Integrazione Nutrizionale e DOMS

Introduzione

E' noto come l'esercizio fisico - specie quando prevede movimenti eccentrici ad alta intensità - possa generare, nelle 24-48 ore successive, un generale stato di indolenzimento muscolare, classicamente definito indolenzimento muscolare ad insorgenza ritardata o DOMS.
Integratori contro i DOMSNonostante l'eziologia specifica del DOMS rimanga ancora poco chiara, al momento i cambiamenti biochimici del muscolo sottoposto ad esercizio fisico sembrano essere i più quotati nella genesi di questa condizione.
Il DOMS costituisce la causa principale del calo della performance fisica di un atleta, con inevitabili ripercussioni sullo stato di salute psico-fisica.

Nel tempo si è cercato, attraverso differenti metodi, di porre rimedio a questa condizione, riuscendo in alcuni casi ad ottenere anche buoni risultati.

Integrazione nutrizionale

Diversi autori hanno riportato i benefici di differenti interventi nutrizionali nel controllo e nella gestione del DOMS.
Per questo motivo, un opportuno protocollo di integrazione potrebbe rivelarsi prezioso nel preservare lo stato di salute muscolare dell'atleta, permettendo un recupero adeguato.

Caffeina

E' noto come la caffeina presenti un importante effetto risparmiatore nei confronti del glicogeno, promuovendo invece l'ossidazione dei lipidi.
Questa selettiva modularità metabolica, secondo alcuni autori, si accompagnerebbe ad una migliore resa energetica muscolare e alla conseguente riduzione dell'insorgenza del DOMS.
Oltre all'attività metabolica, recenti studi avrebbero attribuito alla caffeina un attività antagonista nei confronti dell'adenosina, bloccando i recettori adenosinici a livello centrale e riducendo sensibilmente la percezione di fatica centrale
In questi esperimenti, condotti su individui sani sottoposti ad esercizio eccentrico sul bicipite brachiale, l'ingestione di caffeina ha ridotto sensibilmente l'insorgenza dei DOMS dopo 48 e 72 ore rispetto al placebo.

Omega 3

L'integrazione con acidi grassi polinsaturi della serie Omega 3 si sarebbe rivelata decisamente utile nella prevenzione del DOMS.
Differenti studi, infatti, dimostrerebbero come la loro integrazione, anche a bassi dosaggi e per periodi di tempo limitati, sarebbe utile nel ridurre le concentrazioni di citochine infiammatorie nell'immediato post workout, controllando i microtraumi muscolari e la conseguente insorgenza di dolore e indolenzimento muscolare.
Risultati impreziositi anche dal sensibile calo delle concentrazioni post-allenamento di marcatori del danno ossidativo, come creatinfosfokinasi, lattato deidrogenasi e malonildialdeide.

Taurina

La Taurina è una molecola biologicamente attiva presente nel muscolo scheletrico, importante nel mantenimento dell'omeostasi cellulare, nella protezione nei confronti del danno ossidativo e nel controllo dell'osmolarità cellulare.
Recenti studi, datati 2014, avrebbero dimostrato l'utilità dell'integrazione con Taurina nel ridurre le concentrazioni di marcatori di danno muscolare e contestualmente nel ritardare, e in alcuni casi prevenire, l'insorgenza del DOMS.
Benefici che risulterebbero ulteriormente potenziati dalla contestuale assunzione pre workout di aminoacidi a catena ramificata

Polifenoli

I polifenoli sono un insieme di molecole biologicamente attive dotate di spiccato potere antiossidante ed antinfiammatorio.
Considerando il ruolo dei mediatori della flogosi e delle specie reattive dell'ossigeno nella genesi dei DOMS, apparirebbe chiaro come l'assunzione di questi fitonutrienti, come ad esempio i polifenoli del melograno, possa ridurre l'insorgenza di DOMS in maniera significativa a 24-96 ore rispetto ai placebo.
Risultati simili si sarebbero osservati anche in seguito all'ingestione quotidiana di succo di ciliegia o succo di mirtillo, noti per le spiccate proprietà antiossidanti.

Panax Ginseng

Secondo recenti evidenze, l'uso di Panax ginseng nelle immediatezze dell'allenamento avrebbe determinato, in soggetti allenati, una riduzione del DOMS a 96 ore dall'esercizio fisico rispetto al placebo.
Attività che, al contrario delle attese, non sarebbe stata sostenuta dalla riduzione delle concentrazioni di citochine infiammatorie come osservato negli altri protocolli di integrazione, bensì a meccanismi molecolari non ancora caratterizzati.

Conclusioni

L'integrazione nutrizionale rimane sicuramente un valido alleato alla lotta al DOMS.
L'intervento nutrizionale dovrebbe essere orientato al controllo dell'infiammazione post work-out e del danno ossidativo indotto dall'esercizio fisico intenso.
Il controllo di queste attività risulterebbero evidentemente vincente nella gestione della preparazione atletica.
Dosaggi, interventi nutrizionali, tempistiche e modalità d'uso dovrebbero essere definite dal professionista della salute.

Bibliografia

Jhun J, Lee J, Byun JK, Kim EK, Woo JW, Lee JH, Kwok SK, Ju JH, Park KS, Kim HY, Park SH, Cho ML. Red ginseng extract ameliorates autoim­mune arthritis via regulation of STAT3 pathway, Th17/Treg balance, and osteoclastogenesis in mice and human. Mediators Inflamm 2014; 351856.


Jówko E, Sacharuk J, Balasińska B, Ostaszewski P, Charmas M, Charmas R. Green tea extract supplementation gives protection against exer­cise-induced oxidative damage in healthy men. Nutr Res 2011;31:813-821.


Kuehl KS, Perrier ET, Elliot DL, Chesnutt JC. Efficacy of tart cherry juice in reducing muscle pain during running: a randomized controlled tri­al. J Int Soc Sports Nutr 2010;7:17.


Lenn J, Uhl T, Mattacola C, Boissonneault G, Yates J, Ibrahim W, Bruckner G. The effects of fish oil and isoflavones on delayed onset muscle sore­ness. Med Sci Sports Exerc 2002;34:1605-1613.


Phillips T, Childs AC, Dreon DM, Phinney S, Leeuwenburgh C. A dietary supplement attenuates IL-6 and CRP after eccentric exercise in un­trained males. Med Sci Sports Exerc 2003;35:2032-2037.


Tartibian B, Maleki BH, Abbasi, A. Omega-3 fatty acids supplementation attenuates inflammatory markers after eccentric exercise in untrained men. Clin J Sport Med 2011;21:131-137.



Ultima modifica dell'articolo: 27/08/2016