Diuretici naturali

I diuretici sono sostanze in grado di aumentare l'espulsione di urina.

Medicinali ad azione diuretica vengono impiegati nel trattamento di insufficienza renale, ipertensione, glaucoma, cirrosi epatica ed insufficienza cardiaca.

I diuretici, anche se di derivazione naturale, possono tuttavia avere gravi ripercussioni sul bilancio idrico dell'organismo (disidratazione, nausea, crampi, ipotensione, dislipidemie, fino al collasso cardiocircolatorio).

Come mai le persone sane utilizzano i diuretici?

L'utilizzo di farmaci diuretici è abbastanza diffuso negli sportivi e nelle persone che desiderano dimagrire in tempi brevissimi. I motivi per cui soggetti sani utilizzano questi farmaci sono essenzialmente due:

Diuretici naturalirapida perdita di peso (peso non grasso...) che regala un dimagrimento apparente ma non reale. Tale effetto è particolarmente ricercato negli sport come il pugilato in cui il peso è fondamentale per rientrare in una determinata categoria


aumentare l'eliminazione di residui farmacologici derivanti dall'utilizzo di sostanze dopanti o diluire il loro contenuto in modo da rientrare nei limiti imposti dall'antidoping

L'utilizzo di diuretici abbinato all'attività fisica è molto pericoloso, dato che con lo sport si perdono già con la sudorazione notevoli quantità di liquidi.

Per sconfiggere la ritenzione idrica ricorrere ai diuretici non serve, basta seguire alcuni consigli che abbiamo ampliamente trattato negli articoli "ritenzione idrica" e "dieta e cellulite"

Esistono cibi diuretici?

La natura ci regala molti cibi dalle spiccate proprietà diuretiche. Per rendersene conto basta mangiare, per esempio, una fetta di anguria o qualche asparago bollito.

La lista di diuretici naturali è lunghissima, alcuni sono contenuti in alimenti di uso comune, altri in erbe particolari provenienti da diversi Paesi del Mondo:

ananas: ha un effetto anoressante e favorisce la diuresi

betulla: aiuta a combattere il ristagno di liquidi (foglie)

carciofo: questa pianta ha la capacità di stimolare la funzionalità epatica e renale

cetriolo: ha proprietà rinfrescanti, depuranti e diuretiche

cipolla: aiuta la naturale produzione di urina

equiseto

infuso di foglie di noce

finocchi: oltre al discreto contenuto vitaminico e minerale sono ricchi di princìpi attivi che li rendono indicati per problemi gastrointestinali e gli conferiscono proprietà emmenagoghe, galattogene antisettiche e diuretiche

mela: anche questo comunissimo frutto nasconde spiccate proprietà diuretiche

ortica: gli estratti di questa pianta migliorano la funzionalità renale aumentando la produzione di urina ed accelerando l'eliminazione di sostanze tossiche.

fiori di sambuco

stimmi di mais preparati sottoforma di infuso

tarassaco (o dente di leone o soffione): per depurare l'organismo sfruttando le sue spiccate proprietà diuretiche naturali si consiglia un infuso di radici e foglie al 5% da prendere lontano dai pasti; tintura: 20 g in 100 ml di alcol (a macero per 10 giorni), 3-4 cucchiai al giorno lontano dai pasti


ALTRI DIURETICI: caffeina, theina, acque povere di sodio, uva, sedano, patate, borragine, verga d'oro, pilosella.

RICORDIAMO che i diuretici, anche se naturali, vanno assunti sotto controllo medico.

Articoli correlati: Lasix



Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016