Ciclodestrine

Cosa sono

Le ciclodestrine sono una famiglia di oligosaccaridi ciclici, costituiti da più unità di glucopiranosio unite tra loro attraverso legami alfa 1-4 glicosidici.
Ottenute attraverso l'idrolisi controllata dell'amido di mais - mediata da enzimi quali le ciclodestrina glicosil-transferasi - le ciclodestrine presentano una classica struttura ciclica, responsabile delle loro proprietà biologiche.
A seconda del numero di unità glicopiranosiliche, si possono distinguere:

  • Alfa-ciclodestrine: costituite da 6 unità carboniose;
  • Beta-ciclodestrine: costituite da 7 unità carboniose;
  • Gamma-ciclodestrine: costituite da 8 unità carboniose.

alfa-ciclodestrinaTutte e tre caratterizzate da un peso molecolare di oltre 150 KDa, che ne sottolinea quindi la particolare complessità strutturale.

Indicazioni

Perché si usano le ciclodestrine? A cosa servono?

In virtù dell'enorme duttilità, le ciclodestrine vengono impiegate in vari ambiti della salute umana.
Più precisamente le ciclodestrine possono essere utilizzate come strumento chimico per veicolare principi attivi all'interno dell'organismo umano.
Infatti, la peculiare struttura ad anello consente di ricreare un core idrofobico, utile per veicolare principi attivi lipofili, e un ambiente esterno estremamente idrofilo, fondamentale per migliorare solubilità, assorbimento e biodisponibilità dei principi attivi.
Tuttavia le ciclodestrine sono state impiegate con successo anche in ambito clinico e sportivo.
La graduale sostituzione degli zuccheri semplici con ciclodestrine sembrerebbe ad esempio migliorare la colesterolemia di soggetti dislipidemici.
In ambito sportivo, invece, le ciclodestrine costituirebbero una fonte di carboidrati preziosissima per l'atleta, nelle fasi pre e post-allenamento.
La particolare struttura chimica e la “complessità” molecolare si tradurrebbero:

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici hanno dimostrato le ciclodestrine nel corso degli studi?

Tralasciando l'uso delle ciclodestrine come vettore per principi attivi o farmaci di varia natura, esistono diversi studi che avvalorano l'utilità della supplementazione con ciclodestrine sia in ambito clinico che sportivo.
Recentissimo è uno studio condotto da Amar MJ et al (Lipids Health Dis. 2016 Jul 12;15(1):115. Randomized double blind clinical trial on the effect of oral α - on serum lipids. Amar MJKaler MCourville ABShamburek RSampson MRemaley AT) che dimostra come la supplementazione con ciclodestrine di tipo alfa a dosi di 6 grammi al giorno possa ripercuotersi positivamente su alcuni parametri metabolici, come il numero di particelle LDL piccole e dense e i valori glicemici.
Tuttavia anche dalla letteratura si evince facilmente la forte vocazione sportiva di questo integratore, che costituisce non solo un supplemento con funzioni ergogeniche, ma anche un prodotto utile e valido nelle fasi di recupero.
Più precisamente l'uso adeguato di ciclodestrine potrebbe:

Dosi e Modo d'uso

Come usare le ciclodestrine

Non è possibile definire a priori una quantità standard di ciclodestrine da utilizzare in ambito supplementativo.
La quota, infatti, dovrebbe essere definita dal medico o dal nutrizionista in base alle specifiche esigenze dell'atleta.
In via del tutto generale, si raccomandano 25 g di ciclodestrine in 200 ml di acqua.
E' importante prestare attenzione alla corretta diluizione, così da evitare spiacevoli effetti collaterali.

Effetti Collaterali

Proprio in virtù delle ottime caratteristiche fisico-chimiche, le ciclodestrine sono generalmente ben tollerate.
Tuttavia, l'uso inadeguato potrebbe determinare l'insorgenza di dolori addominali crampiformi, diarrea, nausea e vomito.
Trattandosi essenzialmente di zuccheri, l'abuso cronico di ciclodestrine potrebbe contribuire all'insorgenza di sovrappeso, obesità e dismetabolismi.

Controindicazioni

Quando non devono essere usate le ciclodestrine?

L'uso di integratori a base di ciclodestrine è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento al seno, oltre che nei bambini al disotto dei 12 anni di età.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto delle ciclodestrine?

Non sono note al momento interazioni farmacologiche degne di nota tra farmaci e ciclodestrine.
E' utile tuttavia ribadire l'effetto iperglicemizzante delle ciclodestrine, che potrebbe evidentemente compromettere l'equilibrio glicemico in soggetti diabetici sottoposti a terapia ipoglicemizzante.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di assumere le ciclodestrine?

Gli integratori di ciclodestrine non sostituiscono in alcun modo una dieta sana ed equilibrata.
L'uso di questi integratori dovrebbe essere strettamente supervisionato dal medico in caso di patologie cardiovascolari e metaboliche.




Ultima modifica dell'articolo: 02/10/2017