Ipertensione ed attività fisica

Curare l'ipertensione con lo sport

I cambiamenti dello stile di vita riducono la pressione sanguigna e favoriscono l'efficacia della terapia antipertensiva, qualsiasi sia la gravità della patologia

Una persona che soffre di pressione alta dovrebbe focalizzare la propria attenzione sul raggiungimento dei seguenti obiettivi: riduzione del peso corporeo, alimentazione salutare, riduzione dello stress, moderazione del consumo di alcol, abolizione di droghe e fumo,attività fisica.

Dato che lo sport, oltre a ridurre il sovrappeso e lo stress, apporta numerosi benefici all'intero sistema cardiovascolare, tra tutti questi fattori è sicuramente il più importante. L'allenamento, ossia l'utilizzo di programmi strutturati di esercizio atti ad incrementare il livello di fitness, è oggi unanimamente considerato un efficace metodo di prevenzione e trattamento.


Pressione Alta
RICORDA CHE:
  • in generale ogni kg perso riduce di 1mmHg la pressione sia massima che minima
  • L'attività fisica è un fattore indipendente per la salute dell'uomo: significa che l'attività fisica, da sola, è in grado di diminuire il rischio di mortalità per qualsiasi malattia . Così, per esempio, un fumatore che pratica attività fisica ha molte meno probabilità di morire rispetto ad un fumatore che non svolge attività fisica.

Vedi anche:

Attività fisica ed ipertensione

Da diversi anni è stato dimostrato che il grado di fitness è  inversamente proporzionale ai livelli di pressione arteriosa. Tradotto in altri termini significa che una persona attiva ha un minor rischio di sviluppare l'ipertensione rispetto ad una persona sedentaria.

Tale rischio aumenta già in giovane età se il bambino non viene avviato alla pratica di una regolare attività fisica e controllato nelle scelte dietetiche.

Lo sport, inteso anche come lo svolgimento di attività motorie quotidiane di media intensità (giardinaggio, passeggio, faccende domestiche ecc.), oltre ad avere un'efficacia preventiva ha anche un'importantissima funzione terapeutica.

L'utilità dell'attività fisica sulla riduzione pressoria in pazienti con ipertensione lieve/moderata è da tempo oggetto di numerosi studi. Tutte queste ricerche hanno dimostrato che un esercizio fisico regolare (bici, nuoto, jogging, marcia o le loro combinazioni) è in grado di ridurre i livelli di pressione a riposo in maniera significativa.


Riduzione media della pressione arteriosa indotta da regolare esercizio fisico in pazienti con ipertensione arteriosa lieve o moderata. (Kokkinos PF. et al. Coron Art Dis 2000)
RIDUZIONE PRESSIONE ARTERIOSA SISTOLICA 8-10 mm Hg
RIDUZIONE PRESSIONE ARTERIOSA DIASTOLICA 7-8 mmHg

I dati riportati in tabella, considerati sotto un altro punto di vista, testimoniano come l'esercizio fisico diminuisca di circa il 50% il rischio di danni cardiovascolari e cerebrali da pressione eccessiva.

La ginnastica ha anche un effetto ipotensivo a breve termine. In particolare, dopo aver eseguito un esercizio di tipo aerobico di 30-40 minuti, la pressione rimane più bassa (< 5-8 mmHg) per circa 13 ore.

Perché l'attività fisica fa bene al cuore?

Gli effetti benefici dell'allenamento sono dovuti a numerosi fattori tra cui i più importanti sono:


pressione altaCAPILARIZZAZIONE: aumento del numero di capillari a livello muscolare e cardiaco dove lo sviluppo del microciclo coronarico allontana il rischio di angina ed infarto


MAGGIOR APPORTO DI SANGUE ED OSSIGENO: a tutti i tessuti ed in particolare al muscolo cardiaco


RIDUZIONE DELLO STRESS: sia transitorio che a lungo termine grazie al rilascio di sostanze euforizzanti che intervengono nella regolazione dell'umore (endorfine).


