Ellittiche

 

CARATTERISTICHE DELLE ELLITTICHE


L'ellittica è un attrezzo faticoso, infatti è meglio iniziare con sedute di allenamento brevi, di circa 10-15 minuti, soprattutto se si è poco allenati, cercando di mantenere sempre un movimento fluido e continuo. Successivamente si potranno anche fare allenamenti di 30-45 minuti, ma è meglio iniziare pian piano.

EllitticheCon l'utilizzo dell'ellittica e la pedalata in avanti si sollecitano in maniera particolare i quadricipiti, gli addominali e i glutei. Con l'ellittica, la pedalata può avvenire non solo in avanti, ma anche all'indietro consentendo in particolare l'allenamento dei muscoli posteriori della coscia. Con il movimento delle "braccia" superiori della ellittica si allenano tutti i muscoli delle braccia e anche i pettorali. Con l'utilizzo dell'ellittica si effettuano anche allenamenti cardiovascolari con l'obiettivo di aumentare la resistenza sotto sforzo, con notevoli benefici per tutto l'apparato cardiovascolare.

Durante l'allenamento è molto importante mantenersi ben eretti, non piegati, con una giusta distanza tra le proprie braccia e quelle della ellittica. Se non si è allenati, è meglio ridurre al minimo la pedalata all'indietro, che seppure abbia effetti positivi sui muscoli posteriori della coscia, può causare infortuni alle ginocchia. Inoltre, è importante tenere un ritmo continuo ed armonioso di allenamento, senza strappi. Nei modelli di ellittiche che lo consentono, è consigliabile modificare la resistenza aumentandola quando ci si trova quasi alla fine dell'esercizio, per poi diminuirla in maniera graduale fino alla fine della propria sessione di allenamento.
La caratteristica fondamentale dell'ellittica è il movimento fluido e morbido con cui si eseguono gli esercizi.
Ci sono diversi tipi di Ellittiche e possono essere suddivise per lunghezza:

inferiore a 1 metro: spesso non dispongono di una lunghezza sufficiente per proporre un reale movimento ellittico fluido. Infatti il movimento delle gambe è piuttosto circolare e in tonicità muscolare è abbastanza limitato.

Poi ci sono le ellittiche fra 1 m e 1,30 m, in cui l'ampiezza della falcata è già decisamente più fluida e morbida. Sono ellittiche piacevoli da utilizzare e la parte superiore del corpo (braccia, tronco e schiena) viene particolarmente sollecitata durante la seduta, permettendo un allenamento adatto a tutti i livelli.
Infine ci sono ellittiche di lunghezza di falcata superiore a 1,30 m, in questo casi si tratta di ellittiche di alta qualità dotate di una struttura molto robusta e di un'ampiezza di corsa notevole. Sono da consigliare agli utilizzatori alti più di 1,80 m e che desiderano allenarsi su un prodotto confortevole.

In generale le console delle ellittiche visualizzano informazioni di base, utili agli allenamenti, come il tempo, la velocità, la distanza percorsa, le calorie bruciate e la talvolta anche la frequenza cardiaca.
Alcuni modelli di ellittiche hanno anche una regolazione dell'inclinazione di corsa. Su alcune ellittiche questo tipo di regolazione è manuale e obbliga l'utilizzatore a scendere dall'ellittica per far variare l'angolo di lavoro, invece su altri modelli di ellittiche questa regolazione e di tipo elettrico, tramite semplice pressione di un pulsante, che può essere variata durante l'esercizio senza alcuna interruzione.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo