Magnesio supremo

Il magnesio citrato, o magnesio supremo (dal nome di un noto integratore che lo contiene), è una delle tante forme sotto cui questo prezioso minerale viene commercializzato in ambito dietetico e farmaceutico. Magnesio supremoTra i sali di magnesio più utilizzati, ricordiamo anche il magnesio carbonato, l'ossido di magnesio, il magnesio solfato, il magnesio aspartato ed il cloruro di magnesio. Ognuna di queste forme presenta caratteristiche specifiche in termini di costo, perculiarità fisico-chimiche, biodisponibilità e profilo d'impiego.

L'ossido di magnesio, ad esempio, è tra tutti quello più ricco di magnesio elementare (60%); il magnesio solfato, invece, contiene soltanto il 10% di magnesio elementare (quindi 1 grammo di magnesio ogni 10 grammi di prodotto), mentre il magnesio supremo vanta percentuali leggermente superiori (16%).

Come anticipato, aldilà della percentuale di magnesio elementare, è assai importante valutare anche la biodisponibilità del composto. L'ossido di magnesio, ad esempio, è assai poco biodisponibile, nonostante sia stato utilizzato con successo in numerosi studi per valutare gli effetti terapeutici della supplementazione di magnesio.

 

Integratori di Magnesio - Contenuto di magnesio elementare

NOTA BENE: nel magnesio citrato, la percentuale di magnesio elementare dipende dal rapporto tra le molecole di magnesio e quelle del citrato; nei vari prodotti, questo sale si può infatti trovare in proporzione 1:1 (in questo caso contiene c.a. l'11,3% di magnesio elementare) o in proporzione 3:2 (in questo caso contiene c.a. il 16.2% di magnesio elementare). Oltre ad essere meno ricco di magnesio elementare, il prodotto 1:1 ha anche un minor potenziale alcalinizzante, mentre è maggiormente solubile in acqua.


In generale, le forme organiche di magnesio - come il magnesio lattato, il magnesio citrato, il magnesio succinato, il magnesio aspartato, il magnesio glicinato, il magnesio taurinato ecc. - sono più biodisponibili delle forme inorganiche (cloruro di magnesio, carbonato di magnesio, magnesio ossido, magnesio solfato ecc.), raggiungendo percentuali di assorbimento molto alte. La biodisponibilità del cloruro di magnesio è comunque molto buona. Purtroppo, in letteratura esistono dati piuttosto contrastanti riguardo le percentuali di assorbimento dei vari sali di magnesio, e non ci è quindi possibile fornire informazioni più specifiche e dettagliate. Possiamo comunque affermare che non ci sono evidenze scientifiche per insignire il magnesio citrato del titolo "supremo"; non esiste infatti alcuna supremazia per quanto riguarda biodisponibilità ed effetti terapeutici, specie se paragonato alle altre forme organiche.

Ricordiamo per completezza che il magnesio supremo viene assorbito meglio a stomaco vuoto e che esplica anche un'importante azione lassativa, tanto che a dosaggi adeguati viene utilizzato per pulire le pareti intestinali durante la preparazione ad un intervento chirurgico o ad una colonscopia.

La scelta della forma di magnesio più adatta alle proprie esigenze è quindi strettamente soggettiva; per la maggior parte delle persone, ad esempio, il magnesio cloruro rappresenta una fonte piuttosto economica e dotata di un'ottima biodisponibilità.


magnesio supremo bibliografia