Multicentrum

Analisi critica del prodotto Multicentrum® per adulti


Multicentrum - Integratore -

COMPOSIZIONE MULTICENTRUM PER ADULTI

CONFRONTO CON RDA ED ALTRI PRODOTTI

IL MULTICENTRUM E' UTILE?

- PERCHE' ASSUMERLO

- PERCHE' NON ASSUMERLO

- AVVERTENZE E CONTROINDICAZIONI


IL MULTICENTRUM FA INGRASSARE?

PER QUANTO TEMPO ASSUMERLO?

QUANDO ASSUMERE IL MULTICENTRUM?

ALTERNATIVE NATURALI AL MULTICENTRUM

 

Ingredienti Multicentrum:

 

Calcio fosfato bibasico, Magnesio ossido, Addensanti: E460, E464, Vitamina C, Potassio Cloruro, Gelatina, Stabilizzante E1202. Nicotinamide, vitamina E, Amido, Ferro fumarato, D-calcio pantotenato, Saccarosio, Zinco ossido, Manganese solfato, Vitamina B6, Vitamina B1, Vitamina B2, Beta-carotene, Rame solfato, Vitamina A, Emulsionanti: E570, E470, E433, Luteina, Amido modificato, Lattosio (da latte), Folato, Cromo cloruro, Sodio molibdato, Potassio ioduro, Antiagglomerante: E551, Sodio seleniato, Biotina, Vitamina K, Vitamina D, Vitamina B12, Coloranti: E132, E171.

 

Composizione Multicentrum:

 

Ogni compressa di Multicentrum contiene i seguenti nutrienti:

 

Multicentrum per adulti (1 cpr): Acido folico (200 mcg) - Acido pantotenico (7.5 mg) - Vitamina A (800 mg, 25% come Beta-carotene) - Biotina (62.5 mcg) - Vitamina B1 (1,4 mg) - Vitamina B2 (1,75 mg) - Vitamina B6 (2 mg) - Vitamina B12 (2,5 mcg) - Vitamina C (100 mg) - Vitamina D (5 mcg) - Vitamina E (15 mg) - Vitamina K (30 mcg) - Niacina (20 mg) - Calcio (162 mg) - Cromo (40 mcg) - Ferro (5 mg) - Fosforo (125 mg) - Iodio (100 mcg) - Magnesio (100 mg) - Manganese (2 mg) - Molibdeno (50 mcg) - Rame (500 mcg) - Selenio (30 mcg) - Zinco (5 mg) - Luteina (500 mcg).
Valore energetico: 0.33 Kcal (1,39 Kj), Proteine 0.03 g - Carboidrati 0.03 g, Carboidrati 0.03 g, Grassi 0,1 g.


  RDA di riferimento* Multicentrum* Supradyn* Be-total plus
Vitamina A mcg 800 800 mg 1000 mcg -
Vitamina D mcg 5 5 mcg 10 mcg -
Vitamina E mg 12 15 mg 10 mg -
Vitamina K mcg 75 30 mcg - -
Vitamina C mg 80 100 mg 150 mg -
Tiamina mg 1.1 1,4 mg 20 mg 1,4 mg
Riboflavina mg 1,4 1,75 mg 5 mg 1,6 mg
Niacina mg 16 20 mg 50 mg 18 mg
Vitamina B6 mg 1,4 2 mg 10 mg 3 mg
Folacina mcg 200 200 mcg - 100 mcg
Vitamina B12 mcg 2.5 2,5 mcg 5 mcg 1,5 mcg
Biotina mcg 50 62.5 mcg 2,3 mg -
Acido pantotenico mg 6 7.5 mg 11,6 mg 9 mg
Potassio mg 2000 - - -
Cloro mg 800 - - -
Calcio mg 800 162 mg 51 mg -
Fosforo mg 700 125 mg 45 mg -
Magnesio mg 375 100 mg 5 mg -
Ferro mg 14 5 mg 1,25 mg -
Zinco mg 10 5 mg 0,5 mg -
Rame mg 1 500 mcg 100 mcg -
Manganese mg 2 2 mg 0,50 mg -
Fluoruro mg 3.5 - - -
Selenio mcg 55 30 mcg - -
Cromo mcg 40 40 mcg - -
Molibdeno mcg 50 50 mcg 0,10 mg -
Iodio mcg 150 100 mcg - -

* Razioni giornaliere raccomandate (RDA) secondo il decreto ministeriale 18/3/09 che, recependo la direttiva 2008/100, stabilisce le nuove RDA per vitamine e minerali.
* Multicentrum per adulti (una compressa)
* Supradyn (una compressa effervescente)
* Be-total plus (una compressa)

Il multicentrum è utile?

