Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Informazioni su Scitec Nutrition - Creatina etil estere

CE EXTREME - SCITEC NUTRITION

Integratore alimentare  a base di creatina etilestere

 

FORMATO
Confezione da 120 capsule


COMPOSIZIONE


Creatina etil estere

 

PER PORZIONE: Creatina 2 gr

Caratteristiche del prodotto Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Il prodotto in questione fornisce un'alternativa alla più comune e testata creatina monoidrato. La creatina etil estere, è infatti un estere della più comune creatina, che nasce con l'obiettivo di migliorare le proprietà farmacocinetiche della creatina monodirato. ce-extreme-scitec-nutritionNonostante gli sforzi chimici effettuati per la formulazione di una nuova forma di creatina, questa si è dimostrata incapace di riprodurre gli effetti della più collaudata creatina monoidrato. Limiti che sembrano nascere da un mancato aumento dei livelli plasmatici di creatina, quindi da un mancato accumulo a livello muscolare.
Inoltre, la formulazione in capsule rende più difficile la modulazione del dosaggio e scomoda l'assunzione durante la fase di carico.
I maggiori esperti del settore, identificano nella creatina monoidrato in polvere, la formulazione più efficace e sicura.

Creatina  - in parte prodotta endogenamente a livello epatico e pancreatico, ed in parte introdotta tramite la dieta, si concentra per il 95% a livello muscolare scheletrico e per la restante parte a livello cardiaco e cerebrale. Penetrata all'interno della fibra muscolare attraverso un cotrasporto con il sodio, la creatina diffonde facilmente a livello dello spazio intermembrana mitocondriale, dove viene fosforilata dalla creatin kinasi, in fosfocreatina.

La fosfocreatina rappresenta la molecola ad alto contenuto energetico, responsabile della produzione di ATP durante il primo minuto di intensa attività fisica. Questa, infatti, potrà cedere il gruppo fosfato all'ADP, garantendo la formazione di ATP necessaria a sostenere la funzionalità contrattile muscolare.

CE EXTREME - SCITEC NUTRITION

La creatina così originatasi potrà nuovamente diffondere nello spazio intermembrana mitocondriale ed avviare un nuovo ciclo. Questo specifico sistema di immagazzinamento di energia consente all'organismo si mantenere alti i livelli di ADP, accelerando il flusso energetico, e ridurre la presenza di ATP libero, che inciderebbe negativamente su differenti vie metaboliche. Durante questo processo, tuttavia, una piccola quota di fosfocreatina - attestata intorno al 2% del pull totale (circa 2 grammi) - viene metabolizzata in creatinina attraverso un processo di idrolisi non enzimatica, ed irrimediabilmente escreta attraverso le urine. La quota persa, quindi, rappresenta anche il fabbisogno quotidiano di creatina, che inevitabilmente aumenta per gli sportivi, e che viene soddisfatto in parte dalla sintesi endogena (circa 1 gr/die) ed in parte dall'assunzione dietetica.

Razionale dell'integrazione nella pratica sportiva Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Il ruolo pro-energetico e l'elevato tropismo muscolare fanno della creatina uno degli integratori più studiati e caratterizzati dal mondo scientifico, e uno dei più utilizzati dagli atleti di varie discipline. Gli effetti di un corretto protocollo integrativo si concretizzano in un:

  1. Miglioramento della forza e della potenza massimale;
  2. Miglioramento dell'esercizio sub massimale;
  3. Miglioramento generalizzato della perfomance anaerobica (misurata con metodi diversi);
  4. Incremento della critical power (ossia della potenza massimale esercitata prima che sopraggiunga la sensazione di fatica);
  5. Riduzione della fatica mialgica;

La maggior parte dei dati registrati, quindi, propende per un'efficacia di azione particolarmente concentrata sulla potenza massimale e sulla prestazione anaerobica. http://3.bp.blogspot.com/_fK9kDFCQPMc/S0jEAituycI/AAAAAAAAAW8/ClbW1SgYjd4/s400/studyCrResults.jpgTuttavia, recenti studi stanno evidenziando anche altri effetti potenzialmente importanti, orientati sul miglioramento delle capacità aerobiche. Sono noti infatti lavori in cui si è registrato un significativo aumento della capacità ventilatoria del soggetto o un incremento del treshold ventilatorio, anche se purtroppo questi non si accompagnano ad un miglioramento della prestazione aerobica.
In concomitanza a questi effetti, sembra che la supplementazione con creatina possa garantire anche un aumento significativo della massa magra, purché associata ad un ciclo di allenamento intenso. Si è dimostrato infatti come il pull muscolare di creatina tenda ad aumentare soprattutto nelle regioni muscolari sottoposte ad allenamento.  L'incremento della massa magra, che secondo alcuni si esplicherebbe con un maggior richiamo di acqua intracellulare, mentre per altri attraverso un'ipertrofia muscolare indotta da fattori biomeccanici (maggior intensità di allenamento) o ormonali (aumento dei livelli di IGF1), potrebbe, come si evince da alcuni studi, inficiare la performance soprattutto per sport come il ciclismo o la maratona.
CE Extreme - Scitec Nutrition - Creatina etil estereUn'altra azione importante che resta ancora da caratterizzare è l'effetto mioprotettivo, evidenziato in alcuni lavori con una sensibile riduzione  dei livelli plasmatici di creatin kinasi  e con una diminuzione della attività della lattato deidrogenasi.
Per concludere, occorre sempre ricordare che la grande variabilità dei risultati ottenuti rispecchia la messa  a punto di strategie integrative e protocolli di valutazione differenti, ma soprattutto la grandissima variabilità individuale.   

