Mirtillo Nero - Mirtillo Rosso

Generalità

Descrizione e cenni botanici del mirtillo

Il mirtillo nero (nome botanico Vaccinium myrtillus - Fam. Ericaceae) è un piccolo arbusto spontaneo, comunissimo nel sottobosco montano dell'emisfero settentrionale, dove cresce tra i 900 e i 1.500-1.800 metri. Allo stato selvatico è presente sia nelle Alpi che sugli Appennini, mentre piantagioni si ritrovano anche in ambienti collinari e pianeggianti, purché caratterizzati da un clima ventilato e da terreni ricchi di humus.
La dieta del viola-bluI frutti del mirtillo sono di piccole dimensioni, forma sferica e colore tipicamente nero-azzurrognolo. Come vedremo, grazie alla presenza dei suoi coloranti naturali, il mirtillo riveste un ruolo nutraceutico e fitoterapico molto importante.

Principi attivi del mirtillo

Il mirtilli sono particolarmente ricchi di:

Mirtillo rosso

Nonostante l'effetto terapeutico sia inferiore, anche i frutti del mirtillo rosso (nome botanico Vaccinium vitis-idaea Fam. Ericacee) trovano impiego in ambito fitoterapico; la loro applicazione principale rimane comunque quella alimentare, dove vengono utilizzati per la preparazione di gustose gelatine e marmellate di frutta.


Vedi anche:  proprietà del mirtillo, mirto, valori nutrizionali mirtillo, mirtillo in erboristeria, estratti di mirtillo nei cosmetici

Indicazioni

Quando usare il mirtillo?

Il mirtillo è considerato un alimento nutraceutico molto efficace e dotato di molte applicazioni; le più importanti sono:

Mirtillo e diarrea

Per la presenza di tannini e antocianine, i frutti freschi interi del mirtillo vengono consigliati nel trattamento della diarrea.

Mirtillo e faringite

Come decotto, nei casi di infiammazione di bocca e gola; godono inoltre di proprietà ipoglicemizzanti (più evidenti nel decotto di foglie).

Mirtillo e capillari deboli

Gli antocianosidi sono utili nella terapia del danno retinico e della fragilità e permeabilità capillare dell'occhio.

Secondo un racconto popolare risalente alla seconda guerra mondiale, i piloti della RAF (Forza militare aerea della Gran Bretagna) erano soliti consumare marmellata di mirtilli per affinare la visione notturna durante le missioni; nonostante ciò, gli studi clinici più recenti non hanno confermato l'efficacia del frutto nella cura dei problemi associati alla visione crepuscolare e notturna.

Mirtillo contro gli inestetismi

L'effetto positivo degli antocianosidi di mirtillo sull'aumento della resistenza capilare e sulla diminuzione della permeabilità vascolare (azione antiedemigena), associato alla loro azione blandamente diuretica, rendono il mirtillo un alimento particolarmente utile nel trattamento della cellulite, della ritenzione idrica, delle emorroidi e delle vene varicose.

Mirtillo e mestruazioni dolorose

Indicazioni minori relative al mirtillo suggeriscono il suo impiego anche in caso di dismenorrea (mestruazioni dolorose).

Indicazioni secondarie del mirtillo

Secondariamente, il mirtillo è anche consigliato per altre condizioni come:

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici ha dimostrato il mirtillo nel corso degli studi?

Proprietà ed efficacia dei frutti di mirtillo

Secondo la scala ORAC, messa a punto dal dipartimento dell'agricoltura statunitense per quantificare il potere antiossidante degli alimenti, i mirtilli sono tra le migliori fonti naturali di queste sostanze, secondi soli al succo d'uva nera.
L'enorme interesse verso gli antiossidanti deriva dalla loro capacità di contrastare efficacemente i fenomeni degenerativi associati all'invecchiamento, al danno cardiovascolare e persino a numerose forme tumorali.
Ai glicosidi antocianici vengono attribuite proprietà antinfiammatorie e antiaggreganti piastriniche che, unitamente all'azione vasodilatatoria e antiossidante, costituiscono un vero toccasana per l'intero sistema cardiovascolare.
I tannini contribuiscono a migliorare la diarrea e l'irritazione della bocca e della gola, riducendo il gonfiore dell'infiammazione.
Nonostante le molte indicazioni sull'uso del mirtillo, la comunità scientifica ne ha dimostrato l'efficacia solamente contro la diarrea, le faringiti, i sintomi dell'insufficienza venosa cronica e i disturbi del microcircolo.

Proprietà ed efficacia delle foglie di mirtillo

Esistono alcune teorie, supportate da un numero limitato di studi, in base alle quali i principi attivi delle foglie del mirtillo potrebbero:

  • Ridurre i livelli di zucchero e colesterolo nel sangue.
  • Migliorare il circolo sanguigno compromesso dal diabete mellito tipo 2 (ad esempio in sede oculare).

Dosi e Modo d'Uso

Come usare il mirtillo?

La dose e il modo d'uso del mirtillo cambiano in base al disturbo da trattare e alla forma con la quale viene assunto.

  • Diarrea: sono sufficienti 20-60 grammi di frutti freschi al giorno
  • Faringiti: si può utilizzare il decotto (preparato con 5-10 g di sostanza secca) di frutti 2-3 volte al giorno
  • Insufficienza venosa cronica: 173 mg/die di antociani del mirtillo per 30 giorni riducono i sintomi dell'insufficienza venosa cronica (CVI)
    • 100-480 mg per 6 mesi possono contribuire a ridurre il gonfiore, il dolore e i lividi della CVI
    • Volendo utilizzare le foglie, è possibile formulare un decotto (5-10 minuti) con 1-2 cucchiaini di sostanza secca tritata infusa in 150 ml di acqua.
  • Disturbi alla retina: con 160 mg di estratto di mirtillo per due volte al giorno, o mangiando regolarmente i frutti freschi, si è osservato un miglioramento della condizione.

Effetti Collaterali

Non si conoscono effetti collaterali legati all'assunzione di mirtillo.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usato il mirtillo?

Si consiglia di evitare l'uso di estratti e altri prodotti da banco, sia a base di frutti che di foglie, in gravidanza e allattamento.
Il mirtillo è anche controindicato:

  • Nei soggetti potenzialmente allergici
  • In caso di diabete trattato farmacologicamente: le foglie di mirtillo potrebbero abbassare la glicemia sommando il proprio effetto a quello dei farmaci.
  • Prima della chirurgia: per la stessa ragione appena descritta, si consiglia di interrompere l'assunzione di mirtillo almeno due settimane prima di un intervento chirurgico pianificato.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto del mirtillo?

I principi attivi del mirtillo possono interagire moderatamente con i seguenti farmaci:

Precauzioni per l'Uso

Cosa serve sapere prima di prendere il mirtillo?

Gli estratti del frutto di mirtillo sono molto probabilmente sicuri, purché assunti oralmente e a dosi adeguate.
Le foglie di mirtillo sono considerate poco sicure quando assunte in quantità elevate o per periodi prolungati.

Ricetta Anticellulite con Mirtillo

I frutti del mirtillo nero e il loro succo sono i protagonisti di questa Video Ricetta Anticellulite. Per fare il pieno di sostanze antiossidanti e protettive del microcircolo senza zuccheri aggiunti.