Esprimere un giudizio insindacabile sull'utilità degli integratori multivitaminici e multiminerali è davvero difficile. Troppo discordanti, infatti, sono i risultati degli studi che ne hanno indagato efficacia, sicurezza ed effetti collaterali; altrettanto discordanti sono i pareri degli esperti, anche se sempre più spesso si leggono giudizi positivi in merito.

Nei seguenti paragrafi analizziamo le principali motivazioni che spingono medici e consumatori a sostenere o a rinnegare l'efficacia e la sicurezza di questi integratori.

 

PERCHE' ASSUMERE IL MULTICENTRUM

In letteratura si annoverano numerosi studi che mettono in guardia dal generale e preoccupante crollo del potere nutritivo degli alimenti. Il semplice confronto delle prime tabelle nutrizionali con le attuali, mostra infatti una significativa riduzione dell'apporto alimentare di fattori nutritivi essenziali, come le vitamine ed i minerali presenti nel multicentrum. Numerose sono le ragioni alla base del fenomeno. Innanzitutto il progressivo impoverimento dei terreni, causato dall'avvento della chimica, delle colture intensive, della selezione genetica e dell'intenso sfruttamento delle risorse del sottosuolo, con mancata rotazione delle colture. Tutti questi fattori incidono negativamente non solo sul potere nutritivo degli alimenti vegetali, ma anche su quello delle carni ricavate dagli animali che da essi traggono nutrimento. Come se non bastasse, gli stessi animali vivono in condizioni di sovraffollamento, condannati all'immobilità, a sofferenze fisiche ed all'obesità, superpompati con mangimi a base di farine iperproteiche anziché lasciati liberi di pascolare, e selezionati geneticamente per massimizzare i profitti.

A tutto ciò si aggiungono le trasformazioni subite dagli alimenti durante la filiera agro-alimentare, intesa come quel complesso di strutture produttive che contribuisce alla produzione, distribuzione, commercializzazione e fornitura di un prodotto agroalimentare. I processi di raffinazione e rettifica, i lunghi tempi di conservazione, le inadeguate condizioni di trasporto e stoccaggio, la necessità di raccogliere frutta e vegetali ancora immaturi, la richiesta di prodotti fuori dalla loro naturale stagione e, non da ultimo, l'inquinamento, sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono ad impoverire il cibo che arriva sulle nostre tavole. A tutto ciò si aggiunge l'utilizzo smodato di additivi, che permettono di risparmiare sulla qualità e sulla quantità dell'alimento base.

A seconda delle fonti consultate, il calo dei valori nutritivi degli attuali prodotti alimentari rispetto a quelli di 20 - 30 anni fa, varia dal 15 fino ad oltre il 50%. Ecco allora che a parità di calorie, sulle nostre tavole arrivano molte meno vitamine e sali minerali rispetto ad un tempo, elementi che giustificherebbero un ricorso regolare e costante al multicentrum.

Infine, sono sempre più diffuse abitudini scorrette che aumentano le necessità di vitamine e minerali, alimentandone carenze croniche subcliniche, cioè con sintomi non ben identificabili; tra questi fattori ricordiamo: stress, diete particolari, sport, abuso di alcol, eccessivo ricorso ai lassativi e ad alcuni farmaci particolari - come l'aspirina, gli antibiotici o le pillole anticoncenzionali - intolleranze alimentari, stress, abitudine tabagica ed eccesso di igiene.

 

ALCUNE POTENZIALI INDICAZIONI DEL MULTICENTRUM: sindromi da malassorbimento (celiachia, morbo di Crohn, colite ulcerosa, resezioni gastrointestinali, gastrite atrofica ecc.), attività fisica intensa (agonismo ad alti livelli), gravidanza e allattamento, stati anemici da carenza di ferro, astenia di causa ignota, non attribuibile a patologie specifiche, diarrea, uso di antibiotici ed insufficienze digestive.


MULTICENTRUM: le controindicazioni >>