Modo d'uso consigliato dalla ditta - Scitec Nutrition - Creatina etil estere

-

Modo d'uso nella pratica sportiva Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Molto ben caratterizzati sono i protocolli di integrazione per la creatina monoidrato.  I pochissimi studi riguardo invece la creatina etil estere, sembrano riprodurre e suggerire gli stessi dosaggi di quella monoidrato, ma come detto in apertura di articolo senza riprodurre gli stessi effetti. Quindi anche in questo caso sarà possibile suggerire l'assunzione preferibilmente con carboidrati e proteine, in dosi non superiori ai 5 grammi per volta di creatina, secondo diversi schemi che prevedano o meno la fase di carico. Questa fase, caratterizzata dall'assunzione di 20 gr/die (divisa in 4 assunzioni da 5 grammi) o di 0.3 gr per kg di massa magra/die per almeno 6 giorni, permette di aumentare il pull muscolare di fosfocreatina di un valore compreso tra il 20 ed il 40%, a seconda dello stato nutrizionale del  soggetto, che può essere successivamente mantenuto con 3 grammi/die.
In alternativa sarebbe possibile saltare la fase di carico, e raggiungere lo stesso risultato in maniera più graduale, con somministrazioni giornaliere di 3 grammi al giorno per circa 28 giorni.
Non mancano tuttavia in letteratura studi che mostrano dosaggi ancora differenti, ma che non godono di una casistica statisticamente significativa. Occorre sempre ricordare che la supplementazione con creatina, non dovrebbe superare le quattro settimane e dovrebbe essere seguita da una fase di wash-out (scarico) di almeno 6 settimane.

Sinergie Scitec Nutrition - Creatina etil estere

efficacia carnosinaCarboidrati + Creatina: assunti nell'ora precedente la gara garantiscono un importante sostegno energetico. Inoltre, l'uptake muscolare di creatina sembra significativamente potenziato dall'insulina rilasciata in seguito all'assunzione di carboidrati, con un aumento di oltre il 60% rispetto a quello ottenibile con la sola creatina.
Alcune evidenze inoltre, mostrano un incremento dei livelli del trasportatore GLUT 4 del glucosio, sul tessuto muscolare in seguito all'assunzione di creatina, con un incremento delle capacità di risintesi del glicogeno; questa azione potrebbe essere utilizzata nella finestra anabolica post-workout.
Carboidrati + creatina + proteine : garantisce un incremento dell'assorbimento paragonabile a quello presente per soli carboidrati semplici. In questo caso, tuttavia, si avrebbe un potenziale vantaggio sia sull'apporto nutrizionale  dello spuntino, sia una riduzione del picco glicemico potenzialmentepericoloso.
CLA + creatina + proteine: alle dosi rispettivamente di 6 gr, 9 gr e 36 gr assunte per 5 settimane, si è dimostrato efficace nel migliorare la forza ed incrementare la massa muscolare del 3 - 4 % in combinazione con allenamenti di forza.
Arginina + Creatina : sembra fornire una miglior spinta ergogenica con un incremento del picco massimo di forza.

Effetti collaterali Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Vari studi concordano nel ritenere sicura l'integrazione di creatina in individui sani. In particolare, studi relativi ad una supplementazione cronica (3-5 gr/die per un anno) ed acuta (20 gr/die per una settimana), non evidenziano effetti collaterali particolari.
Occorre tuttavia ricordare che l'ingestione di dosi troppo elevate o mal solubilizzate potrebbe accompagnarsi a crampi addominali, nausea, vomito e diarrea, così come somministrazioni croniche, soprattutto se effettuate in concomitanza con diete iperproteiche potrebbero aumentare significativamente il carico renale.
Infine, anche se non rappresenta un vero e proprio effetto collaterale, bisogna considerare che l'incremento del peso che deriva dall'accumulo di acqua all'interno della cellula, potrebbe incidere in negativo sulla performance.

Precauzioni per l'utilizzo Scitec Nutrition - Creatina etil estere

Il prodotto è controindicato nei casi di patologia renale o epatica, cardiovasculopatie e/o ipertensione, in gravidanza, durante l'allattamento e al di sotto dei 12 anni e adolescenti non ancora formati.
In caso di uso prolungato (oltre le 6/8 settimane) è necessario il parere del medico.


Il presente articolo, elaborato sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e pratica comune, ha solo scopo informativo e non ha pertanto valore di prescrizione medica. Si è quindi sempre tenuti a consultare il proprio medico, nutrizionista o farmacista prima di intraprendere l'uso di un qualsivoglia integratore. Ulteriori informazioni sull'analisi critica di Scitec Nutrition - Creatina etil estere.

 



Creatina bibliografica

Spillane, Mike; Schoch, Ryan; Cooke, Matt; Harvey, Travis; Greenwood, Mike; Kreider, Richard; Willoughby, Darryn S (2009). "The effects of creatine ethyl ester supplementation combined with heavy resistance training on body composition, muscle performance, and serum and muscle creatine levels". Journal of the International Society of Sports Nutrition 6: 6. doi:10.1186/1550-2783-6-6