RIDUZIONE DELLE RESISTENZE PERIFERICHE: sia grazie alla riduzione dell'attività di alcuni ormoni e dei loro recettori (catecolamine), sia grazie all'aumento del letto capillare


EFFETTO POSITIVO SUGLI ALTRI FATTORI DI RISCHIO: l'attività fisica svolge un effetto benefico su altre patologie che spesso si associano o causano l'ipertensione come diabete, dislipidemie ed obesità .

Esiste uno sport ideale per prevenire e curare l'ipertensione?

Non esiste in assoluto uno sport ideale per chi soffre di pressione alta. Tuttavia esistono attività fisiche più efficaci di altre ed alcune che in particolari circostanze possono addirittura essere controproducenti.

L'esercizio fisico utile per la prevenzione e la cura dell'ipertensione deve rispettare le seguenti caratteristiche:


AEROBICO o cardiovascolare: deve cioè essere un'attività fisica di durata svolta a media intensità (40-70% del VO2max). Per sapere qual è il livello di impegno fisico si può acquistare un cardiofrequenzimetro o, più semplicemente, mantenere uno sforzo che, seppur impegnativo, consenta di parlare con il compagno di allenamento.

Tipici esempi di lavoro cardiovascolare sono la marcia, il jogging, la corsa, il nuoto di resistenza ed il ciclismo.


FREQUENZA DI ALLENAMENTO: per essere veramente efficace l'esercizio fisico va ripetuto per almeno tre volte alla settimana. Il massimo effetto benefico lo si ottiene con 5 sedute settimanali, anche se le differenze, in termine di calo pressorio, non sono significative. In questo caso migliorano invece i benefici sulla riduzione del peso corporeo e sull'efficacia del sistema cardiovascolare.


DURATA: per essere efficace l'attività deve protrarsi per almeno 20-30 minuti, possibilmente senza interruzioni. Anche in questo caso i risultati migliori si ottengono con un impegno superiore (40-50 minuti). Al di sotto dei venti minuti gli effetti positivi calano considerevolmente.


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 »


ARTICOLI CORRELATI

Farmaci per la cura dell'Ipertensione gestazionaleLiquirizia e pressione altaMigliorare la pressione sanguigna aumentando l'argininaAlimenti Utili in caso di IpertensioneSale, Sodio ed IpertensioneDieta e ipertensione, dieta DASHFarmaci per la cura dell'IpertensioneFarmaci VasodilatatoriIntegratori per abbassare la pressioneAttività fisica ed IpertensioneCura dell'ipertensioneFarmaci contro l'ipertensioneIpertensione - ErboristeriaKarkadèTisana contro l'ipertensioneTisana diuretica contro l'ipertensioneTisana vasodilatatrice contro l'ipertensioneTisane contro l'ipertensione arteriosa Cellulite, rimedi e attività fisicaAttività fisica e Diabete di tipo 2Ormoni tiroidei T3 - T4 ed esercizio fisicoBenefici dell'attività fisica in presenza di Diabete di tipo 2Cellulite: qual è l'attività fisica più idonea?Linee guida per l'attività fisica nel Diabete di tipo 2Osteoporosi, fratture ed attività fisicaAcqua ed attività sportivaAdattamenti del cuore in risposta all'attivita' fisicaAnalisi della necessità di creare centri per attività motorie personalizzateAnziani ed attività fisica: screening cardiologicoApparato respiratorio e attività fisica negli anzianiAttività agonistica e prevenzione delle infezioniAttività agonistica, infezioni e vaccinazioniAttività fisica e colesteroloAttività fisica e collasso cardiacoAttività fisica e funzionalità cardiorespiratoriaAttività fisica e gravidanzaAttività fisica e lombalgiaAttività fisica e sport nell'età evolutivaAttività fisica e sport nella terza etàAttività fisica ed invecchiamentoAttività fisica in gravidanzaAttività fisica per bambiniAttività fisica, fitness e wellnessAttività sportiva ed obesitàAttività sportive e impegno cardiovascolareATTIVITA' FISICA E OBESITA'ATTIVITA' FISICA FITNESS E WELLNESSAttività fisica e corretta alimentazione: il giusto binomio per dimagrireAttività fisica e IpertensioneBenefici e rischi dell'attività fisica nell'obesitàAttività fisica su Wikipedia italianoPhysical exercise su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016