Be-total Plus

<< Be-total plus

 

Assumere multivitaminici per migliorare le capacità energetiche

Per quanto riguarda le vitamine del gruppo B, esistono diverse evidenze scientifiche che mostrano come un calo di queste vitamine possa compromettere le capacità energetiche dell'organismo, rallentando generalmente il metabolismoBe-total Plus: effetti e proprietàTuttavia, appare ben più difficile ritrovare una correlazione diretta tra supplementazione e miglioramento delle proprietà ergogeniche, nonostante nella maggior parte dei casi si suggerisca un aumento dell'introito di queste vitamine all'aumentare della quantità di cibo introdotto.

 

PERCHE' ASSUMERE Be-Total PLUS


Cosi come per tutti gli altri integratori, l'assunzione di Be-Total PLUS dovrebbe essere suggerita in caso di aumentato fabbisogno quotidiano, non appagabile tramite la comune alimentazione.
Categorie particolarmente a rischio, che potrebbero trarre giovamento dall'assunzione di questo integratore, sono quindi:

  1. gli individui over 60, per i quali si attesta una sensibile riduzione dei livelli di vitamine del gruppo B (probabilmente dovuta ad un alterato processo di assorbimento);
  2.  gli individui obesi (per i quali si è registrata una riduzione del peso, associata ad un netto miglioramento delle capacità energetiche, e per i quali l'elevata introduzione di cibi altamente raffinati è responsabile di gravi carenze vitaminiche);
  3. le donne in gravidanza (per le quali l'acido folico, in particolare, garantirebbe un corretto sviluppo del feto);
  4. i vegetariani stretti (data l'assenza di alimenti ricchi in alcune vitamine di questo gruppo).

PERCHE' NON ASSUMERE Be-Total PLUS


Come ricordato nel paragrafo precedente, si dovrebbe ricorrere all'assunzione di integratori alimentari esclusivamente in caso di reali carenze alimentari. Occorre quindi considerare come una dieta ben bilanciata, soprattutto se basata sulla tipologia mediterranea - caratterizzata dalla presenza di frutta e verdura cruda, cereali e legumi, con prodotti di origine animale ben distribuiti durante la settimana - sia in grado di apportare un quantitativo tale di vitamine del gruppo B, da rendere superflua l'ulteriore integrazione con prodotti simili al Be-total Plus.
Per comprendere fino in fondo quanto l'alimentazione possa contribuire al mantenimento del corretto equilibrio vitaminico, è necessario considerare non solo gli alimenti particolarmente ricchi in vitamine del gruppo B, ma anche tutti i processi di manipolazione che ne riducono drasticamente la quota di partenza.

Alimenti ricchi in vitamine del gruppo B: cereali integrali, lievito di birra, legumi, noci, carni, uova, frattaglie, latte e derivati e verdure. La B12 si trova in quantità significative, altamente biodisponibili, soltanto in alimenti animali.

Elementi che riducono la disponibilità di vitamine del gruppo B: processi di raffinazione, manipolazione industriale, cottura a temperature elevate, triturazione, esposizione alla luce, eccessivo consumo di alcool, caffè, tabacco, uso di contraccettivi orali, lassativi, sulfamidici, estrogeni ed inibitori della secrezione gastrica.

In conclusione, quindi, è vero che l'alimentazione può garantire il corretto apporto vitaminico, ma a tal fine è necessaria un'attenta scelta degli alimenti (che deve necessariamente ricadere sul prodotto genuino, integro ed integrale) abbinata alle corrette modalità di conservazione e cottura, e naturalmente ad uno stile di vita sano.
Prima di ricorrere al Be-total plus o a qualsiasi altro tipo di integratore, occorre quindi rivisitare il proprio stile di vita e la propria alimentazione, mettendo in atto quei miglioramenti che - seppur scomodi - risultano alla lunga più efficaci e duraturi di qualsiasi rimedio "artificiale".  >


MODALITA' D'USO


La casa produttrice suggerisce l'assunzione di una compressa di Be-total plus al giorno, tenendo conto che questa è in grado di soddisfare la richiesta giornaliera di ogni singola vitamina. Trattandosi di vitamine idrosolubili, la loro assunzione non deve necessariamente essere effettuata a stomaco pieno, come viene invece consigliato per prodotti contenenti vitamine liposolubili, anche se l'ingestione durante i pasti è comunque consigliata per la capacità di stimolare la secrezione gastrica.

