVILUPPO MUSCOLARE ASIMMETRICO

Qualunque sia il vostro punto carente cercate di individuare le cause che hanno creato questi squilibri muscolari (genetica, allenamento, alimentazione ecc.).

Analizzate la vostra struttura osteoarticolare, se per esempio avete una cifosi dorsale accentuata e le spalle in avanti la panca piana non fa per voi. Infatti  in queste condizioni il pettorale non lavora in maniera ottimale perché buona parte del lavoro è svolta dal deltoide anteriore. Ripiegate sulle croci o sulle distensioni con i manubri.

Studiate la fisiologia del gruppo muscolare carente, analizzate i programmi di allenamento che avete precedentemente utilizzato ed ideate insieme al vostro trainer un programma rivoluzionario.

Adottate il principio dell'allenamento prioritario: allenate il gruppo muscolare carente all'inizio della seduta con un maggior numero di serie e carichi pesanti.

ALIMENTAZIONE: riducete il quantitativo di calorie fino a valori  leggermente inferiori rispetto al fabbisogno giornaliero  e applicate il principio dell'allenamento prioritario.

Il deficit calorico provocherà un aumento della gluconeogenesi e gli  aminoacidi derivanti dal catabolismo muscolare verranno trasformati in zuccheri ed utilizzati a scopi energetici. affinché tale processo avvenga, il corpo "cannibalizza" soprattutto i distretti muscolari che non vengono stimolati dall'allenamento, cercando di preservare allo stesso tempo le masse muscolari maggiormente allenate.


PROPORZIONI OSSEE SVANTAGGIOSE

Probabilmente il più ostico dei tre problemi poiché l'unica soluzione possibile è  quella di mascherare il difetto.

Se per esempio avete le clavicole strette un buon tono muscolare delle spalle e dei dorsali contribuirà a migliorare le vostre proporzioni mentre un aumento della massa negli arti superiori e nel trapezio accentuerà ulteriormente il problema.


Calcola quali sono le tue proporzioni ideali!!



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 07/03/2016

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco Fritto