Arginina

Generalità

L'Arginina è un aminoacido essenziale per i bambini in fase di crescita, ma non per gli adulti (dato che può essere sintetizzata dall'organismo, soprattutto a livello renale ed epatico).

Arginina

L-Arginina - Struttura Chimica

Normalmente assunta in quantità comprese tra i 3,5 ed i 5 grammi al giorno, soprattutto attraverso carne, frutta secca e alimenti vegetali ricchi di proteine (legumi), l'Arginina potrebbe divenire essenziale anche negli adulti sottoposti a diete particolarmente restrittive, a stress psicofisici importanti o a traumi fisici.


Contenuto in arginina degli alimenti

ALIMENTO mg/100g
Arachidi tostate 3736
Nocciole 2824
Fave secche, ceci, lenticchie secche, soia 2000-2200
Carne 1500-2000
Mandorle 1587
Pesce 900-1200
Uovo intero 790
albume 576
tuorlo 1131
Formaggi 540
Cereali e derivati (pasta, pane, riso ecc.) 400-500
Arginina Alimenti

In virtù del suo ruolo biologico e dell'ottima tollerabilità, la L-Arginina è, oramai da diversi anni, divenuta un integratore particolarmente utilizzato sia in ambito clinico che sportivo

Indicazioni

Perché si usa la L-Arginina? A cosa serve?

La L-Arginina è un aminoacido classificato come condizionatamente essenziale, in quanto assume un ruolo chiave in alcuni momenti fisiologici della vita, come l'adolescenza e la pubertà, e in corso di alcune condizioni patologiche come traumi estesi ed ustioni.
Anni ed anni di studi hanno permesso di caratterizzare le funzioni biologiche della L-Arginina, individuandone alcune di vitale importanza per l'organismo umano. Segue una lista di alcune tra le più importanti funzioni biologiche dell'Arginina:

argininaPer questo motivo l'integrazione con L-Arginina è divenuta fondamentale in corso di patologie cardiologiche, ipertensione, dismetabolismi, traumi chirurgici, gravi ustioni e disturbi della fertilità maschile.
Con un certo scetticismo, l'uso di L-Arginina è stato anche accolto dalla dietetica sportiva, per la possibile attività mioprotettiva, anabolica e strutturale.

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici ha dimostrato la L-Arginina nel corso degli studi?

Le interessantissime proprietà biologiche dell'L-Arginina hanno evidentemente spinto verso l'uso applicativo di integratori a base di questo aminoacido.
Per questi motivi in letteratura pullulano, nonostante la costante presenza di pareri discordanti, studi relativi ai potenziali benefici derivanti dall'uso di L-Arginina come integratore.

L-Arginina e funzione cardiovascolare

Molto interessanti sono gli effetti della supplementazione con L-Arginina sullo stato di salute cardiovascolare.
Partendo da evidenze inizialmente solo sperimentali, l'uso di Arginina si è affermato in ambito cardiologico per le sue diverse modalità d'azione.
Più precisamente, l'adeguata supplementazione con Arginina si sarebbe rivelata utile nei pazienti affetti da ipercolesterolemia, ipertensione ed angina pectoris, nel ridurre il danno vascolare, migliorare la perfusione cardiaca, ridurre l'ossidazione delle lipoproteine LDL e migliorare le caratteristiche reologiche del sangue.
Tali attività sembrerebbero attribuibili sia a un effetto diretto sulle pareti vascolari che alla produzione di mediatori vasoattivi come l'Ossido Nitrico.

L-Arginina e fertilità

I numerosissimi trial clinici pubblicati a riguardo, sembrerebbero concordare sull'utilità della L-Arginina nel migliorare la motilità e la qualità degli spermatozoi in pazienti affetti da oligospermia.
Tale attività sembrerebbe ancora una volta legata all'effetto vasodilatatore ed antiossidante dell'L-Arginina. Il potenziale uso nel trattamento della disfunzione erettile è illustrato in questo articolo.

L-Arginina e traumi

L'attività immunomodulante da un lato e la capacità di indurre la sintesi di Prolina, aminoacido abbondante nel collagene, dall'altro, giustificherebbe il ruolo chiave dell'L-Arginina nel facilitare la ripresa strutturale e funzionale del tessuto leso. 
Questa attività si sarebbe rivelata particolarmente preziosa in corso di grandi interventi chirurgici, ferite estese o gravi ustioni.

L-Arginina ed immunità

L'integrazione con L-Arginina si sarebbe rivelata particolarmente efficace, soprattutto in soggetti defedati (come i pazienti affetti da HIV), nel migliorare l'assetto immunologico.

In particolare, l'integrazione di arginina contribuisce a potenziare la sintesi e l'attività di linfociti citotossici e cellule Natural Killers, dedite alla protezione dell'organismo nei confronti di patogeni esogeni e di cellule neoplastiche.

