Mentolo

Vedi anche: mentolo nei cosmetici - mentillattato nei cosmetici


Il mentolo è il principio attivo contenuto nell'olio essenziale di menta (35-55%); si tratta di un monoterpene ciclico che a temperatura ambiente si presenta in bianchi cristalli prismatici esagonali. Fortemente aromatico ed amaro, il mentolo è particolarmente noto per le sue proprietà antisettiche, spasmolitiche ed anestetiche locali.

MentaOltre che dall'olio di menta, il mentolo può essere prodotto anche per via sintetica.

Le inalazioni dei vapori sviluppatisi ponendo qualche goccia di soluzione alcolica di mentolo in acqua bollente, sono famose per la capacità di alleviare i disturbi bronchiali e le congestioni nasali; il mentolo gode infatti di proprietà espettoranti e disinfettanti. Un infuso di menta o appositi sciroppi possono essere utilizzati anche per uso interno, come sedativi della tosse grassa. Preso per via orale, il mentolo viene utilizzato anche come antifermentativo, carminativo (facilita l'eliminazione dei gas gastro-intestinali), antisettico, colagogo (facilita l'escrezione ed il deflusso della bile), rinfrescante e spasmolitico (riduce la motilità intestinale, risultando utile in presenza di coliche del tratto gastrointestinale superiore, del tratto biliare e nelle irritazioni del colon, come la sindrome dell'intestino irritabile).

Per uso topico, grazie alle ben note proprietà rinfrescanti e blandamente analgesiche (se applicato sulla pelle ne attenua la sensibilità provocando raffreddamento), il mentolo è indicato per alleviare gli stati pruriginosi ed il mal di denti. A basse concentrazioni rientra nella composizione di vari unguenti, lozioni e profumi, grazie al caratteristico aroma e alla gradevole sensazione di freschezza lasciata sulla cute.

L'utilizzo di mentolo concentrato non è tuttavia scevro da controindicazioni ed effetti collaterali, tra i quali si annoverano rischi di sensibilizzazione allergica e dermatiti da contatto (per uso esterno), bruciori gastrici e perineali, nonché vomito, nausea e visione offuscata per uso interno. I preparati a base di mentolo da assumersi per os sono controindicati nei casi di ostruzione biliare (calcoli della colecisti), infiammazioni della cistifellea, ernia iatale, ulcere gastriche e duodenali, reflusso gastroesofageo ed in presenza di danno epatico. E' molto importante rispettare le dosi di assunzione consigliate, in quanto il mentolo possiede una certa tossicità (la dose letale nell'uomo si aggira intorno al grammo per kg di peso corporeo).