ALC supplement PRO ACTION

ALC supplement PRO ACTION

Informazioni su ALC supplement PRO ACTION

ALC supplement PRO ACTION (capsule da 500 mg).

Integratore alimentare di acetil L carnitina.


FORMATO
Flacone da 60 cps, 500 mg cadauno


COMPOSIZIONE

Acetil L-Carnitina cloridrato: sale stabile del principio attivo.
Amido di riso: eccipiente in grado di stabilizzare il principio attivo e migliorarne l'assorbimento.
Capsula: gelatina alimentare.
Colorante: titanio biossido.
UNA CAPSULA DI ALC supplement PRO ACTION CONTIENE:
Kcal 1.1
kj 4.7
Proteine 0.085 g
Carboidrati 0.194 g
Grassi 0 g
Acetil carnitina 200mg

Caratteristiche del prodotto ALC supplement PRO ACTION

Il prodotto descritto può esser considerato un integratore a base di acetil-L-carnitina. Come principio attivo, infatti, ritroviamo esclusivamente l'ALC al dosaggio di 200mg per capsula. Il prodotto si presenta sottoforma di capsule di gelatina alimentare, in grado di renderne più semplice l'assunzione e proteggere il principio attivo da possibili eventi ossidativi che ne comprometterebbero la funzionalità. La capsula viene facilmente digerita a livello gastrico e l'acetil-L-carnitina prevalentemente assorbita a livello duodenale (attraverso meccanismi di diffusione passiva e cotrasporto facilitato con il sodio).
L'ALC è l'estere più abbondante della più comune L-carnitina ((3R)-4-trimetilammino-3-idrossibutirrato), coinvolto principalmente

  • nel trasporto degli acidi grassi attraverso la membrana mitocondriale, promuovendone l'ossidazione con conseguente produzione di energia,
  • nella regolazione del rapporto acetil CoA/CoA, ottimizzando il metabolismo glucidico,
  • nella funzione colino simile, importante come fattore antiossidante e neuroprotettivo.

Rispetto alla più comune L carnitina (sottoforma di integratore), l'acetil-L-carnitina  presenta un miglior profilo di assorbimento, con livelli di biodisponibilità che si attestano intorno al 43% (valutato su dosi di 2 gr/die) e raggiungimento del picco ematico a 4h dalla somministrazione orale (valutato su dosi farmacologiche e non integrative).

Potenziali benefici per l'uso sportivo ALC supplement PRO ACTION

  • Maggior efficienza del metabolismo ossidativo lipidico
  • Ottimizzazione dei processi glicolitici e ossidativi degli zuccheri, con conseguente riduzione del lattato (ridotta sensazione di fatica muscolare post workout)
  • Risparmio di glicogeno muscolare e ridotta sensazione di fatica muscolare post workout
  • Generale attività antiossidante
  • Miglioramento generalizzato del metabolismo ossidativo, con conseguente aumento delle capacità resistive dell'atleta.

Modo d'uso consigliato dalla ditta - ALC supplement PRO ACTION

1 cps al giorno in un po' d'acqua.

Modo d'uso nella pratica sportiva ALC supplement PRO ACTION

Nella pratica sportiva la supplementazione con acetil carnitina può arrivare sino ai 2 gr al giorno, anche se sono descritti protocolli integrativi più concentrati, ma evidentemente inutili.
In caso di elevati dosaggi, per garantire il corretto assorbimento sarebbe necessario suddividere la quantità totale in più assunzioni da circa 500 mg/die, per le quali i livelli di biodisponibilità risultano massimi. Occorre non prolungare la somministrazione oltre le 4 settimane, al fine di evitare un accumulo ematico di acetil-L-carnitina, con conseguente riduzione del riassorbimento renale ed aumentata clearance; in altre parole, significherebbe buttar via il prodotto e far compiere inutile lavoro ai reni.
L'emivita risulta essere stimata intorno alle 6,5 ore.

Come ottimizzare la sua attività - ALC supplement PRO ACTION

I risultati migliori per uso sportivo, sarebbero sicuramente quelli mirati alla perdita di massa grassa. Risulta quindi evidente che l'associazione migliore prevede un regime dietetico ipocalorico, e un attività fisica prevalentemente aerobica blanda, tenendo conto che il trasporto lipidico per l'utilizzazione a fini energetici è massimo quando il metabolismo glucidico è ridotto.
A tal proposito potrebbe essere previsto un ciclo integrativo con dosi crescenti di ALC, accompagnato ad una graduale riduzione calorica e del tenore glucidico del proprio piano dietetico.

Razionale d'uso - ALC supplement PRO ACTION

Numerosi sono gli studi pubblicati in letteratura riguardo le capacità metaboliche e terapeutiche della carnitina e dei suoi derivati acilici, ma tutti sono riferiti al miglioramento di condizioni patologiche accertate.
Mancano tuttavia studi che dimostrino l'efficacia della supplementazione con acetil L carnitina nel migliorare la performance atletica, nonostante la letteratura mostri il diretto coinvolgimento di questa molecola nel metabolismo muscolare scheletrico durante l'attività fisica, e nella riduzione della massa grassa totale
La tappa limitante della supplementazione sportiva sembra essere la capacità di immagazzinamento a livello muscolare, anche se un recente studio mostra l'incremento delle scorte muscolari di carnitina dopo supplementazione con acetil carnitina endovenosa e iperinsulinemia controllata, situazione tuttavia molto difficile da riprodurre nella comune pratica integrativa.

Effetti collaterali ALC supplement PRO ACTION

Ad alte dosi posso realizzarsi episodi di insonnia, nausea, crampi addominali, emicrania e disturbi gastro intestinali.

Precauzioni per l'utilizzo ALC supplement PRO ACTION

Controindicato nei casi di patologia renale, epatica, diabetica, gravidanza, allattamento, disturbi del tono dell'umore.


Il presente articolo, elaborato sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e pratica comune, ha solo scopo informativo e non ha pertanto valore di prescrizione medica. Si è quindi sempre tenuti a consultare il proprio medico, nutrizionista o farmacista prima di intraprendere l'uso di un qualsivoglia integratore. Ulteriori informazioni sull'analisi critica di ALC supplement PRO ACTION.

 

BIBLIOGRAFIA

Applied metabolics - aceti l carnitina.

J Physiol. 2007 June 1; 581(Pt 2): 431-44

New insights concerning the role of carnitine in the regulation of fuel metabolism in skeletal muscleFrancis B Stephens, Dumitru Constantin-Teodosiu, and Paul L Greenhaff

Ann N Y Acad Sci. 2004 Nov;1033:30-41.

Kinetics, pharmacokinetics, and regulation of L-carnitine and acetyl-L-carnitine metabolism Rebouche CJ.

Gastroenterology. 1986 Jul;91(1):10-6.

Carnitine transport in human intestinal biopsy specimens. Demonstration of an active transport system.  Hamilton JW, Li BU, Shug AL, Olsen WA.

Clin Pharmacokinet. 2003;42(11):941-67.

Pharmacokinetics of L-carnitine. Evans AM, Fornasini G.

J Appl Physiol. 1988 Jun;64(6):2394-9.

Influence of carnitine supplementation on muscle substrate and carnitine metabolism during exercise. Soop M, Björkman O, Cederblad G, Hagenfeldt L, Wahren J.

Carnitine for fatigue in multiple sclerosis.

Tejani AM, Wasdell M, Spiwak R, Rowell G, Nathwani S. Cochrane Database Syst Rev. 2010 Feb 17;2:CD007280.



Ultima modifica dell'articolo: 23/05/2016