Condroitina Solfato

Generalità

La Condroitina solfato è una macromolecola appartenente alla famiglia dei glicosaminoglicani, noti per il prezioso ruolo strutturale della matrice extracellulare.
condroitina solfatoTradizionalmente estratta a partire dagli anelli cartilaginei della trachea bovina o da prodotti di scarto del suino, la Condroitina solfato è rientrata nel mondo dell'integrazione nutrizionale come prezioso rimedio per le articolazioni infiammate.
Con meccanismi molecolari non ancora del tutto noti, la Condroitina solfato potrebbe migliorare la funzionalità di articolazioni interessate da eventi flogistici, come l'osteoartrite, prevenendone la degenerazione.

Indicazioni

Perché si usa la Condroitina solfato? A cosa serve?

La Condroitina solfato è una macromolecola appartenente alla categoria dei Glicosamminoglicami.
Queste molecole rientrano nella normale costituzione della matrice extracellulare dei tessuti connettivi, in particolare nella struttura degli aggrecani della cartilagine articolare.
Gli aggrecani conferiscono alla cartilagine articolare una certa flessibilità e deformabilità, resistenza alle trazioni e alle torsioni, e capacità di assorbire urti e traumi.
Quanto tende a decrescere il contenuto intrarticolare di Condroitina, acido ialuronico e altre molecole come la Glucosammina, l'articolazione perde le suddette proprietà, infiammandosi e degenerando.
Per questi motivi l'uso di Condroitina solfato potrebbe:

  • Contribuire al mantenimento strutturale e funzionale dell'articolazione;
  • Conferire una certa attività condroprotettrice;
  • Ridurre il dolore in corso di patologie degenerative, come l'osteoartrite;
  • Ridurre l'infiammazione articolare e migliorare la mobilità articolare in corso di patologie come l'osteoartrosi.

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici ha dimostrato la Condroitina solfato nel corso degli studi?

Numerosi studi, con risultati purtroppo non del tutto unanimi, hanno indagato il possibile ruolo della Condroitina solfato, da sola o in associazione ad altre molecole come la Glucosammina, nel controllare la degenerazione articolare osservabile in corso di patologie infiammatorie come l'osteoartrite.
In alcuni trial clinici, statisticamente rilevanti, l'opportuna integrazione di Condroitina solfato avrebbe:

Questi risultati si sarebbero registrati esclusivamente in corso di patologie infiammatorie dell'articolazione come l'osteoartrite, e non su soggetti sani con sofferenza articolare.
Recentemente è stata proposta da alcuni ricercatori una nuova attività emergente della Condroitina solfato, che la vedrebbe impegnata nell'azione antiaterosclerotica. Più precisamente, l'uso di integratori di Condroitina solfato avrebbe determinato in soggetti con patologia coronarica, un miglioramento delle lesioni vascolari ed un abbassamento delle concentrazioni ematiche di colesterolo.

Dosi e Modo d'uso

Come usare la Condroitina solfato

I dosaggi di Condroitina solfato più utilizzati negli studi raggiungono generalmente i 1.200 mg giornalieri.
L'attività di questa molecola potrebbe essere coadiuvata dalla contestuale assunzione di Glucosammina e acido ialuronico.
Dal punto di vista farmacocinetico, i risultati migliori si sarebbero ottenuti con integratori di Condroitina solfato a basso peso molecolare, in grado di raggiungere con maggiore tropismo l'ambiente sinoviale.

Effetti Collaterali

Gli effetti collaterali descritti in seguito all'uso di Condroitina solfato sono generalmente di modesta entità.
Dolore epigastrico, gonfiore, nausea e talvolta diarrea sono state le reazioni avverse più frequentemente osservate.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usata la Condroitina solfato?

L'uso della Condroitina solfato è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto della Condroitina solfato?

Al momento, non sono note interazioni farmacologiche degne di nota, nonostante il potenziale ruolo antitrombotico della Condroitina solfato.
Tuttavia la contestuale assunzione di Chitosano potrebbe ridurre l'assorbimento intestinale della Condroitina solfato.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di prendere la Condroitina solfato?

L'uso di integratori a base di Condroitina solfato dovrebbe essere evitato, data l'assenza di studi a riguardo, durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.
Vista la capacità della Condroitina solfato di espletare una potenziale attività antitrombotica, l'uso di questi integratori dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico nei pazienti in terapia con farmaci anticoagulanti o affetti da patologie della coagulazione come l'emofilia.