Farmaci contro l'ipertensione


Se l'approccio comportamentale risulta insufficiente nel riportare la pressione a valori normali, il passo successivo è quello di introdurre la terapia a base di medicinali. L'utilizzo di farmaci non deve tuttavia diventare una scusa per dimenticare le buone abitudini apprese. Anche quando l'ipertensione è talmente grave da richiedere sin dall'inizio il trattamento farmacologico, bisogna comunque sforzarsi di rispettare le regole di prevenzione primaria.

La cura dell'ipertensione si avvale attualmente di varie classi di farmaci, tra cui i più diffusi sono:

diuretici
simpaticolitici - inibitori adrenergici
calcio antagonisti
inibitori del sistema renina-angiotensina
vasodilatatori ad azione diretta
farmaci per l'emergenza ipertensiva

Ognuna di queste categorie si differenzia dall'altra per alcuni specifici effetti farmacologici.

 

Cura ipertensione


Normalmente tutti i farmaci hanno un tempo di risposta terapeutica ottimale che varia dalle 2 alle 6 settimane. Pertanto, tali medicinali impiegano all'incirca 15-45 giorni per esercitare al massimo i loro effetti benefici. Inutile quindi precipitarsi dal medico dopo pochi giorni dall'inizio della terapia lamentandone la mancanza di efficacia.

Se dopo 5-6 settimane non vi è una livellazione dei valori pressori o se la diminuzione è limitata, generalmente si tende ad associare un altro farmaco. Se invece la riduzione è stata inferiore al 5-10% si può considerare l'idea di cambiare farmaco valutando, ovviamente, anche gli eventuali effetti collaterali.


Farmaci cura ipertensione


Lo schema sopra riportato ricorda come in linea di massima per una ipertensione elevata la monoterapia (utilizzo di un solo farmaco) non sia sufficiente. Ciò rende necessaria una terapia di associazione che andrà ovviamente scelta in base al quadro clinico e agli esami clinici e diagnostici.

 

Diabete ed Ipertensione

 

Per approfondire: Ipertensione - Farmaci per la cura dell'Ipertensione


<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>