Modellarsi in casa

A cura di Ivan Mercolini

 

Qui riporto larga parte delle direttive e aggiungo delle mie:

  1. Distribuite le calorie in 5-6 piccoli pasti anziché in 2-3 pasti abbondanti. Questo manterrà i livelli di insulina costanti, renderà più difficile l'accumulo di grasso ed eviterà l'effetto soporifero post prandiale.
  2. Mangiate vario. Questo vi permetterà di assicurarvi l'apporto di tutti i micro e macronutrienti necessari, evento che un'alimentazione a ventaglio ristretto non vi garantisce (salvo ovviamente non sia stata stilata da un nutrizionista qualificato, ma sia semplicemente dovuta a vs. consuetudine/tradizione).
  3. Consumate 4, 5 o più porzioni di frutta e verdure fresche al giorno. Questi alimenti sono ricchi di fibre, ipocalorici (salvo qualche eccezione ben nota), a basso IG (sempre salvo rare eccezioni), alcalinizzanti.
  4. Regole alimentariConsumate almeno 200g di verdure PRIMA del pasto, comprendendo tra queste, oltre alle numerose insalate a foglia verde, anche cetriolo, finocchio, sedano, peperone.... tale abitudine vi permetterà di riempire lo stomaco con prodotti che richiedono più calorie per la loro digestione di quelle che forniscono, costringendovi a consumare meno dei successivi alimenti concentrati.
  5. Consumate la frutta con la buccia, dopo averla ben lavata. La buccia è parte preziosa del frutto. La frutta è ricca di fibre solubili.
  6. Consumate il pane in forma integrale, oppure al posto di questo usate una manciata di estrusi di crusca da agricoltura biologica (è importante che sia BIO, in quanto la crusca è esposta alla maggior parte dei veleni), al fine di assumere sufficienti fibre insolubili ed accelerare il transito intestinale
  7. Prevedete periodi di assunzione di yoghurt probiotici (uno al dì per almeno un mese), soprattutto se venite da terapie antibiotiche e/o disordini alimentari. Abituatevi sempre ad assumere probiotici periodicamente. Non indirizzatevi a quelli più reclamizzati che cercano di confondere le acque, creando equivoci tra probiotici ed anoressanti, che invece sono due cose ben diverse. Siate accorti nel seguire la catena del freddo dal supermercato al vs. frigo.
  8. Assumete un cucchiaio di olio di semi di canapa biologico ogni giorno, così, oppure quale condimento delle insalate. L'olio di semi di canapa contiene grassi della famiglia omega3 ed omega6 nella corretta proporzione tra loro (secondo le proporzioni Istituto Colgan). Lo trovate in tutti i negozi di macrobiotico e di biologico. A volte lo tengono anche i negozi di integratori. Tale olio deve essere di prima spremitura a freddo, biologico. Va conservato in frigorifero in bottiglia scura. Va consumato sempre crudo.
  9. Mangiate almeno tre porzioni di pesce a settimana. Pesci quali sgombro, tonno (non quello in scatola), salmone, .... sono ricchi di EFA. Non li friggete però!!!!
  10. A proposito: eliminate i fritti!!! Se questo è troppo per voi, allora limitate il fritto alle sole occasioni speciali (cene o pranzi al ristorante).
  11. Eliminate l'alcool, o quanto meno riducetelo ad un solo bicchiere di vino a pranzo e a cena e ad un solo cocktail il sabato sera (sempre che non guidiate, effettuate l'alcool test prima di salire al volante). Gradualmente, però, gradirei puntaste all'eliminazione totale.
  12. Eliminate il fumo o, quanto meno nelle prime fasi, riducetelo a 3-5 sigarette/die. Poi eliminatelo.
  13. Non combinate latte/latticini e derivati con la carne o il pesce. Non solo per la norma della dieta dissociata che vuole non si combinino più fonti proteiche nobili contemporaneamente, ma anche per un'altra ragione: il latte nel tragitto digestivo coagula formando una pellicola intorno al chimo di carne/pesce. Questa pellicola non permette un'adeguata lavorazione delle carni da parte dei succhi digestivi. Così queste parti non correttamente digerite danno luogo a problemi intestinali soprattutto se l'alimentazione non è stata al contempo ricca di fibre insolubili (sarà evidente la scorretta digestione dall'odore e dalla consistenza delle feci). Un'alimentazione sì errata protratta nel tempo, è eziologica per il cancro all'intestino, al colon e al retto.
  14. Consumate il monopiatto. Abbiamo parlato di piccoli pasti distribuiti. Quindi niente più cene o pranzi con primo, secondo, terzo, contorno   ecc. ecc.. Ma dopo l'abbondante razione di verdure miste succitata, fate seguire un primo (70-100g di pasta, la dose dipende dal soggetto e dai suoi fabbisogni energetici chiaramente) oppure un secondo (esempio: 200 g di petto di pollo con 60g di pane integrale). Idealmente consumate il primo in uno dei piccoli pasti diurni, e il secondo in uno dei pasti serali. Infatti, verso le 14:00 il picco circadiano dei tiroidei aiuterà a non far depositare i carbo nel tessuto adiposo, e il picco notturno del somatotropo sarà incentivato da un pasto serale leggero e proteico.
  15. Bevete almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Se lavorate in ufficio, portatevi una bottiglia da 1.5 litri al mattino, sorseggiatela durante il giorno, e assicurate di averla terminata prima di lasciare il lavoro la sera. Nel periodo estivo, prendete acque mineralizzate per compensare le perdite con il sudore. L'acqua è alcalinizzante, purificante, drenante, economica, e voi siete fatti per gran parte di....?
  16. No al junk food. Evitate come la peste i fast-food. Non so come vi possa venire a mente di mangiare alimenti genuini pagandoli quel prezzo lì. Pagate per quello che vi danno, e a quei prezzi si forniscono solo rifiuti biologici. Noi siamo costituiti da quello che abbiamo mangiato nell'ultimo anno, se mangiate mondezza cosa siete???
  17. Ho detto che probabilmente avete bambini. Bene, non abituateli ai fritti e alle salse, per farli star buoni al ristorante. Non pensiate di esser bravi genitori comportandovi così. L'iperplasia delle cellule adipose avviene tutta nell'infanzia. E una volta che avrete tirato su un adolescente obeso, di chi è la colpa? In età adulta si possono ridurre o aumentare di volume le cellule adipose, ma il numero glielo avete creato voi. Siete pronti ad assumervi questa responsabilità? Abituateli invece ai sapori delicati della frutta. Per gli spuntini, al posto di quelle aberranti merendine, date loro della frutta cotta o della frutta fresca. E se fanno i capricci sappiate esser severi... un giorno, quando cominceranno a guardare all'altro sesso, vi ringrazieranno... in merito, leggetevi le mie lezioni precedenti.
  18. Ho detto che dovete fare piccoli pasti. Quindi come spuntini potrete farvi un piccolo panino integrale, magari con prosciutto dolce (che non ha i nitriti e nitrati dei salumi conservati) e pomodoro da insalata, oppure yoghurt magro con frutta (ricordo che la frutta staziona poco nello stomaco, quindi va consumata da sola oppure con proteine magre). Di certo non prendete merendine, che hanno alto IG e sono povere in micronutrienti.

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 »


ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo