α-Lipoic 200 PRO ACTION

α-Lipoic 200 PRO ACTION

Informazioni su α-Lipoic 200 PRO ACTION

α-Lipoic 200 PRO ACTION.

Integratore alimentare a base di acido alfa-lipoico.


FORMATO
Flacone da 60 cps, 388 mg cadauno


COMPOSIZIONE

Acido Alfa Lipoico ALIPURE : metodo di produzione brevettata dell'acido alfa lipoico, libero da solvente, che garantisce il massimo grado di purezza.
Amido di mais: eccipiente in grado di stabilizzare il principio attivo, e migliorarne l'assorbimento
Capsula: gelatina alimentare
Colorante: titanio biossido.

UNA CAPSULA DI α-Lipoic 200 PRO ACTION CONTIENE:
Kcal 1.5
kj 6.5
Proteine 0.095 g
Carboidrati 0.093 g
Grassi 0 g
Acido Lipoico (ALIPURE) 200mg

Caratteristiche del prodotto α-Lipoic 200 PRO ACTION

Acido Alfa Lipoico 200mg -  noto anche come lipoato o ALA, è una molecola ubiquitaria e fondamentale per il corretto funzionamento cellulare.
Acido alfa lipoicoPresente in tuberi, spinaci, broccoli ed in generale in tutti i tessuti ricchi di mitocondri, come le carni rosse, ma complessato e poco disponibile rispetto all'integratore di acido alfa lipoico, che può invece essere assorbito molto rapidamente a livello intestinale. Tramite il torrente circolatorio, può raggiungere i vari tessuti e permeare abbastanza agevolmente le membrane cellulari.  A questo livello gioca un ruolo fondamentale nei vari processi biochimici, ed in particolare agisce come  cofattore nelle reazioni red-ox. Infatti il suo ruolo è centrale nel metabolismo ossidativo, garantendo la decarbossilazione ossidativa del piruvato e dell'alfa chetoglutarato, consentendo l'avanzamento del ciclo di krebs, con conseguente aumento del contenuto energetico e rientrando anche nel metabolismo muscolare e nervoso degli aminoacidi a catena ramificata. Ma il suo ruolo benefico si concretizza soprattutto per il fortissimo potere antiossidante, che si espleta sia nella forma ossidata che in quella ridotta (acido diidro lipoico), garantendo inoltre la rigenerazione delle forme ridotte e funzionali di Vitamina E, C e Glutatione, quindi incrementando enormemente il potenziale antiossidante della cellula. Inoltre l'acido alfa lipoico, si è dimostrato in grado di migliorare l'uptake cellulare di glucosio, stimolando l'espressione di canali per il glucosio come GLUT4 e migliorando di conseguenza gli aspetti metabolici generali.
Le sue tantissime potenzialità si sono dimostrate utili nel trattamento della neuropatia diabetica, nell'alterato metabolismo glucidico nei diabetici di tipo II, nel migliorare il profilo lipidico, nel trattamento delle patologie epatiche, ateroschlerotiche e cardiovascolari, e come chelante di metalli pesanti.
La ricerca italiana, in particolare, si è contraddistinta nel fornire dati interessanti sulla sperimentazione di questa molecola.    

Potenziali benefici per l'uso sportivo α-Lipoic 200 PRO ACTION

  • Incremento delle capacità antiossidanti dell'organismo, fondamentali nelle prestazioni atletiche molto intense;

  • Incremento della massa magra;

  • Accumulo delle riserve di glicogeno muscolare;

  • Incremento delle capacità energetiche;

  • Riduzione della massa grassa.

Tuttavia gli unici effetti dimostrati e presenti in letteratura, sono quelli relativi al potenziamento delle capacità antiossidanti, con una riduzione sensibile dei marker di danno ossidativo e della lipoperossidazione, e con un incremento della forma ridotta, quindi antiossidante, del glutatione, dopo attività fisica.

Modo d'uso consigliato dalla ditta - α-Lipoic 200 PRO ACTION

1 cps al giorno in un po d'acqua a stomaco pieno.

Modo d'uso nella pratica sportiva α-Lipoic 200 PRO ACTION

Vari sono i dosaggi proposti dalla letteratura scientifica.
Infatti tra i 200/400 mg al giorno, si è dimostrato efficace come antiossidante, riducendo il livello di ROS (potenti agenti ossidanti) e riducendo i markers di danno ossidativo.
Nel trattamento della neuropatia diabetica, invece, i suoi dosaggi possono superare anche il grammo, suddivisi durante la giornata.
Gli studi relativi alla capacità antiossidante dell'acido lipoico nella prestazione atletica, mostrano dosaggi di 600mg/die per 8 giorni.
Un vecchio studio del 1996 mostra come il suo livello ematico diminuisca del 20% se assunto a stomaco pieno rispetto al digiuno; tuttavia nella scheda di presentazione dell'azienda si raccomanda di assumere la capsula a stomaco pieno, per scongiurare bruciori di stomaco.

Come ottimizzare la sua attività - α-Lipoic 200 PRO ACTION

Differenti possono essere le potenziali applicazioni di questa molecola, ma occorre considerare che non tutte hanno trovato un riscontro scientifico, e molte non sono state neanche sperimentate.
Sicuramente se si volesse potenziare il suo potere antiossidante, potrebbe essere efficacemente associato ad altri antiossidanti, come la vitamina E, la vitamina C, il glutatione ed il coenzima Q10. I benefici dei cocktail di antiossidanti sono stati descritti più volte dalla letteratura scientifica, e sembrano anche efficaci nel contrastare l'incremento del danno muscolare che segue ad un intensa attività fisica, e facilitare il conseguente recupero.
Nella pratica sportiva, inoltre, si usa associare questa molecola al cromo picolinato e al'acetil L carnitina: questa associazione potrebbe ottimizzare il metabolismo ossidativo mitocondriale, sia lipidico che glucidico, aumentando decisamente le capacità energetiche del muscolo, e riducendo i meccanismi che portano alla formazione di lattato e alla sensazione di fatica.
Attenzione!!!! La sinergia tra cromo picolinato e acido lipoico, potrebbe abbassare notevolmente la glicemia (azione tra l'altro documentata anche da studi scientifici), e indurre un'importante ipoglicemia. Inoltre, uno studio mostra come l'acido alfa lipoico, assunto con creatina e saccarosio, possa incrementare il pull di creatina muscolare, rispetto alla sola creatina o alla creatina con saccarosio dopo 5 giorni.

Razionale d'uso - α-Lipoic 200 PRO ACTION

Ben dimostrati sono gli effetti terapeutici dell'acido alfa lipoico nel trattamento di numerose patologie.
Pochi studi sono stati effettuati, invece, sulla sua applicazione in campo sportivo: tuttavia da questi emerge il ruolo antiossidante, che si espleta nella riduzione dei markers di danno ossidativo muscolare, e nell'aumento di importanti antiossidanti come il glutatione nella sua forma ridotta.
Riguardo invece l'associazione di antiossidanti, la letteratura ritiene efficace l'attività di questi nel ridurre il danno ossidativo sia in condizioni patologiche che in seguito ad attività fisica, mentre l'associazione tra acido alfa lipoico e acetyl l carnitina, è stata documentata nel trattamento delle patologie neurodegenerative, nella riduzione della funzionalità mitocondriale associata all'età ed in patologie cardiovascolari, dimostrandosi efficace nel ridurre il danno ossidativo, ma soprattutto nel  preservare la corretta funzionalità mitocondriale.
Mancano studi sull'efficacia della loro associazione in individui sani sottoposti ad esercizio fisico.

Effetti collaterali α-Lipoic 200 PRO ACTION

A dosi superiori ai 1200mg/die  sono stati documentati effetti collaterali quali prurito, formicolio e affezioni del tratto gastro intestinale (diarree, vomito e crampi addominali).

Precauzioni per l'utilizzo α-Lipoic 200 PRO ACTION

Controindicato nei casi di patologia renale, epatica, diabetica, gravidanza e allattamento.

Interazioni

Farmacologiche - data la capacità dell'acido lipoico di attivare l'assunzione del glucosio intracellulare, la contemporanea assunzione di ipoglicemizzanti potrebbe avere un imprevisto e marcato effetto ipoglicemizzante; occorre quindi consultare il proprio medico prima dell'uso.
Alimentari - data la struttura molto simile alla biotina, le due molecole potrebbero competere per il trasportatore di membrana.


Il presente articolo, elaborato sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e pratica comune, ha solo scopo informativo e non ha pertanto valore di prescrizione medica. Si è quindi sempre tenuti a consultare il proprio medico, nutrizionista o farmacista prima di intraprendere l'uso di un qualsivoglia integratore. Ulteriori informazioni sull'analisi critica di α-Lipoic 200 PRO ACTION.


BIBLIOGRAFIA

Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2003 Sep;13(3):294-302.

Effect of alpha-lipoic acid combined with creatine monohydrate on human skeletal muscle creatine and phosphagen concentration.