 

AVVERTENZE


Il prodotto Be-total PLUS e sconsigliato nei soggetti asmatici e nelle persone allergiche ai salicilati. Conservare a temperatura inferiore ai 30°C.
Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i 3 anni.
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata. Il prodotto potrebbe contenere tracce di glutine o lattosio.

 

CONTROINDICAZIONI


Nel foglietto illustrativo  associato al prodotto, l'integratore Be-total plus viene sconsigliato nei soggetti asmatici, allergici ed intolleranti al glutine, al lattosio o ad altri ingredienti presenti. Tuttavia, occorre considerare che seppur ben tollerate, e nella maggior parte dei casi prive di effetti collaterali particolari, le vitamine del gruppo B, ed in particolare la B6 e la B3, se prese ad alte dosi, possono determinare - oltre alla classica sintomatologia da eccesso (nausea, crampi addominali, diarrea, vomito) - un peggioramento di affezioni del tratto gastro intestinale (ulcere peptiche), affaticamenti epatici e alterazione dell'assorbimento di alcuni farmaci, come la levodopa utilizzata nel trattamento della patologia di Parkinson. Sarebbe quindi sempre opportuno consultare il proprio medico prima di assumere il prodotto Be-total plus o qualsivoglia integratore.



ARTICOLI CORRELATI

Cellulite: 5 dubbi comuniLa cellulite occupa sempre i primi posti nelle preoccupazioni estetiche femminili. Nonostante sia un disturbo diffuso e conosciuto...Foro maculareChe cos'è il foro maculare? Quali sono le cause e quali i sintomi? Come si diagnostica? Si può curare?
Il foro maculare è...
Edema maculareChe cos'è l’edema maculare? Quali sono le cause e quali i sintomi? Come si diagnostica? Quali sono le cure?
L'edema maculare...
CorneaCornea: struttura, aspetto e rapporti con altre strutture oculari. Funzioni, principali patologie ed alterazioni corneali.
La...
Pucker MaculareChe cos'è il pucker maculare? Quali sono le cause e quali sono i sintomi? Qual è la diagnosi? Come si cura?
Il pucker maculare...
Degenerazione maculare: come prevenirlaIn medicina, il termine degenerazione maculare indica un gruppo di patologie oculari, caratterizzate da un deterioramento della macula...NeuroblastomaChe cos'è il neuroblastoma? Quali sono le cause e quali i sintomi? Come si diagnostica? Qual è la terapia?
Il neuroblastoma...
VitrectomiaChe cos'è la vitrectomia? Perché si esegue? Come ci si prepara? Qual è l'esatta procedura?
La vitrectomia è la procedura...
Olio di palma: fa bene o fa male?Olio di palma: è vero che fa male alla salute? Effetti dei diversi tipi di acidi grassi sulla salute cardiovascolare.
Nel sapere...
Midollo SpinaleChe cos'è il midollo spinale? Qual è la sua anatomia? Che funzioni ricopre? Che cosa sono i nervi spinali?
Il midollo spinale...
ScleraSclera: struttura, aspetto e funzione. Patologie della sclera e principali anomalie acquisite e congenite.
Comunemente nota come...
Sintomi IpoparatiroidismoL'ipoparatiroidismo è una disfunzione che interessa le ghiandole paratiroidi, caratterizzandosi per l'insufficiente sintesi e secrezione...Stanchezza con spasmi (spasmofilia) - Malattie che causano Stanchezza con spasmi (spasmofilia)La stanchezza con spasmi (o spasmofilia) è una condizione che tende a manifestarsi soprattutto in condizioni di stress intenso, stati...Rantoli - Malattie che causano RantoliI rantoli sono rumori respiratori acquisiti, di carattere discontinuo. Derivano dal movimento dell'aria in cavità naturali (bronchi...Ronchi - Malattie che causano RonchiI ronchi sono rumori respiratori continui, secchi e di bassa tonalità, che possono essere uditi durante l'inspirazione o l'espirazione...Riduzione dei rumori respiratori - Malattie che causano Riduzione dei rumori respiratoriUna minore intensità dei suoni respiratori fisiologici indica un ridotto movimento dell'aria nelle vie aeree. Questo segno si riscontra...