Il corretto approccio agli integratori alimentari

A cura di Ivan Mercolini


Premessa sugli integratori

Dalle domande che pervengono in sala pesi e nella community, si evince che viene data eccessiva enfasi agli integratori alimentari. Ritengo quindi necessario scrivere un breve saggio circa il corretto approccio da adottare quando si intendono usare uno o più integratori. E' infatti importante che gli allievi/e capiscano che cosa è un integratore. Questo articolo vale sia per i ragazzi che per le ragazze.
IntegratorieI giovanissimi principianti confondono questi prodotti con i farmaci anabolizzanti, e guardano con occhi sgranati dal timore e dalla riverenza ai vari barattoloni posti negli scaffali di sale pesi e negozi specializzati. Gli allievi un po' più esperti, pur comprendendo la differenza, attribuiscono ancora agli integratori effetti significativi. Chi invece è istruttore o atleta di un certo livello, sa che l'integratore è ciò che oggettivamente è: UN COADIUVANTE nella migliore delle ipotesi. Infatti, dovete sapere che la legislazione italiana è molto severa con questa categoria alimentare, e più volte ha escluso dal mercato integratori dagli effetti significativi, ma che di significativo avevano anche controindicazioni e potenziali effetti collaterali.
Infatti, è difficile stabilire il confine tra integratore e farmaco. Di solito la legislazione italiana rende presidio medico tutto ciò che, a certe dosi e/o con una certa frequenza di assunzione, presenta effetti collaterali significativi e diverse controindicazioni. A volte, l'operato di questo organi di controllo è a mio avviso discutibile, e sembra avere più il sapore politico ed economico piuttosto che sanitario. Ma approfondiremo in seguito. Vi basti per ora iniziare a capire che se un prodotto in Italia è di LIBERA VENDITA, di certo non vi farà miracoli, ma per fortuna neanche danni. Discerneremo i pochi prodotti che vi danno un aiuto coadiuvante, da quelli che è proprio il caso di scartare.

 

 


Cone nasce un integratore alimentare? Integratori alimentari e legislazione italiana
Acquisto ragionato degli integratori Integratori utili tutto l'anno
Integratori per la definizione Integratori per aumentare la massa muscolare
Perché troppa enfasi sugli integratori?  

 


 

Con questo testo mi permetto di educarvi alla corretta considerazione di questi prodotti, affinchè smettiate di spendere centinaia di euro in barattoli dai colori sgargianti e dalle promesse utopistiche. Ripeto: un prodotto da banco è tale perchè passabilmente innocuo. E ricordate sempre l'adagio che se un farmaco o un integratore non ha potenziali effetti collaterali, è molto probabile che non abbia neanche effetti terapeutici. Non solo, sarà mia premura indirizzarvi solo verso quei prodotti che hanno un'effettiva e indiscutibile base sperimentale a dimostrazione della loro efficacia. Infine, vi saprò dire quando e se sarà necessario integrare dato che, udite bene, probabilmente la maggior parte di voi non ha alcun bisogno di integratori. La mia promessa è che vi farò risparmiare denaro. Il vostro modo per ringraziarmi di questo sia quello di spendere quanto risparmiato per fini propositivi e non per un pacco in più di sigarette o una serata in più di sballo. E' tutto quanto vi chiedo in cambio di un saggio che vi porgo gratuitamente.

Resta inteso che, prima di modificare le vostre abitudini alimentari inserendo uno o più dei prodotti qui citati, Vi consultiate con il vostro medico di famiglia. Infatti questo testo ha carattere generale, non potendo il sottoscritto conoscere le caratteristiche fisiche e lo stato di salute di ognuno di voi lettori. Quindi, apprendete in questa sede se è il caso da parte vostra di inserire un integratore e quale; consultate in merito il vostro medico e se ottenete il "nulla osta" comprate. Chiaro?

Come nasce un integratore

Le varie aziende produttrici investono molto denaro nel ricercare nuove sostanze ad effetto ergogeno per gli atleti, ed altro denaro a perfezionare le sostanze già presenti sul mercato. Non solo: si spendono soldi anche nello studiare le esigenze della potenziale clientela.

Ora, una volta che una sostanza pare avere un qualche effetto ergogeno, viene effettuato uno studio per dimostrare la sua validità. Le ditte più serie danno mandato a società indipendenti esterne o ad atenei di effettuare questi esperimenti.

 

1 2 3 4 5 6 7 8 »


ARTICOLI CORRELATI



Ultima modifica dell'articolo: 31/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco Fritto