Burke DG, Chilibeck PD, Parise G, Tarnopolsky MA, Candow DG.
The effect of acetyl-L-carnitine and R-alpha-lipoic acid treatment in ApoE4 mouse as a model of human Alzheimer's disease.
Shenk JC, Liu J, Fischbach K, Xu K, Puchowicz M, Obrenovich ME, Gasimov E, Alvarez LM, Ames BN, Lamanna JC, Aliev G.
J Neurol Sci. 2009 Aug 15;283(1-2):199-206. Epub 2009 Apr 1.
Mitochondrial decay in the brains of old rats: ameliorating effect of alpha-lipoic acid and acetyl-L-carnitine.
Long J, Gao F, Tong L, Cotman CW, Ames BN, Liu J.
Neurochem Res. 2009 Apr;34(4):755-63. Epub 2008 Oct 10.
Effect of combined treatment with alpha-Lipoic acid and acetyl-L-carnitine on vascular function and blood pressure in patients with coronary artery disease.
McMackin CJ, Widlansky ME, Hamburg NM, Huang AL, Weller S, Holbrook M, Gokce N, Hagen TM, Keaney JF Jr, Vita JA.
J Clin Hypertens (Greenwich). 2007 Apr;9(4):249-55.
Mitochondrial membrane damage during aging process in rat heart: potential efficacy of L-carnitine and DL alpha lipoic acid.
Savitha S, Panneerselvam C.
Mech Ageing Dev. 2006 Apr;127(4):349-55. Epub 2006 Jan 20.
Antioxidant therapy in human endocrine disorders.
Golbidi S, Laher I.
Med Sci Monit. 2010 Jan;16(1):RA9-24. Review.PMID: 20037503 [PubMed - indexed for MEDLINE]Related citations
Antioxidant properties of an endogenous thiol: Alpha-lipoic acid, useful in the prevention of cardiovascular diseases.
Ghibu S, Richard C, Vergely C, Zeller M, Cottin Y, Rochette L.
J Cardiovasc Pharmacol. 2009 Nov;54(5):391-8. Review.
Alpha-lipoic acid as a dietary supplement: molecular mechanisms and therapeutic potential.
Shay KP, Moreau RF, Smith EJ, Smith AR, Hagen TM.
Biochim Biophys Acta. 2009 Oct;1790(10):1149-60. Epub 2009 Aug 4. Review.
Nutritional supplementation for type 2 diabetes: a systematic review.
Bartlett HE, Eperjesi F.
Ophthalmic Physiol Opt. 2008 Nov;28(6):503-23. Review.
Alpha-lipoic acid supplementation and diabetes.
Singh U, Jialal I.
Nutr Rev. 2008 Nov;66(11):646-57. Review.
Alpha-lipoic Acid Improves Endothelial Dysfunction in Patients with Subclinical Hypothyroidism.
Gd X, Jh P, Hl S, Ls Z.
Exp Clin Endocrinol Diabetes. 2010 Feb 16. [Epub ahead of print]
Alpha-lipoic acid improves vascular endothelial function in patients with type 2 diabetes: a placebo-controlled randomized trial.
Heinisch BB, Francesconi M, Mittermayer F, Schaller G, Gouya G, Wolzt M, Pleiner J.
Eur J Clin Invest. 2010 Feb;40(2):148-54. Epub 2009 Dec 27.
Assessment of the antioxidant effectiveness of alpha-lipoic acid in healthy men exposed to muscle-damaging exercise.
Zembron-Lacny A, Slowinska-Lisowska M, Szygula Z, Witkowski K, Stefaniak T, Dziubek W.
J Physiol Pharmacol. 2009 Jun;60(2):139-43.
Oral antioxidants and cardiovascular health in the exercise-trained and untrained elderly: a radically different outcome.
Wray DW, Uberoi A, Lawrenson L, Bailey DM, Richardson RS.
Clin Sci (Lond). 2009 Mar;116(5):433-41.
Effects of antioxidant supplementation and exercise training on erythrocyte antioxidant enzymes.
Marsh SA, Laursen PB, Coombes JS.
Int J Vitam Nutr Res. 2006 Sep;76(5):324-31.
Endocr Pract. 2002 Jan-Feb;8(1):29-35.

Pharmacokinetics, tolerability, and fructosamine-lowering effect of a novel, controlled-release formulation of alpha-lipoic acid.

Evans JL, Heymann CJ, Goldfine ID, Gavin LA.
Eur J Clin Pharmacol. 1996;50(6):513-4.

Influence of food intake on the bioavailability of thioctic acid enantiomers.

Gleiter CH, Schug BS, Hermann R, Elze M, Blume HH, Gundert-Remy U.



Ultima modifica dell'articolo: 16/01/2016