L-Arginina e sport

L'uso di Arginina in ambito sportivo è attualmente giustificato dal ruolo antiossidante ed immunomodulante, prezioso soprattutto durante sessioni allenanti particolarmente intense, piuttosto che durante competizioni prolungate.
Non meno importanti sarebbero anche il potenziale ruolo ergogenico, legato all'attività gluconeogenica dell'Arginina, e il ruolo detossificante nei confronti delle scorie azotate, solitamente più elevate negli sportivi.
Per molto tempo si è ritenuto che la supplementazione con L-Arginina potesse contribuire all'aumento della secrezione endogena di ormone della crescita ed affini. Tale attività, osservata soprattutto in pazienti anziani, defedati, sarcopenici e generalmente in regime di ricovero, non risulterebbe invece apprezzabile in individui sani ed allenati, sfatando così un mito ancora in auge.

Dosi e Modo d'uso

Come usare la L-Arginina

La presenza di integratori di L-Arginina in compresse, capsule, polvere ed ultimamente anche in alimenti funzionali addizionati, ha reso particolarmente agevole la messa a punto di specifici protocolli supplementativi.
I dosaggi attualmente impiegati in letteratura sono molteplici e generalmente compresi tra i 3 ed i 20 g giornalieri, evidentemente suddivisi in più assunzioni.
In ambito sportivo, la dose giornaliera di Arginina più utilizzata è quella dei 3 grammi, generalmente assunta nelle fasi pre-allenamento o prima del riposo notturno; in ambito cardiologico o andrologico, invece, la dose può salire anche fino ai 10 g giornalieri.

Effetti Collaterali

Gli integratori di L-Arginina, utilizzati ai dosaggi consigliati, sono generalmente sicuri e ben tollerati.
Per dosaggi elevati, superiori ai 15 g giornalieri, tuttavia, potrebbero manifestarsi episodi gastro-intestinali quali crampi addominali, nausea, vomito e diarrea.
Fortunatamente più rara è l'incidenza di cefalea, ipotensione e nefrotossicità, correlata per lo più alla somministrazione parenterale di L-Arginina.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usata la L-Arginina?

L'uso di L-Arginina è controindicato in caso di ipersensibilità all'aminoacido, in caso di rari sindrome genetiche da disordini dell'Arginina, durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.
Le suddette controindicazioni potrebbero inoltre estendersi anche a gravi casi di insufficienza epatica e renale.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto della L-Arginina?

L'uso di L-Arginina potrebbe alterare le normali caratteristiche farmacocinetiche di principi attivi come la Ciclosporina, l'Ibuprofene, i nitrati organici, il Sildenafil citrato e di piante ad attività fitoterapica come la Yohimbe.
Per questi motivi sarebbe opportuno consultare il medico, prima di assumere integratori a base di L-Arginina, qualora fosse in corso una terapia farmacologica.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di prendere la L-Arginina?

In pazienti affetti da patologie epatiche e renali, l'uso di L-Arginina dovrebbe realizzarsi sotto stretto controllo medico.
Data la presenza di L-Arginina nelle proteine virali dell'Herpes Simplex, alcuni autori suggeriscono di evitare l'utilizzo di integratori a base di Arginina in pazienti predisposti all'infezione, al fine di ridurre il rischio di eventuali ri-esacerbazioni.



ARTICOLI CORRELATI

Citrullina, Arginina e Disfunzione ErettileMigliorare la pressione sanguigna aumentando l'argininaAgmatina e Integratori di AgmatinaArginina ed Ornitina: effetti di un'assunzione congiuntaArginina PiroglutammatoArginina cloridrato nei CosmeticiARGININA compresse - EUROSUPArginina nei CosmeticiBetalmax – MAXIMIZEBioarginina - Foglietto IllustrativoCm2 Nitrate – SANInformazioni su AAKG - Scitec Nutrition - Arginina ?-chetoglutaratoIntegratori di argininaNitric Oxide Booster - EASNitric Ram - Prolabs Arginina su Wikipedia italianoArginine su Wikipedia ingleseAminoacidi amminoacidiAmminoacidi naturali per dimagrireCreatinaFunzioni degli aminoacidiCitrullinaAmminoacidi solforatiIntegrazione di Citrullina nella Pratica SportivaGlutaminaSapore degli Amminoacidi e Scelta degli IntegratoriProteine ed amminoacidi ramificatiCarnitinaGlicinaIdrossiprolina in cosmetici ed integratoriIntegratori di Glicina: Sono Utili?Integratori di OKG - Funzionano?MetioninaAminoacidi Ramificati: Funzioni, Fonti Alimentari, IntegratoriTreoninaAMINO-4 complex – ANDERSONAminoacidi glucogeneticiAminoacidi ordinari e occasionaliAminoacidi Ramificati BCAAAminoacidi ramificati e fatica centraleAminoacidi ramificati e proteineAminoacidi ramificati negli alimentiAmminoacidiAmminoacidi essenzialiBCAA complex 5050 - DymatizeBCAA Hardcore - MuscletechCistidil - Foglietto IllustrativoCISTIDIL ® L-cistinaCreatina alta, valori creatina in sangue e urineDegradazione degli amminoacidi e ciclo dell'ureaEffetti della creatinaFabbisogno di aminoacidi essenzialiaminoacidi su Wikipedia italianoAmino acid su Wikipedia inglese